CONTE “NON SERVONO FENOMENI MA IMPEGNO”

0

ASSISI (ITALPRESS) – “Io non parlerei di pannicello caldo, stiamo parlando di lavoratori che hanno bisogno di acquistare potere d’acquisto, per cui non voglio preventivare in cosa si tradurrà e quale cifra finale. Però se per Renzi che ha uno stipendio consistente, 40 euro al mese sono pochi per carità, lui ha dato in passato molto di più, ha utilizzato le risorse pubbliche ampiamente. Oggi abbiamo un quadro di finanza pubblica molto delicato e complesso che ci impone scelte molto oculate. Rispettiamo i lavoratori”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte da Assisi, in merito alle parole del leader di Italia Viva Matteo Renzi sul taglio del cuneo fiscale.

“Quello che voglio chiarire, a beneficio di tutti, è che tutti devono partecipare a questo progetto politico con il massimo impegno e la massima determinazione, non abbiamo bisogno di fenomeni. Se qualcuno vuole andare ogni giorno in tv lo faccia, ma quando ci si siede al tavolo le sparate sui giornali non contano, si valutano le proposte – ha sottolineato Conte -. Se qualcuno vuole arrogarsi il diritto di dire ‘Abbiamo sventato’ questo o quell’altro è molto scorretto, è una mistificazione della realtà. Con gli italiani non si scherza, bisognerebbe che tutti i politici lo imparassero”.

(ITALPRESS).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui