fbpx

Danni d’asilo: a Casamicciola sarà «pedone» contro «Re»

Must Read

Ida Trofa | Danni da Asilo: il comune schiera un “pedone” con il re del foro. C’è, infatti, la costituzione in giudizio per il caso “Scuola Primaria de La Sentinella”. Una vicenda in chiaro scuro che allo stato si è conclusa con la prima vittoria giudiziaria della Diocesi di Ischia che ha imposto la sua linea sulla proprietà del cespite e una richiesta richiesta di risarcimento danni di oltre 100 mila euro. Era la primavera scorsa. Ora, in questo autunno che si preannuncia più rovente che mai per l’esecutivo Castagna, c’è la nuova sfida a suon di richieste risarcimento e udienze in tribunale.

Il segretario generale Anna Li Pizzi ha reso edotta la Giunta nel merito del ricorso al TAR per la questione Asilo e la Giunta ha dovuto regolarsi di conseguenza per evitare ulteriori brutte sorprese sul caso del Castanito.
“Veniva acquisito al prot.n.5440 del 21.06.2021 e notificato in pari data ricorso al TAR Campania – scrive la Li Pizzi caldeggiando l’assunzione di provvedimenti e l’assunzioni di indirizzi politici- da parte del Mons. Lagnese Pietro Vescovo di Ischia rappresentato e difeso dall’ Avv. Lorenzo Bruno Molinaro contro il Comune di Casamicciola Terme + altri per: la condanna ai sensi dell’art 30 D.Lgs. 104/10 del Comune di Casamicciola Terme , in persona del Sindaco, legale rappresentante p.t., nonché di quest’ultimo – quatenus opus – quale ufficiale di governo, al risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali subiti dalla Diocesi di Ischia in conseguenza della illegittima adozione dell’ordinanza n. 188 del 28 novembre 2017, con la quale il Sindaco del medesimo ente ha disposto | ex abrupto la requisizione dell’immobile sito alla via Castanito, località Sentinella…“

Insomma uno scontro tesissimo, che porta avanti Gennaro Pascarella nel solco dell’ultimo atto vergato Pietro Lagnese.
In tal senso si è ritenuto opportuno per la tutela, le ragioni ed interessi dell’Ente, resistere in giudizio nel ricorso citato.
In ciò individuando allo scopo quale difensore dell’ente avv. Giaffreda Stanislao esercitando il diritto potestativo di cui alla convenzione con lo stesso Giaffreda sottoscritta in data 30 dicembre2020 e per ia quale l’ente può conferire incarico al medesimo per un compenso pari al 50% rispetto a quanto stabilito ed approvato con delibera di G.C. nr.38/2019.
La decisone comporta la prenotazione di un impegna di spesa di € 800,00; oltre spese forfettarie pari al 25%, IVA e CPA inoltre € 90,00 spese di viaggio documentate.

Una delibera di giunta a cui viene conferita l’immediata eseguibilità in ragione della necessità di immediato approntamento della difesa dell’Ente ed alla cui approvazione hanno provveduto il solo sindaco Castagna, con gli assessori Stanislao e Fenina Senese. Siamo sicuri che l’avvocato del comune si mostrerà all’altezza, oltre ogni pronostico, così come è stato con lo spin-off caso di via dell’Antenna in zona Lava.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Tragedia. Uomo colto da malore, muore sulla strada di casa

Venerdì di dolore e di sgomento. La quiete della comunità isolana e della comunità di Casamicciola Terme, sono state...