Date fuoco, ma a voi stessi! | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 19maggio2020

1

Primi caldi, primi imbecilli. Tra la Martofa e Piano Liguori, Ischia ha già cominciato con gli incendi. Solitamente questo fenomeno aveva inizio ad estate inoltrata, ma evidentemente la libertà gradualmente ritrovata dopo il serrato lockdown a cui siamo stati sottoposti sembra aver messo qualcuno in condizioni di cominciare anticipatamente ad appiccare fuoco con “capi” di zolfo e carburanti vari lungo le nostre splendide colline.

Bene faceva notare l’amica Mirna Mancini quanto importante sia, ad esempio, l’itinerario di Piano Liguori nell’ambito del turismo del trekking e della sentieristica rurale sulla nostra Isola. Ma senza sollecitare inutilmente la sensibilità di certi soggetti disumani, basterebbe fermarsi alla considerazione del nocumento alla natura, alle colture e al pericolo per gli uomini derivante dall’azione indisturbata di questi novelli (ma non troppo) piromani, pronti magari a barattare la pulizia dei propri terreni con la messa a repentaglio del più prezioso patrimonio pubblico. Peggio ancora se, come nel caso dei peggiori idioti, si tratta solo di un semplice sfizio, quindi provocando un danno enorme a tutti senza trarne alcun vantaggio.

Solo domenica mattina, girando nel bosco con i cani, ho avuto modo ancora una volta di lodare Dio per quell’affascinante polmone verde che ci appartiene, in particolare nel cratere di Fondo d’Oglio, al Cretajo, dove ancora si può ammirare una vegetazione spontanea rigogliosa e non priva di rare specie botaniche protette.

Sarebbe auspicabile che tutte le Forze dell’Ordine, a cominciare dal Corpo Forestale dei Carabinieri, in sinergia con le sei amministrazioni comunali, la Protezione Civile Regionale e il servizio antincendio boschivo SMA, riuscissero a mettere in agenda anche un piano d’intervento e controllo del territorio che vada nella direzione di stanare questa gentaglia senza scrupoli e preservare il più possibile quella natura che orna le falde dell’Epomeo e le colline della nostra Isola.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui