Controlli ambientali di Capitaneria e ARPAC: 19 verbali amministrativi e 4 informative di reato inviate

4

Sotto il coordinamento della Direzione Marittima di Napoli, nelle scorse settimane il personale della Guardia Costiera ha effettuato, su tutto il territorio dell’isola, numerosi controlli e verifiche in campo ambientale. L’attività è stata principalmente rivolta alla gestione e trasporto di rifiuti, oltre che alla verifica degli scarichi per l’accertamento di eventuali collegamenti non autorizzati.

Nel totale sono stati effettuati 35 controlli, alcuni dei quali sono stati eseguiti con il supporto dell’ARPA Campania e del personale dell’ASL Napoli 2 Nord. Dai controlli sono scaturiti 19 verbali amministrativi e 4 informative di reato inviate alla procura della Repubblica di Napoli. In particolare sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria i titolari di due strutture ricettive prive dell’autorizzazione allo scarico, mentre per altre quattro strutture sono state rilevate difformità rispetto all’autorizzazione, sanzionate amministrativamente.

Per altre due strutture, invece, gli accertamenti hanno portato a riscontrare lo smaltimento e la gestione illecita dei rifiuti prodotti. In un caso specifico, è stata riscontrata la presenza di resti di lavorazioni edili abbandonati presso l’arenile adiacente. In questa ipotesi il personale della Guardia Costiera ha proceduto al sequestro dei rifiuti illecitamente depositati, con obbligo di smaltimento, ed ha deferito il titolare della struttura alla Procura della Repubblica di Napoli.

Numerosi anche i controlli in materia di rifiuti, molti dei quali effettuati durante le operazioni di imbarco e sbarco dei mezzi trasportanti i rifiuti solidi urbani in terraferma. In questo caso si è provveduto alla verifica dei formulari di trasporto e ad accertamenti sul rispetto delle disposizioni in materia.

4 Commenti

  1. Si dopo che il mare ha portato via la maggior parte dei detriti. Ma che geni! Ma da quello che vedo dove non ci arriva la magistratura ci pena il divino a fare giustizia.

  2. Il mare è la natura a fatto lo suo in questi giorni. Però dovrebbe essere ancora peggio. Io personalmente spero che questi controlli non finiscano qua. È inaccettabile quello che si vede ai Maronti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui