Coronavirus. De Siano, Ferrandino e Di Scala: “Ordinanza dei sindaci di Ischia è un grave errore. Pesante danno al turismo campano

2


“Non sottovalutiamo la situazione, ma non creiamo inutili allarmismi e provvedimenti dettati dall’ impulso e dall’improvvisazione. Ora, il divieto di sbarco sull’isola di Ischia ai turisti lombardi e veneti provenienti dalle aree a rischio coronavirus è stato annullato dal Prefetto”. Lo affermano il senatore Domenico De Siano, l’europarlamentare Giosi Ferrandino e la consigliera regionale campana Maria Grazia Di Scala.
“L’allarmistica ordinanza dei sindaci d’Ischia, peraltro emessa senza alcun raccordo con gli organi amministrativi che avrebbero dovuto applicarla e in un clima di assoluta disinformazione, è stata un grave errore: rispetto a scelte così rigide, il buon senso avrebbe dovuto suggerire una doverosa collaborazione con le istituzioni nazionali già fortemente impegnate a fronteggiare la situazione”, sottolineano De Siano, Ferrandino e Di Scala. “Ci auguriamo, visto anche il pesantissimo danno di immagine e, quindi economico, recato ad Ischia e a tutte le più rinomate località turistiche del golfo di Napoli e della Penisola Sorrentina, che prima di imbarcarsi in una frenetica ricerca di soluzioni a tutti i costi i primi cittadini sentano il dovere di un confronto coi territori, con le istituzioni locali regionali e nazionali deputate alla soluzione del problema”.
“Auspichiamo – concludono – che questa occasione possa portare alla definizione di un protocollo specifico per Ischia e le altre perle del turismo italiano e che il Governo metta a disposizione le risorse necessarie per la sua attuazione. Al netto delle diverse appartenenze politiche, restiamo a disposizione delle amministrazioni dell’isola per dare ogni possibile collaborazione istituzionale insieme agli organismi preposti alla gestione della crisi”.

2 Commenti

  1. Vivendo su un’isola, avete la fortuna di poter stare lontano da questo virus, finché sparisca. Ma ovviamente pensate soltanto ai soldi. Quindi, perché non far arrivare ad Ischia i lombardi e i veneti che hanno bisogno di prendere un po’ d’aria sana allontanandosi dalle fonti di infezione, cosi’ riempite gli alberghi che guadagneranno un sacco di soldi.

  2. “Ora, il divieto di sbarco sull’isola di Ischia ai turisti lombardi e veneti provenienti dalle aree a rischio coronavirus è stato annullato dal Prefetto”

    la stupidità di quest’uomo è grande ….. ora non si può neanche vietare l’accesso a chi ha l’obbligo di quarantena, traduzione chi ha l’obbligo di quarantena E’ OBBLIGATO DAL GOVERNO A RESTARE A CASA e l’isola dovrebbe pure accettarli … meglio che si ritiri dalla scena politica che fa solo ridere le mosche …

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui