Confusione Del Deo, ora vuole costruire una nuova scuola a Panza…

0

Scuola, scuola e ancora scuola. Sembra essere questo, al momento, l’argomento in cima alle lista di cose da fare del sindaco di Forio, Francesco Del Deo. Un comportamento “giusto” se interpretato in un modo, “dubbio” se interpretato in un altro…

Nella mattinata di ieri il sindaco ha ricevuto presso il suo ufficio una delegazione composta dal consiglio di circolo dell’istituto comprensivo di Forio che chiedevano numi e spiegazioni sulle recenti notizie riguardo sopralluoghi e “destinazioni” di parti del plesso Balsofiore ad altre scuole.

Come vi abbiamo riportato, il sindaco durante il suo incontro con la delegazione ha chiarito alcuni punti, lanciando sul tavolo idee e propositi per un cambiamento, anche radicale, della geografia scolastica del comune del Torrione.

Partiamo da una constatazione: Del Deo è, in certo senso, tornato sui suoi passi e ha dichiarato di non voler cedere un blocco del plesso del Balsofiore ai ragazzi della scuola superiore del Mennella, ma di voler ottimizzare gli spazi esistenti per migliorare l’offerta formativa del circolo didattico di Forio, guidato dalla dirigente scolastica Chiara Conti.

Ieri mattina, quindi, ha dichiarato di voler costruire una nuova scuola materna per i bambini di Forio, costruzione che dovrebbe vedere la luce nello spazio identificato, ora, come il campetto piccolo del Balsofiore. Ma aspettate un attimo… durante gli ultimi incontri, come la riunione dell’Ambito15 sempre presso la scuola foriana, il primo cittadino parlando delle difficoltà vissute dalle scuole e dei fondi per l’edilizia scolastica che sono sempre più difficili da vedersi, senza dimenticare dei permessi a costruire sempre più complessi, aveva proprio portato ad esempio di tutti la richiesta fatta per costruire ipoteticamente un “blocco” per una materna negli spazi aperti del Balsofiore, cosa che era stata bloccata sul nascere.

E ora la ripropone? Ma passiamo oltre e osserviamo un altro punto importante di tutto questo discorso che è nato attorno alle scuole (e guarda caso da quando la consigliera Conti è passata alla minoranza…) vi sarebbe, da parte delle istituzioni, un nuovo interessamento per il plesso di Panza, guidato dalla dirigente scolastica Giovanna Cuomo.

Il plesso, bisognoso di manutenzioni di varia natura, ha anche un grandissimo auditorium che, come sottolineato anche dal sindaco in una recente intervista rilasciata al nostro quotidiano, è chiuso da anni perché inagibile e puntellato al suo interno.

Stando a quanto abbiamo appreso, l’amministrazione comunale di Forio sta valutando varie opzioni per quello spazio, opzioni che vanno dal compiere interventi per cercare di riportarlo nelle disponibilità della scuola a veri e propri cambi. Tra questi cambi vi è anche la costruzione delle nuove scuole materne proprio lì, a Panza.

Una decisione che sarebbe dettata da varie necessità e opportunità.

Quale sarà il futuro per le scuole foriane? Vediamo come si evolveranno queste idee lanciate sul tavolo da Del Deo e le altre che circolano insistentemente in paese… anche perché, l’anno scolastico è appena iniziato e vi è tutto il tempo per parlare di scuole fino al prossimo…  fondi per l’edilizia scolastica permettendo…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui