CUDAS: “Il mancato imbarco delle ambulanze è un disagio grave e intollerabile”

2

In merito alla problematica dell’impossibilità per le ambulanze con pazienti di imbarcare su navi traghetto interviene il Cudas.
“Continuano ad arrivarci segnalazioni di pazienti isolani da trasportare in ambulanza sia dall’isola in terraferma che viceversa ai quali è negato l’imbarco. Viaggi necessari, che sono diventati improvvisamente impossibili per un divieto  che si configura come un gravissimo e intollerabile motivo di disagio per l’utenza isolana e come la negazione del diritto alla mobilità e alla continuità territoriale. Una novità tanto più inaccettabile, perché riguarda spostamenti per motivi sanitari.
Come Cudas Ischia, manifestando forte preoccupazione per la situazione e profondo dissenso verso scelte che penalizzano le esigenze di chi già subisce pesantemente la condizione dell’insularità, assicuriamo pieno sostegno alla battaglia intrapresa dalla signora Rosa Iacono, che vede una crescente mobilitazione anche a Procida e a Capri. Urge che la questione sia affrontata nelle sedi opportune e risolta, perché ha già prodotto fin troppi disagi e non può essere sopportata oltre. Confidiamo in una forte iniziativa congiunta dei rappresentanti delle comunità di tutte e tre le isole.”

2 Commenti

  1. Il silenzio dei sindaci, delle Asl, e dell assessore regionale ai trasporti è a dir poco imbarazzante. CHE SCHIFO.
    Vai avanti Rosa, siamo con te.
    Vergogna a chi potrebbe risolvere la questione, ma resta nel suo penoso e ignobile silenzio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui