domenica, Giugno 20, 2021

Concertone a Forio il 25 luglio… Del Deo e lo sfregio di Sant’Anna

Del Deo di rapina negli eventi estivi: attacco alla feste delle feste. Un colpo micidiale nella guerra dei sindaci. Gigi D’Alessio e il concerto “pagato” dal comune. Il 25 luglio è il giorno delle partorienti, della processione alla chiesetta a Cartaromana...

In primo piano

Gaetano Di Meglio | Ischia annuncia di non realizzare la festa di Sant’Anna per il secondo anno di fila, depone le armi in quanto ad organizzazione estiva e Forio (anche per dare il ben servito al sindaco Enzo per l’ostruzionismo tra il Cisi e l’EVI) organizza un mega concerto.
Al piazzale del Soccorso arriva il cantante neomelodico più famoso d’Italia e il suo tour 2021. Gigi D’Alessio è il primo big che segna la ripartenza ischitana.

Una data significativa, che serve a raccontare molto della politica locale e non solo per quello che vedremo che attiene alla gestione dell’evento.
Programmare la data foriana del tour il 25 luglio ha un valore simbolico. E’ una sorta di furto della data. Una strategia politica di non poco conto. Una data simbolico, scippata alla programmazione turistica locale che è figlia sia dello stile amministrativo di Del Deo, sia del clima di astio e di contesa voluto innescare sul territorio.
Serve solo a decifrare meglio il contesto. E’ sempre Del Deo o uno dei suoi che suggerisce, ad esempio, un attacco di stampa ai sindaci locali (apparso ieri mattina) dove si rivendica l’uscita dalla liquidazione dell’EVI per garantire a Ghirelli un posto da direttore generale dopo l’incarico presso da diverse migliaia di euro presso il porto di Forio. Ma è stile Del Deo, quello di colpire e, questa volta, con il concerto di Gigi D’Alessio Forio colpisce, in pieno, la politica dei grandi eventi.

Le date del tour di Gigi sono già diverse e tutte annunciate. Quella di Forio non è ancora in programma, ma attenti, e guardiamo un po’ il calendario.
Il 19 luglio Gigi si esibisce a Nichelino, Torino, presso lo “Stupinigi Sonic Park”
Mentre il 26 luglio al Think Tank di Monopoli a Bari e il 27 luglio al Real Belvedere di San Leucio di Caserta. E guarda caso Forio prenota proprio la tappa tra Torino e Bari.
Una scelta studiata fin nel minimo dettaglio. Il 25 luglio è lo sfregio di Sant’Anna. L’attacco alla festa delle feste. Il colpo micidiale nelle guerra tra sindaci. Una dimostrazione di forza di Francesco Del Deo contro Enzo Ferrandino.
Ma veniamo a Forio e a quello che ha deciso la giunta del Comune di Francesco Del Deo

Questo scherzetto costa 7mila euro ai foriani più altre cosine.
L’evento presentato da Maddalena Liardo in qualità di Booking Manager della “GGD EDIZIONI SRL” riceve il Patrocinio del Comune di Forio e la compartecipazione alla realizzazione dell’ evento “Ischia è Covid Free – Concerto di Gigi D’ Alessio” da svolgersi il 25 luglio 2021 presso il Piazzale Giovanni Paolo II (l’evento avrà una durata di 2 ore, inizio ore 21.00 termine ore 23.00 circa), di € 7.000 (IVA compresa) da liquidare previa presentazione di relativa rendicontazione.

Nel frattempo, mentre l’organizzazione di Gigi D’Alessio vende i biglietti che vanno da 35 a 65 euro, dipende dalla conformazione della platea, i foriani mettono a disposizione “un locale presso il Municipio in piazza Municipio per la realizzazione di un “ufficio mobile” da utilizzare per il tempo necessario alla realizzazione dell’ evento; la predisposizione di una fornitura elettrica speciale (50kw); un palco 12.00×10.00 m. (main stage) e passerella 4.00×2.00 m.; le sedie; l’installazione bagni chimici per l’evento; il servizio di vigilanza con Vigili Urbani; il servizio di vigilanza con Protezione Civile; la presenza di una ambulanza con assistenza medica a bordo e l’apposizione transenne lungo il perimetro di sicurezza.
Gli organizzatori, che poi presenteranno fattura al Comune, invece, dovranno garantire ( con i soldi che poi darà il comune, capito?) gli ingressi a tariffa agevolata a favore dei residenti del comune di Forio (il numero dei ticket a tariffa agevolata sarà pattuito in fase di contratto tenendo conto della capienza concessa dalla commissione di vigilanza che rilascerà l’ agibilità); il generatore di corrente elettrica; il pagamento SIAE; l’assicurazione per eventuali danni a terzi; il vitto/trasporto/alloggio per gli artisti e l’impianti Audio, Luci e Service.
Niente più? I foriani non devono pagare niente più all’organizzazione del concerto di Gigi D’Alessio? Ce lo chiediamo perché vorremmo capire come si agisce a Forio.

L’anno scorso, ad esempio, mentre il tour di Vincenzo Salemme registrava il sold out per ogni data, Forio diceva “no”. Era un evento gratuito per l’ente. Gli organizzatori avevano chiesto solo palco, sedie e generatore. Ma non andava bene. 11 date, 11 sold out non a Forio perché, forse, era gratis…
Secondo alcuni bene informati e addetti ai lavori, sul Piazzale del Soccorso potranno essere ospitati, circa 900 spettatori. Un numero considerevole e che merita un ragionamento. Secondo i bene informati, il costo del concerto è di circa 50mila euro per serata. Un prezzo giusto per un tour sul modello “Mani e voce” che viene presentato, dallo stesso D’Alessio con queste parole: «È stato difficilissimo stare in silenzio e lontani, e questo ritorno sul palcoscenico lo sento come un nuovo inizio, con l’emozione e l’entusiasmo di tutte le prime volte. Il pensiero di allontanare finalmente le ombre e le sofferenze che ci hanno accompagnato in questo ultimo anno, mi rende ancora più felice nel poter annunciare che questa estate potrò tornare ad abbracciarvi tutti. Almeno dal palco. La pandemia ci ha costretti a riflessioni e alla ricerca delle cose essenziali. Anche per questo ho pensato di dedicare questa prima parte di tour a ciò che davvero è fondamentale per ricominciare e tornare da voi: le mani che si libereranno sui tasti di un pianoforte, e la voce che aspetta solo di unirsi a quelle del mio pubblico, la mia famiglia, in coro! Vi aspetto questa estate per un grande abbraccio e perché oggi più che mai insieme potremo gridare: Non mollare mai!». Vabbè , la “canzone” ora è iniziata. Vedremo come va a finire. Vedremo la clientela dei biglietti omaggio, vedremo i posti disponibili, vedremo Mario Savio cantare a squarcia gola “Guagliune”… Ne vedremo delle belle. Sicuro

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

DESIDERIO MUSTAKI’. Francesco Mattera: «Mi corteggiano come se fossi una diciottenne, ma non ho ancora deciso con chi schierarmi»

La campagna elettorale di Serrara Fontana. Il popolare tifoso della Ferrari contesto dal gruppo di Rosario Caruso e dal quello di Cesare Mattera
- Advertisement -