fbpx

Coppa Italia. Real Forio, adesso te la giochi

COPPA ITALIA | BATTUTO UN BARANO INEDITO MA COMBATTIVO. IN GOL CANTELLI E JELICANIN

Must Read

Espugna il Testaccio e il 26 settembre al “Calise” si giocherà la qualificazione contro l’Ischia. Il Real Forio riceve positive indicazioni anche in prospettiva campionato. Alle certezze della scorsa stagione, la squadra di Leo potrà far leva sui rinforzi che ieri erano assenti per impegni “matrimoniali”. Mercato comunque tutt’altro che chiuso in casa foriana. Barano con qualche assenza importante ma anche ieri apparso combattivo e determinato, che non molla mai, ma che ha bisogno di puntelli per rendere l’organico numericamente prima che qualitativamente idoneo a battersi per la permanenza in Eccellenza. Dopo la partita, dovevano essere definite le posizioni dei giovani rinforzi giunti martedì al “Di Iorio”, ovvero il 2003 De Candia, l’esterno 2001 De Stefano, i centrocampisti ’99 Cerase e 2001 Antignano e il difensore 2001 Mazzoni.

E’ stato un bel derby, iniziato a gran ritmo. I calciatori, nonostante la giornata di sole, non si sono risparmiati. Partita equilibrata per lunghi tratti, ma il Real Forio ha legittimato la vittoria costruendo un numero maggiore di palle-gol. Oltre alle tre segnature, almeno altre sei-sette nitide occasioni per le due isolane che scendevano in campo con stati d’animo un po’ diversi. Mentre il Barano era con la testa rivolto all’esordio interno in campionato (sabato contro la forte Maddalonese), il Real Forio sa già che ben difficilmente domenica mattina al “Calise” affronterà quel che resta del “fu” Giugliano della buonanima del patron Sestile. Sul giornale di domani racconteremo come il Comitato Campano ha favorito la fine di un titolo sportivo che stava trovando nuova linfa a Casoria.

SCHIERAMENTI– Tante defezioni da una parte e dall’altra. Isidoro Di Meglio deve rinunciare all’infortunato Rosi, a Matarese ed Errichiello; lascia in panchina Mennella e Rubino per dare spazio al baby Castaldi e al giovane Fabio Mattera che ha bisogno di minutaggio. Novità in difesa con Buono e Petrone terzini, coppia centrale Monti-Conte A.; in mediana Conte N. e Scritturale. In avanti Mattera F., centrale Pirone; a destra confermato Abbandonato. Flavio Leo deve rinunciare ai fratelli Saurino e ad Accurso. Davanti a Lamarra agisce Iacono, con Trani e Lubrano al suo fianco. Vittorio De Luise gioca più alto, a ridosso della mediana che vede Sirabella affiancato da Fiorentino e dal giovane Di Meglio C. In avanti Jelicanin supportato da Castaldi, con Cantelli alle loro spalle.

LA PARTITA– Barano subito pericoloso con una iniziativa di Abbandonato sulla destra e cross di Buono che attraversa tutto lo specchio della porta. Al 14’ angolo dalla sinistra del Barano, Ruffo all’altezza del secondo palo tenta la deviazione ma il pallone è respinto da un compagno di squadra in traiettoria. Real Forio insidioso al 19’: Castaldi dal fondo mette al centro per l’accorrente Crescenzo Di Meglio che calcia di prima intenzione ma Castaldi c’è e respinge in tuffo. Al 24’ ripartenza del Barano che recupera palla: Conte N. serve Abbandonato che ha spazio per calciare ma il sinistro dell’esterno risulta largo. Poco dopo Real Forio in vantaggio: errore della difesa baranese in fase di disimpegno; Jelicanin dalla sinistra dell’area recupera palla, la serve a Cantelli che con un sinistro rasoterra angolato batte il portiere.Il Barano (32’) ha subito un’ottima occasione per pareggiare. Bella azione in linea: Conte N. apre per Mattera, assist al bacio per Abbandonato che scarica il sinistro ma Lamarra riesce a bloccare la conclusione tutt’altro che angolata. Real Forio vicinissimo al raddoppio (39’). Cantelli a sinistra scambia con Jelicanin, entra in area e da posizione angolata cerca il palo lontano: palla che esce non di molto.

La ripresa si apre all’insegna del Real Forio. Fiorentino lancia in profondità Jelicanin: la punta scatta sul filo del fuorigioco, elude l’uscita di Castaldi e insacca nella porta vuota. “Effetto Saurino” per l’argentino? Passano 3’ e i biacoverdi hanno una palla-gol per triplicare ma il tiro da posizione favorevole di Castaldi termina alto. Intanto nelle fila baranesi fa il suo esordio il difensore ex Ischia Miniello che prende il posto di Monti.Al 12’ emozioni a non finire. Il Barano pasticcia in difesa, Castaldi serve Jelicanin il cui destro da dieci metri viene rimpallato da Conte A. Immediata la ripartenza del Barano: Abbandonato riceve sulla destra e da oltre venti metri lascia partire un gran sinistro che si insacca nell’angolo lontano.Aquilotti che ritornano in partita, Real Forio leggermente in affanno. Corre il 25’ quando Jelicanin fa sponda per Cantelli che cerca di beffare Castaldi in uscita ma il tiro è impreciso. Dopo la girandola di sostituzioni dei due tecnici (esordio assoluto nelle fila foriane del 2005 Gaetano Verde, figlio d’arte), c’è una fiammata del Barano (32’) ma la girata di destro dal limite di Scritturale è preda di Lamarra. Al 36’ il Real fallisce un’ottima occasione con Sorrentino che, imbeccato da Jelicanin, si fa respingere la conclusione sottomisura da Castaldi. Sul seguente angolo, Trani stacca di testa ma non trova la porta per questione di centimetri. Il Barano chiude in dieci per l’espulsione di Petrone per doppia ammonizione. Al 45’ Castaldi in tuffo nega il gol a Migliaccio, autore di un bel destro dal limite. Alla fine applausi per tutti ma, consentiteci, uno particolare va ai due preparatori atletici, Daniele Gonano e Pierangelo Pesce, perché dopo tre settimane non ci aspettavamo di vedere la gran parte dei calciatori lottare su tutti i palloni.

PUTEOLANA TRAVOLGE IL NAPOLI NORD

L’ex Pianura, alias Puteolana 1902, ritorna sul suo vecchio campo per affrontare la squadra che da Quarto si è spostata al “Simpatia”: la Nuova Napoli Nord. L’avversaria che domenica alle 11.00 ospiterà l’Ischia è stata travolta dalla formazione di Sasà Marra(0-5). Clamoroso scivolone interno del Mondragone che perde il derby con l’Albanova (0-3). La Maddalonese, sabato ospite del Barano, batte in casa (2-0) l’Audax Cervinara. Roboante 5-1 del Virtus Campania sul Pomigliano. Poker esterno del Saviano a Ottaviano.


BARANO  1
REAL FORIO    2

BARANO: Castaldi C., Buono G., Petrone, Conte N. (39’ st Patalano), Conte A., Monti (5’ st Miniello), Ruffo (19’ st Di Iorio), Scritturale, Mattera F. (26’ st Mattera C,), Pirone, Abbandonato.(In panchina Mennella,Annunziata, Rubino). All. Di Meglio.

REAL FORIO: Lamarra, Lubrano, De Luise V., Iacono F., Trani, Di Meglio C. (14’ st Di Meglio A.), Cantelli (28’ st Migliaccio), Fiorentino (22’ st Sorrentino), Jelicanin, Castaldi G. (26’ st Verde), Sirabella.(In panchina Pasero, Annunziata, Aiello). All. Leo.

ARBITRO: Esposito di Ercolano (ass. Eliso di Castellamare e Imperatore di Ercolano).

MARCATORI: nel p.t. 29’ Cantelli; nel s.t. 6’Jelicanin, 12’ Abbandonato.

NOTE: ammoniti Petrone, De Luise V., Iacono, Conte N. Espulso Petrone al 41’ st per doppia ammonizione.Angoli 5-3 per il Barano. Spettatori 150 circa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

E’ morto mons. Regine, la chiesa di Ischia perde un suo pilastro

A 93 anni, Don Giuseppe Regine, parroco della Chiesa di San Vito è deceduto. Un lutto che colpisce l'intera...