fbpx

Covid, tornano a salire i contagi: 42 attualmente positivi

Must Read

IDA TROFA | Mentre in tutto lo stivale monta la paura sui nuovi contagi e sulla quarta ondata con la cotante tensione tra no vax ed autorità, serpeggia sull’isola il timore di nuovi aumenti dei casi di Coronavirus.
Sarebbero, al momento, una 40ina i positivi comunicati alle autorità.
Mentre sul possibile ricovero di tre nuovi casi, tutti collegati al mondo della ristorazione, presso l’ospedale Anna Rizzoli di Ischia è giunta la secca smentita dei vertici ospedalieri responsabili del reparto Covid: “Balla micidiale”, ci dicono. Dunque, nessun nuovo ricovero per Coronavirus nel reparto Covid del nostro nosocomio. Questo all’esito degli esami disposti ed effettuati dall’Asl Napoli 2 Nord quotidianamente. L’attenzione resta comunque alta sull’isola dove, in questo frangente particolarmente torrido della stagione, torna ad alzarsi l’asticella dei contagi.

L’azienda sanitaria a quanto è dato sapere, auspicabilmente, effettua un monitoraggio costante e straordinario affinché il Rizzoli resti operativo e funzionale nella fase clou della stagione quando si prevede un aumento delle richieste di accesso in ospedale. Tutelando la comunità e l’utenza in questa delicata transizione pandemica.
La situazione – rassicurano dagli ambienti – è sotto controllo. Nelle prossime ore si potranno avere dati più precisi per definire il complesso quadro. Non esiste al momento, a quanto ci è dato sapere, rischio di focolaio in relazione ai ricoveri del Rizzoli né altrove.
In ogni caso il contagio sull’isola si alza. In linea con l’andazzo generale, come anzidetto, sono circa 40 gli attualmente positivi su tutta l’isola di Ischia.
Un dato modesto, questo, quando l’ombra della quarta ondata comincia a spaventare.

Nel comune di Ischia sono 14 i nuovi casi di contagio. Tra questi anche un intero nucleo familiare contagiato.
Lo scacchiere dei positivi, inoltre, contra 4 casi nel comune di Casamicciola Terme, 6 a Lacco Ameno dove, tra l’altro, risulta contagiata una famiglia composta da madre, padre e figlio; 2 a Serrara Fontana e 6 a Barano.
Il comune di Forio, ma non abbiamo la certezza del dato a differenza degli altri comuni, ne conta circa una 10. L’aumento dei contagi arriva in linea con quanto sta accadendo a larga scala. Ed era anche prevedibile con la riapertura e la vomente ripresa del turismo e delle attività.

Nessun complotto.
Dal 16 luglio l’Unità di Crisi Regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 ha smesso di inoltrare ai media la scansione comune per comune dei contagi. Secondo l’ l’Unità di Crisi, infatti, i sindaci dei vari comuni sono in possesso delle credenziali di accesso alla piattaforma Regione dove sono informati del costante andamento dell’epidemia.
Purtroppo, come vi abbiamo già detto durante i mesi duri della battaglia al covid, non è nei programmi dei sindaci voler rendere noto questo dato. Una mancanza di trasparenza inutile che non porta giovamento a nessuno.

Speriamo a breve di poter comprendere, anche grazie alle istituzioni (Comuni e Asl) con chiarezza e nel dettaglio il reale stato dell’epidemia sull’isola. Con spirito costruttivo e nel rispetto di chi fin qui si è prodigato a tutela della salute della nostra comunità. A favore di chi ama la statistica, dall’inizio della pandemia ad oggi, sarebbero poco meno di 450, i casi accertati di Covid-19 sull’isola d’Ischia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

E’ morto mons. Regine, la chiesa di Ischia perde un suo pilastro

A 93 anni, Don Giuseppe Regine, parroco della Chiesa di San Vito è deceduto. Un lutto che colpisce l'intera...