Danni da maltempo, Enzo vara i lavori di messa in sicurezza del territorio

0

Ugo De Rosa | L’eccezionale ondata di maltempo del mese di novembre, in particolare dei giorni 12 e 13, ha causato danni che rendono necessaria l’adozione di iniziative da parte delle Amministrazioni comunali isolane.

Nel caso del Comune d’Ischia la Giunta, in attesa dell’eventuale assegnazione di contributi conseguenti alla dichiarazione di calamità naturale, ha varato un progetto di interventi per la messa in sicurezza del territorio da finanziare tramite un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti.

Nella delibera immediatamente eseguibile approvata (vista l’urgenza) si evidenzia infatti che «il territorio comunale è stato interessato dal pomeriggio del 12/11/2019 sino alle prime ore del 13/11/2019 da un eccezionale fenomeno atmosferico, con abnormi precipitazioni piovose, venti fortissimi con consequenziali mareggiate, che hanno causato ingenti danni alle strade, agli edifici pubblici e privati ed in particolare a tutte le coste e l’abitato costiero del Comune di Ischia; che l’intensità di tali fenomeni atmosferici hanno causato numerosi cedimenti alle sedi stradali, alla scomparsa di tutti gli arenili del Comune di Ischia e gravi danneggiamenti agli stabilimenti balneari; che in molte parti del territorio comunale si sono verificate cadute di piante di alto fusto, cedimenti banchine e marciapiedi, sollevamento basoli e sanpietrini, caduta di lampioni, cedimento di una porzione del pontile di collegamento del Borgo di Ischia Ponte con il Castello Aragonese, bene appartenente al patrimonio storico monumentale del Comune di Ischia».

Quindi si ricorda che il sindaco «ha trasmesso agli Enti competenti la dichiarazione dello stato di calamità naturale sul territorio del Comune di Ischia, ai sensi della normativa vigente, con la conseguente richiesta di un idoneo contributo per far fronte alle spese derivanti dai danni verificatisi nel territorio comunale».
In attesa, del contributo, l’arch. Consiglia Baldino, responsabile dei lavori pubblici, ha già redatto il progetto definitivo degli “interventi vari di messa in sicurezza del territorio comunale a seguito degli eventi calamitosi dei giorni 12-13/11/2019”, del costo complessivo di 215.304 euro, di cui 134.500 per i soli lavori.

Non si specifica in cosa consisteranno tali interventi vari, che sicuramente non potranno risolvere alla radice tutte le criticità, come ad esempio la difesa della costa. Si spera almeno che servano realmente a mettere in sicurezza il territorio, considerando che i fenomeni climatici estremi diventeranno sempre più frequenti.
Ad ogni modo, approvando il progetto definitivo la Giunta ha reso possibile la richiesta di mutuo alla Cassa Depositi e Prestiti. Le cui procedure per l’attivazione saranno curate dal rup ing. Francesco Fermo.

Un altro indebitamento, dunque, per far fronte a una vera emergenza, in attesa che arrivi l’eventuale contributo per lo stato di calamità naturale.
Gli interventi saranno inseriti nel programma delle opere pubbliche per il triennio 2019-2021 e la relativa variazione di bilancio assunta in via d’urgenza dalla Giunta dovrà poi essere ratificata dal Consiglio comunale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui