fbpx
HomeaperturaCovid in classe. All’Ibsen di Casamicciola contagi tra precauzione e confusione

Covid in classe. All’Ibsen di Casamicciola contagi tra precauzione e confusione

Precauzione e confusione, così si risolve, in due parole, dopo un week end di incertezze la delicata questione del contagio all’IC Ibsen di Casamicciola. Tutti in classe da martedì 27, oggi, eccetto una classe del plesso di Perrone posta in quarantena fiduciaria per avere avuto l’ultimo contatto sensibile con il contagiato. L’assenza di comunicazione, la colpevole pausa domenicale dell’ASL NA2 dal lavoro, ha costretto la direzione dell’istituto ad assumere misure in eccesso di prudenza. Ovvero 8 classi in DDI per circa 150 alunni tenuti a casa in attesa che l’azienda sanitaria tornasse a lavorare. Intuibili i disagi. E meno male che siamo in emergenza coronavirus!

Alle ore 19:20 del giorno 25 aprile non era pervenuta ancora alcuna disposizione da parte del DDP dell’ASL Na 2 Nord in relazione all’eventuale quarantena fiduciaria per i contatti stretti del docente risultato positivo il 24 aprile scorso (una ricaduta dopo la prima infezione del 2020 e la vaccinazione di inizio 2021).

È scattata in tal senso la “profilassi” oltre che la decisone di assumere tutte le iniziative necessarie alla tutela della popolazione scolastica coinvolta tenendo a casa una platea di 150 alunni e l’avvio, a scopo precauzionale, delle procedure di tracciamento e l’assunzione di tutte le misure necessarie ivi compresa la sanificazione degli spazi dedicati all’istruzione.
Al termine di giorni di tribolazione ed ansie sono giunte, solo ieri mattina al rientro dal fine settimana di riposo ASL, le attese disposizioni nel merito del nuovo contagio occorso ad una docente dell’istituto ed alla necessità di assumere tutte le opportune misure di tutela per la pubblica e privata incolumità previste in ossequio alla vigente normativa in materia di SARS COV2 .

Indirizzi sanitari del Dipartimento di Prevenzione che danno il via libera alla ripresa attività didattiche in presenza da martedì 27 aprile .
Ad annunciarlo il dirigente scolastico Marilisa Mancino in una nota ufficiale: “Con riferimento alla propria nota 3647 del 25/04/2021 con la quale si disponeva in via cautelativa e precauzionale la DDI anche per le classi in indirizzo a seguito di un caso positivo accertato COIVD 19 di docente scuola primaria, tenuto conto delle disposizioni ricevute dall’ UOSE 1 Napoli 2 Nord (Dipartimento di Prevenzione) nostro protocollo 3661 del 26/04/2021, si comunica che gli alunni della classi 1A 4A 5 B Plesso Perrone; 1 A 2 A 3A Plesso La Rita; 3 A Plesso Manzoni riprenderanno regolarmente le attività didattiche in presenza a partire dal giorno 27 /04/2021 in quanto come disposto nella nota sono stati posti in quarantena con isolamento domiciliare e sociale sorveglianza sanitaria esclusivamente i contatti del giorno 22/04/2021. Resta salva l’adozione di nuove disposizioni a seguito di ulteriori provvedimenti da parte del UOSE 1 Napoli 2 Nord (Dipartimento di Prevenzione)“.

La situazione ha, in ogni caos, suscitato grande preoccupazione.
I casi di positività riscontrati nelle scuole hanno immediatamente fatto scattare l’allarme: non solo a Casamicciola Terme, ma ovunque, specie per l’aumento in generale dei contagi che coinvolgono insegnanti, studenti e famiglie.

La situazione è ancora sotto controllo, ma viene monitorata con attenzione. Una tendenza che, ovviamente, non sorprende i tecnici e gli analisti della curva epidemiologica. Già da tempo è chiaro che l’andamento temporale del numero delle persone messe in quarantena è sovrapponibile a quello delle chiusure delle classi interessate da casi di positività. Il ricorso alla didattica a distanza aveva contribuito all’inversione della tendenza, facendo diminuire il numero complessivo delle prescrizioni di quarantena. Dunque è chiara la necessità di dover assumere comportamenti e procedure che ci aiutino a convivere con l’infezione e soprattutto a sopravvivere in questa enorme incertezza che ancora ci accompagna dopo oltre un anno, nonostante l’avvio, seppur difficile, della Campagna di Vaccinazione.

Gli altri articoli
Related News
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui