fbpx

Coppa Italia. Ischia, qualificazione in vista

COPPA ITALIA | CASTAGNA SBLOCCA. NEL FINALE UNO-DUE DI INVERNINI E DEL DEBUTTANTE DI MEGLIO

Must Read

Giovanni Sasso | Tre gol, primi tre punti stagionali e qualificazione in vista per l’Ischia che si giocherà il passaggio al secondo turno sabato 25 oppure domenica 26 settembre al “Calise” di Forio (i biancoverdi mercoledì saranno ospiti del Barano). Niente da fare per gli aquilotti di Isidoro Di Meglio, alla sua prima volta da ex al “Mazzella”. L’Ischia nel primo tempo ha dominato la scena, sfiorando il vantaggio, siglato poco prima della mezzora da uno splendido Castagna. I bianconeri, benché in netto di ritardo di preparazione rispetto ai padroni di casa, nella ripresa hanno interpretato il derby in maniera più coraggiosa, alzando il baricentro e facendo leva sui cambi (in panchina tutti under).

Tuttavia negli ultimi sedici metri Rubino e compagni hanno inciso poco, tanto che Di Chiara è stato impegnato solo in occasione di qualche azione concitata in area. In casa gialloblù c’è tanto da lavorare, del resto la nuova filosofia di gioco, certi atteggiamenti tattici, taluni meccanismi, linee di passaggio mai improvvisate, non si assimilano dalla sera alla mattina. Il Barano ha confermato la bontà di alcuni singoli ma deve migliorare la condizione e soprattutto intervenire sul mercato per evitare di lottare nei bassifondi della classifica. L’Ischia è un complesso in evoluzione, che deve ritrovare tutti i suoi interpreti per essere decifrata in maniera più accurata.

La trasferta di domenica mattina a Pianura contro il Napoli Nord (ieri vittorioso in casa del Neapolis) non rappresenta un banco di prova “monstre” ma già può dare un’idea di quello che potrà offrire la squadra anche in campo esterno, dove alle qualità tecnico-tattiche bisognerà aggiungerne delle altre che non stiamo qui a raccontare.

SCHIERAMENTI – Iervolino deve rinunciare agli infortunati Andrea Impagliazzo e Angelo Arcamone, mentre Sogliuzzo deve smaltire i postumi del Covid. In porta c’è Di Chiara che inizia la batteria degli ex. In difesa Florio e Pistola sulle corsie, Chiariello e Di Costanzo i centrali. In mediana Arcamone GG con Trofa e Matteo Arcamone sottopunta; in avanti Filosa con Castagna e D’Antonio sugli esterni. Isidoro Di Meglio schiera Mennella tra i pali, Rosi e Matarese sulle corsie, Antonio Conte e Monti in mezzo. A centrocampo Scritturale e Nicola Conte con Petrone a sinistra. In avanti Rubino con Abbandonato a destra e Pirone a sinistra.
LA PARTITA – E’ l’Ischia a fare la partita, secondo previsioni.

Il Barano non ha troppe cartucce da sparare soprattutto sul piano atletico e deve andarci con i piedi di piombo anche perché gli impegni ravvicinati (mercoledì derby di coppa col Real Forio, sabato esordio interno in campionato) in un certo qual modo condizionano. I gialloblù iniziano col piede giusto, attaccano la profondità sugli esterni, mettendo in difficoltà la inedita difesa baranese imperniata su Monti e Antonio Conte, con la novità Matarese a sinistra e l’under Rosi a destra. A centrocampo le cose funzionano per la precisione nei passaggi di Chicco Arcamone, al movimento del baby Matteo Arcamone ma soprattutto alla gran vena di capitan Trofa che si porta spesso a ridosso di Filosa, attacca gli spazi ma non dimentica la fase difensiva. Insomma, un calciatore ritrovato dopo un pre-campionato non proprio facile per il casamicciolese.

Al 7’ lo stesso Trofa riceve sulla destra e da posizione impossibile lascia partire un collo a spiovere che sorvola non di molto la traversa. Occasionissima per l’Ischia al 12’. Fuga di Filosa, Trofa tocca per Castagna che è libero fuori area, l’attaccante controlla e calcia ma Mennella riesce a respingere in angolo alla sua destra. Florio (17’) pennella dalla destra, Castagna arriva sulla palla con un pizzico di ritardo. Al 22’ Castagna ci prova dal vertice sinistro dell’area, Rosi devia leggermente e il pallone termina alto. Al 28’ Ischia in vantaggio: Castagna riceve sulla sinistra, si accentra e lascia partire un destro forte e preciso che si insacca nell’angolo lontano. Mennella nulla può. Al 34’ Matarese prova il sinistro dalla distanza ma trova l’opposizione di Chiariello: pallone che sorvola la traversa. Al 40’ Arcamone GG lancia Castagna che ripete l’azione precedente ma questa volta la conclusione viene respinta in corner da un difensore.

Primo cambio all’11’ della ripresa: dopo un anno ritorna in campo Fabio Mattera che prende il posto di Rosi e si sistema in avanti al fianco di Rubino. Matarese passa a destra con Petrone che va a fare il terzino sinistro. Il Barano va a pressare alto cercando di mettere in difficoltà la difesa ischitana.

L’Ischia ha spazio ma fa un po’ fatica a ripartire. Al 20’ Florio serve in area Filosa che viene anticipato in presa bassa da Mennella. 1’ più tardi Arcamone GG penetra in area può calciare ma il suo diagonale è troppo largo. Al 24’ azione insistita del Barano nell’area ischitana: Rubino tenta la rovesciata ma Chiariello riesce a respingere; alla fine il pallone termina in angolo. Dopo gli ingessi di Buono (esce Pistola) e Cibelli (esce Arcamone N., il procidano si sistema in mediana), Iervolino fa esordire anche Anthony Di Meglio che prende il posto di D’Antonio.

Al 43’ Di Meglio lancia Florio che galoppa da solo verso l’area ma il tiro del terzino lambisce la trasversale. Proprio al 90’ Anthony Di Meglio bagna l’esordio in gialloblù con un bellissimo diagonale forte e preciso che sancisce il raddoppio. In pieno recupero, Invernini sfrutta un assist di Trani e d’opportunismo, in area, anticipa Mennella indovinando l’angolo alla sua sinistra.


foto franco trani


ISCHIA -BARANO 3-0
ISCHIA CALCIO: Di Chiara, Florio, Pistola (26’ st Buono L.), Arcamone G.G. (36’ st Trani), Chiariello, Di Costanzo, D’Antonio (31’ st Di Meglio A.), Trofa, Filosa (44’ st Invernini), Castagna, Arcamone M. (26’ st Cibelli). (In panchina Mazzella, Muscariello, Di Sapia, Pesce). All. Iervolino.
BARANO: Mennella, Rosi (11’ st Mattera F.), Matarese, Conte N., Conte A., Monti, Petrone (39’ st Di Iorio), Scritturale, Rubino, Pirone, Abbandonato. (In panchina Castaldi, Miniello, Mattera C., Annunziata, Patalano, Ruffo). All. Di Meglio.
ARBITRO: Palma di Napoli (ass. Vano e Marletta di Napoli).
MARCATORI: nel p.t. 28’ Castagna; nel s.t. 45’ Di Meglio A., 48’ Invernini.
NOTE: angoli 5-4 per l’Ischia. Ammoniti D’Antonio, Conte A., Florio. Durata: p.t. 46’, s.t. 49’. Spettatori 200 circa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Nucleo di Valutazione a Ischia, da Pasquale a Pasquale

E per il comune di Ischia inizia il dopo Pasquale Saurino nel nucleo di valutazione nel segno di Pasquale....