Cura “sicurezza” per la Sopraelevata Doppia striscia continua, bande trasversali e rilevatori di velocità

#Segnali #SicurezzaStradale
Arrivano i rilevatori di velocità all’esterno delle Gallerie e cambia la linea mezzeria. Ci sarà la deroga “comunale”?

10

Ida Trofa | EX S.S. 270 Isola Verde Ex SS 270, la Città Metropolitana realizza la nuova segnaletica dal Km 0+400 al Km 2+500 della Sopraelevata, fuori “Centro Abitato” nel Comune di Ischia con il disegno della doppia striscia continua e bande trasversali.
Arriva, così, la nuova segnaletica orizzontale e verticale e l’installazione di rilevatori di velocità. Dopo i morti e le tragedie, le solite e inutili pezze a colori.

L’esecuzione riguarda, in pratica, l’intero tratto della Sopraelevata di Ischia. Si tratta della realizzazione sia degli indicatori stradali verticali e che orizzontali. Inoltre saranno installati dei dissuasori.
Tutto alla stregua delle risultanze della riunione tenutasi in Prefettura lo scorso mese di luglio.

Su Ischia, l’ente metropolitano è responsabile, infatti, della Ex SS 270 nel tratto dal Km 0+00 al km 2+500, con denominazione comunale Via S. Girardi, appartiene al Demanio della Regione Campania e dal Km 29+700 al km 0+600, ove vige il limite di velocità pari a 30 Km/h e dal km 0+600 al km 3+00 vige il limite di velocità di 50 km/h.
Tenuto, dunque, conto del resoconto della riunione del 26 luglio 2019 in prefettura riguardante la tematica della sicurezza per prevenire incidenti sull’isola d’Ischia e alla stregua della nota tecnica di poche ore fa, del 23 settembre, la Direzione Gestione Tecnica Strade e Viabilità napoletana, considerato le caratteristiche orografiche del tracciato stradale che stimolano gli utenti della strada verso eccessiva velocità, ritiene utile potenziare la segnaletica stradale, verticale e orizzontale, nel tratto compreso dal km 0+400 al km 2+500 della ex SS 270 Isola Verde, con i seguenti interventi: sostituzione dell’attuale striscia di mezzeria (allo stato continua) con doppia striscia continua; esecuzione di bande trasversali di rallentamento; sostituzione, sistemazione e rivisitazione della segnaletica verticale nel rispetto della suddetta Determinazione n° 5298/2014 ai sensi degli art. 6, 39, 139 comma d, del “Nuovo codice della strada”, decreto legislativo 30 aprile 1992 n. 285 e successive modificazioni; installazione n° 4 rilevatori di velocità (in corrispondenza delle 2 gallerie e all’altezza del km 1+100).

Viene così potenziata la segnaletica stradale, verticale ed orizzontale, nel tratto forse più pericoloso dell’intero tracciato, da anni divenuto, senza soluzione di continuità una lingua d’asfalto e di morte. Il provvedimento è a cura del dirigente dott. Maurizio Bertolotto.

10 Commenti

  1. Praticamente c’era qualcosa di soldi da
    ” mangiare” e quindi come solito piatto ricco mi ci ficco….. a cosa serviranno questi interventi???

  2. Bastava restringere le carreggiate ,
    facendo marciapiedi con guard rail di protezione ,, ci sono molti ingressi privati sulla strada e far fare il giro del mondo ogni volta che si deve entrare ed uscire , non è giusto. per colpa di gente che non rispettail limite di velocità , drogati ed ubriachi.

  3. Domando scusa, per “bande trasversali” si intendono i dossi gialli e neri? Perchè in tal caso la cura è peggiore del male. Quegli affari sfondano vertebre e sospensioni anche passandoci sopra a spinta.

  4. Maria Rosaria Morgera immagino che lei non ha la patente, o almeno lo spero perché se così fosse le andrebbe revocata immediatamente, per poi ritornare alla scuola guida e studiare nuovamente.
    Per lei è normale che un veicolo esce o entra da un varco e taglia la strada ad altri veicoli???
    E poi andiamo a vedere quanti varchi regolari ci sono e quanti invece sono abusivi!!
    La colpa degli incidenti è sicuramente da addebitare alla velocità, alla sbadataggine, all’uso del cellulare, ma va addebitata anche a chi non sa guidare e qui da noi è pieno di persone che ha preso la patente alla scuola guida di topolino.

    • signor RIFLETTORE il suo commento è offensivo ed inopportuno , lei si deve limitare a parlare del servizio non su quello che pensano altri,gentilmente faccia cancellare immediatamente il suo commento nei miei riguardi,ma come si permette , chi la conosce? è facile parlare in anonimato ,prenderò provvedimenti , chi di dovere saprà come rintracciarla grazie

      • Ovviamente tutto inutile. Anche prima c’era una segnaletica ed anche se non potenziata come citato nell’articolo non veniva rispettata. La segnaletica potenziata o no non verrà mai rispettata e la gente eccederà sicuramente i limiti.
        Ma come è possibile che la legge non permette l’installazione di autovelox oppure dossi artificiali? È talmente semplice la soluzione pero siccome siamo in Italia e per di più ad Ischia tutto è impossibile ed inimmaginabile.

  5. Esempio: All improvviso diventiamo tutti svizzeri e andiamo a 50 km/h mi si buca una ruota, sbando e vado con il mio SUV verso la ringhiera laterale …. pensate che tenga?
    Chiediamo al genio che spende tipo 50mila euro per caz….te tra segnali bande laterali ecc e non investe soldi per un guardrail di MER….!!!!!
    SIETE DEI FENOMENI

  6. La mia non è un offesa, perché a mio modo di vedere se uno commenta in questo modo ha bisogno di rispolverare i libri di scuola guida.
    In qualunque dei casi faccia attenzione lei a come commenta perché dare la colpa a gratis ad altri apostrofandoli ubriaconi drograti è altro che offensivo!

  7. A parte il fatto che la doppia striscia forse è pure illegittima perché se io abito sulla sopraelevata e devo svoltare a destra o sinistra non posso in quanto la doppia striscia non ti permette di farlo è un abuso vero e proprio. Non mi puoi costringere a fare il giro dell”isola per rientrare a casa. Fare i rattoppi quando le cose non funzionano sono bravi tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui