venerdì, Marzo 5, 2021

Cotrasir, cartello ai raggi X. L’AGCM scrive ai comuni per fare chiarezza su “Trasporti speciali infiammabili e rifiuti da e per le isole campane”

In primo piano

Enzo e Gianluca. Ciò che Giosi ha diviso, Giosi ha unito

Gaetano Di Meglio | Era il 2015, dopo aver superato la sbornia e archiviato gli schiaffi elettorali della prima elezione...

Il Consiglio di Stato tentenna… Ma a Lacco Ameno è guerra di denunce anonime

Attesa febbrile per la pronuncia dei massimi giudici amministrativi sulla sorte della “fascia tricolare”: rivince Pascale o è la volta di De Siano?. Con la guerra giudiziaria e politica, prosegue la stagione dei corvi. Denunce apocrife con accuse ai politici. Accusatori e accusati fanno parte tutti della stessa barca

Giosi Ferrandino: “Ischia non perdere l’occasione Recovery”

https://youtu.be/hXXKLSQURO8 Gaetano Di Meglio | Con l'eurodeputato PD, Giosi Ferrandino, una riflessione sul governo Draghi, le possibilità del Recovery Fund...

Ida Trofa | Fari puntati sul COTRASIR. Entra nel vivo l’istruttoria dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. Dopo la batosta e le procedure di infrazione per le società di navigazione al centro della vicenda legata al “cartello” dei trasporti speciali, l’AGCM ha chiesto ai comuni di collaborare. Nello specifico si tratta di una richiesta di informazioni, ma leggiamo insieme i tratti salienti e l’humus delle richieste firmate dal dott. Giuseppe Quinto e la dott.ssa Giulia Battista e Valeria Amendola, Responsabile della Direzione e Responsabile del Procedimento.

“In data 14 gennaio 2020 l’Autorità, ai sensi dell’art. 14 della legge n. 287/ 1990, ha avviato una procedura istruttoria (n. I/839) nei confronti di Mediterranea Marittima S.p.A., Medmar Navi S.p.A., Servizi Marittimi Liberi Giuffré e Lauro S.r.l, Tra.Spe.Mar. S.r.l, GML Trasporti Marittimi S.r.l. e Consorzio Trasporti Speciali Infiammabili e Rifiuti (‘COTRASIR”), per accertare l’esistenza di una presunta intesa restrittiva della concorrenza nell’offerta dei servizi di trasporto speciali di infiammabili e rifiuti da e per le isole campane di Ischia, Procida e Capri, in violazione dell’art. 2 della legge n. 287/1990 e/o dell’art. 101 del TFUE.

Il provvedimento di avvio dell’istruttoria è pubblicamente disponibile sul sito internet dell’Autorità www.agcm.it. AI fine di disporre degli elementi conoscitivi necessari allo svolgimento dei compiti attribuiti all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato dalla legge n. 287/1990, si chiede di voler fornire, entro 7 giorni dal ricevimento della presente, le seguenti informazioni relative al trasporto marittimo fino alla terraferma dei rifiuti raccolti nel proprio territorio, corredate da ogni opportuna documentazione a supporto: a) Descrivere le modalità di gestione del servizio rifiuti da parte di Codesto Comune (i.e. in economia/tramite società partecipata/tramite società privata affidataria); in caso di gestione tramite società partecipata o privata affidataria precisare: nominativo della società, modalità di affidamento, durata dell’affidamento, servizi inclusi nel medesimo; b) Indicare – se del caso, reperendo l’informazione presso la società affidataria di cui al precedente punto a) – le modalità di approvvigionamento del servizio di trasporto rifiuti verso la terraferma, indicando, per ciascun anno dal 2015 ad oggi e per ciascuna tratta servita, le società di trasporto marittimo utilizzate c le condizioni tecniche ed economiche del servizio applicate da ciascuna di esse.;

c) Indicare le quantità di rifiuti complessivamente trasferite dal territorio di riferimento sulla terraferma, su base mensile, dal 2015 a oggi; d) Indicare le condizioni a cui i rifiuti possono viaggiare sulle corse ordinarie in c.d. “promiscuità”, precisando se e per quali motivazioni tale modalità di trasporto rappresenti per Codesto Comune (o società affidataria) un servizio comparabile a quello svolto su motonavi specificamente preposte. Indicare in media dal 2015 a oggi in che percentuale i rifiuti sono stati trasportati con detta modalità, rispetto al totale dei rifiuti trasferiti sulla terraferma;
e) Indicare eventuali revisioni della tariffa comunale rifiuti (c.d. TARI) resesi necessarie a fronte dell’aumento del costo del servizio di trasporto rifiuti sulla terraferma, dal 2015 a oggi;
f) Fornire ogni altra informazione ritenuta utile alla comprensione dei fatti e/o alla valutazione della fattispecie in esame.

Si ricorda inoltre che, ai sensi dell’ari. 13, comma 7 del D.P.R. n. 217/98 è possibile indicare le specifiche informazioni che si chiede rimangano coperte da segreto aziendale o industriale, indicando le motivazioni che giustificano tale richiesta. Per qualsiasi comunicazione relativa alla presente richiesta, si prega di citare la Direzione Energia e Industria di Base, della Direzione Generale Concorrenza e il riferimento al procedimento“.
Una parte importante della storia e delle vicende legate alla nostra isola e non sola, ben lungi dal concludersi, insomma. Come andrà a finire? Vedremo!

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Cambio RUP per la gara, la Schioppa sostituisce Concetta De Crescenzo

Ugo De Rosa | L’Ambito N13 ha aggiudicato la gara per affidare i servizi per l'accesso e il funzionamento dell’Ufficio...
- Advertisement -