fbpx

Covid-19, un altro decesso al Rizzoli. Giorgio ha perso la sua ultima battaglia

Must Read

Ida Trofa | Il 2020 è stato un anno duro per tutto il mondo. Il 2021 che doveva essere la speranza per andare oltre la pandemia, invece, ci ha dato la certezza che siamo difronte ad una nuova era. Il Covid-19 ha spazzato via certezze per ognuno di noi, facendo precipitare gran parte della popolazione mondiale dentro una sorta di limbo psicologico a causa dell’emergenza sanitaria prima ed economica poi. E l’Italia, la Campania e, soprattutto, Ischia non sono state da meno.
In questi giorni difficili, dopo agosto il Covid 19 è tornato a far paura. Alita sulla nostra quotidianità e continua a condizionare e spazzare via vite umane.

Il Covid avanza. La sua morsa letale colpisce ancora le fasce deboli. E al P.O. Anna Rizzoli si continua a combattere con i reparti pieni, le unità ridotte all’osso con turni massacranti, anche dinanzi al costante contagio dei camici bianchi.
Medici, sanitari e parasanitari continuano a positivizzarsi così come le fasce deboli, persone fragili e indifese, continuano a morire.
L’ultima vittima di questo virus subdolo è stata un 57 enne di Ischia. L’uomo, dopo aver lottato per giorni nel reparto COVID del presidio di via Fundera ha perso la sua battaglia contro questo virus.

Tante, troppe, le vittime silenziose e inermi di questa strage anche in questa ultima, secondo molti, fase della Pandemia. Le vittime del Covid sull’isola d’Ischia sfiorano la drammatica quota 40. Sono attualmente 37 i decessi catalogati come morte per coronavirus.

Il Covid-19 continua dunque a portare morte e dolore.L’inesorabile evolversi di una malattia imprevedibile ed in parte ancora sconosciuta. Da quanto si apprende, l’uomo affetto dalla sindrome di Down è stato un soggetto troppo fragile per contrastare la forza e la letalità del COVID 19. Dopo aver combattuto strenauamente è deceduto nella notte tra venerdì 10 e sabato 11 settembre.
Dolore e cordoglio. Le parole pesano come macigni. Con i contagi in lenta ma costante ascesa, con il coinvolgimento anche i bambini e giovanissimi, anche i decessi non si fermano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

E’ morto mons. Regine, la chiesa di Ischia perde un suo pilastro

A 93 anni, Don Giuseppe Regine, parroco della Chiesa di San Vito è deceduto. Un lutto che colpisce l'intera...