Covid19. Sandro e Rosetta positivi coronavirus. Abitano a Calitri, ma il virus li avrebbe potuti contagiare a Ischia

0
Blood sample with respiratory coronavirus positive

Tribe | Sandro e Rosetta sono positivi ma stanno bene e tra un po’ potrebbero anche essere dichiarati guariti, dopo 20 giorni di quarantena ed ansia. Sandro e Rosetta sono 2 degli oltre 105 mila positivi italiani al corona virus, abitano a Calitri ma la loro storia ci interessa poiché il corona virus potrebbe anche averli contagiati ad Ischia.

Ricostruendo la vicenda attraverso le parole dei protagonisti sui social, abbiamo appreso dunque che la coppia di abitanti del piccolo comune dell’Alta Irpinia è arrivata sulla nostra isola lo scorso 1 marzo, probabilmente in vacanza o comunque frequentando un albergo o un centro termale visto che loro stessi scrivono (dopo che la notizia della loro positività è stata divulgata): “Siamo rientrati il 12 marzo da Ischia dove ci siamo sottoposti a terapie inalatorie“.
Ovviamente la nostra isola non è Wuhan: i due ospiti hanno viaggiato ed incontrato persone, stretto mani, bevuto caffè in un bar a Napoli o Pozzuoli.

Quello che accade dopo, durante l’autoisolamento, lo racconta la coppia stessa: “Al ritorno dall’isola ci siamo chiusi in casa e non abbiamo più avuto contatti con nessuno. Siamo stati fortunati, il Covid si è presentato in una forma blanda”.
Ieri sera la notizia dei primi casi positivi a Calitri è stata comunicata dal sindaco Michele Di Maio, che attraverso il suo profilo Facebook ha reso noto l’esito sfavorevole delle analisi comunicatogli dalla Protezione Civile ma rassicurando la popolazione “I nostri concittadini da 20 giorni sono in quarantena, stanno bene, non hanno avuto contatti con nessuno. State tranquilli”.

Al post del primo cittadino sono seguiti numerosi commenti di auguri alla sfortunata coppia, che ha utilizzato la bacheca del primo cittadino per ringraziare e rassicurare parenti ed amici sul fatto che la forma virale contratta è poco aggressiva e di essere stati scrupolosi nell’evitare qualsiasi contatto personale.
A Sandro e Rosetta i nostri auguri per una veloce guarigione e con la speranza che tornino presto a visitare la nostra isola.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui