Con Silvestri di «1VS1» è super stage!

0

Il secondo stage estivo “Forio 2020” organizzato da Mimmo Citarelli sta per arrivare alla sua fase clou, con le ultime due settimane di lavoro sul campo “Salvatore Calise” (si concluderà il 31 luglio). Le lezioni di tecnica individuale vanno avanti a ritmo serrato, per la soddisfazione dei numerosi giovani delle fasce dal 2006 al 2012. Mister Citarelli nei giorni scorsi aveva cullato un sogno che è diventato realtà: ospitare sull’isola Maurizio Silvestri, vero e proprio “guru” dell’1VS1, uno dei primi in assoluto ad applicare ed affinare le tecniche dell’uno contro uno, con esperienze maturate presso società professionistiche come ad esempio l’Atalanta. I ragazzi che partecipano allo stage, scendono in campo con completini di varie squadre «perché la nostra attività è aperta a tutti, senza distinzione di fede calcistica, che i ragazzi siano sostenitori di Napoli, Juventus o qualsiasi altra squadra non importa», sottolinea Citarelli. I collaboratori del tecnico professionista, Pietro Buonomano, Massimo Nobis e il centrocampista dell’Ischia, Davide Trofa, in questi giorni hanno avuto il piacere di annoverare ragazzi ma anche due ragazze provenienti da fuori regione, e di varie scuole calcio. «Noi non siamo una scuola calcio, curiamo prettamente la tecnica individuale e non mi interessa a quale squadra appartenga il giovane calciatore. Perché quello che ho organizzato a Forio è uno stage libero e certo di portare la fantasia della strada sul rettangolo verde. A noi interessa unicamente che il giovane migliori il proprio bagaglio tecnico che gli servirà quando giocherà nella propria squadra. Ritengo che il mio lavoro e quello dei miei collaboratori sia finalizzato al miglioramento del ragazzo, indipendentemente se gioca nel Napoli, nel Torino, nell’Ischia, nel Forio, nella Turris o nella Casertana. Ripeto, lo scopo principale è il miglioramento del giovane calciatore». Un concetto che Citarelli sottolinea in maniera abbastanza chiara, sgombrando il campo da equivoci che purtroppo abbondano anche nel mondo del calcio. Citarelli ha spalle larghe ed entusiasmo da vendere. D’altronde la venuta sull’isola di Silvestri è la dimostrazione di quello che si riserva per i ragazzi che hanno voglia di migliorarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui