Con l’ing. Gabriele Trani un po’ di Ischia nello spazio!

0

Nell’immenso spazio interstellare che ci circonda c’è, da pochissimi giorni, un nuovo ed avveniristico satellite progettato da un team di ingegneri e specialisti che lavorano nel cuore del Principato di Monaco. Ci riferiamo al satellite OSM-1 CICERO che raccoglierà anche dati meteorologici molto importanti per futuri studi sul pianeta e non solo.


Perché ve ne parliamo? Perché nel team che ha creato il satellite, lanciato lo scorso 2 settembre 2020, vi è anche l’ingegnere meccanico Gabriele Trani. Seppur nato a Modica, Gabriele, nel suo cognome rivela una origine tutta ischitana. Il papà, infatti, è originario della nostra isola e, con tutta la famiglia, non manca mai di far ritorno qui ad Ischia, dove possiede ancora la casa di famiglia ed ha tanti, tantissimi amici.
“L’emozione di vedere Gabriele posare in foto con Alberto di Monaco – ci ha raccontato la mamma di Gabriele, con ancora tanta, tantissima commozione nella voce – è stato qualcosa che è difficile spiegare con le parole. Gabriele ha da sempre studiato molto e lavorato con passione e dedizione nel campo dell’ingegneria meccanica e aerospaziale. Ha lavorato tanto e fatto tantissima gavetta, facendosi amare un po’ da tutti i colleghi che, negli anni, lo hanno affiancato nelle varie aziende in cui è stato impiegato. Una lunga e fortunata serie di successi professionali che lo hanno portato a fare parte della squadra Orbital Solutions Monaco che ha lavorato sodo per realizzare questo satellite lanciato nello spazio dal Principato di Monaco.”


Gabriele, che con la famiglia negli anni ha spesso scelto di trascorrere parte delle proprie vacanze sulla nostra isola di Ischia, rappresenta un vero e proprio fiore all’occhiello per il settore ingegneristico e per l’isola.
“Il lancio del satellite è stato un momento molto emozionante per tutti – conclude la mamma di Gabriele che, con il papà, vive a Modica – una emozione condivisa anche da tutti i conoscenti e gli amici di Gabriele che non hanno fatto mancare il loro sostegno ed il loro affetto.”
Tanto affetto e stima per un ragazzo che, seguendo la sua passione, ha deciso di lasciare Modica da giovanissimo, completare gli studi a Torino e poi lanciarsi a capofitto in questo splendido lavoro che gli sta regalando più di una soddisfazione.


Leggiamo, insieme, un articolo pubblicato da RTM, testata giornalistica di Modica, che racconta la “grande avventura” del nostro Gabriele.
“Lo scorso 2 settembre il primo nanosatellite prodotto nel Principato di Monaco, OSM-1 CICERO è stato messo con successo in orbita polare a 530 Km di altitudine dal razzo Vega (VV16) di Arianespace, lanciato dal Centro Spaziale della Guyana a Kourou (Guyana francese). Prodotto nel laboratorio della startup monegasca Orbital Solutions-Monaco, questo nanosatellite, che pesa 10 kg e misura 20x10x30 cm, farà il giro della terra ogni 90 minuti. Con lui anche un pezzo di Modica è andato in orbita visto che tra i cinque componenti della OSM c’è anche l’ingegnere Gabriele Trani che da Modica Alta ha spiccato il volo (è il caso di dirlo!) prima verso Torino, dove si è brillantemente laureato al Politecnico, e poi verso il Principato per realizzare questo ambizioso progetto. Nel mezzo tante esperienze anche nel campo della meccanica di precisione per il comparto motociclistico.
“La mia carriera è iniziata “diversi” anni fa quando la passione per lo spazio mi ha portato a lasciare la mia amata Modica per studiare al Politecnico di Torino. Ho avuto la possibilità, sin da subito, di lavorare in aziende che si occupavano di spazio. Ci tengo a sottolineare che, come tutti i lavori, non sempre tutto è stato semplice anzi mi sono dovuto confrontare con problemi aziendali, ridimensionamenti di organico e cambi di aziende che a volte mi hanno fatto passare notti insonni”. L’ingegnere si riferisce al fallimento di un’importante azienda per la quale lavorava da anni. Assorbito il contraccolpo si rimbocca le maniche e comincia a programmare la sua nuova vita che, come in una fiaba, inizia con l’arrivo di un Principe. Monaco vuole il suo posto nello spazio e per ottenerlo costruisce una squadra rintracciando i migliori professionisti in Europa. Tra questi anche il modicano Gabriele Trani che, ovviamente, non ci pensa su due volte e, insieme con la sua famiglia, parte per Montecarlo: “La determinazione e la voglia di continuare a lavorare in un ambiente multiculturale, nell’ambito della ricerca aerospaziale e il supporto di mia moglie e della mia famiglia mi hanno dato tutta l’energia per continuare a perfezionarmi e a cercare nuove strade dove poter svolgere al meglio la mia passione e il mio mestiere. Lungo tutto questo percorso ho avuto grandi soddisfazioni fin all’incontro con la realtà del Principato di Monaco. Ho avuto modo di conoscere il Principe Alberto in due incontri; nel primo, lui è venuto a trovarci presso i nostri uffici a Fontvieille, quartiere degli uffici del Principato. Non vi nego che è stata una bella emozione conoscerlo. Con lui ho avuto modo di scambiare qualche battuta ricordandogli del suo viaggio a Modica di cui lui aveva ancora un piacevole ricordo. il secondo incontro è stato un ricevimento istituzionale a Palazzo con tanto di dress code. In questa occasione, il Principe si congratulava con l’azienda per il successo che ha avuto il primo satellite interamente costruito nel Principato e oggi in orbita. E per me è un onore, quindi, aver lavorato per un satellite che sarà utile per le previsione metereologiche e che rimarrà nella storia come primo satellite realizzato nel Principato”. La vita della famiglia Trani è radicalmente cambiata. Oggi vivono all’ombra del Principato, a Menton incantevole cittadina a pochissimi chilometri da Montercarlo. I bambini hanno imparato il francese e adorano, tutti insieme, fare lunghe passeggiate in spiaggia. D’altronde l’ingegnere ha un contatto diretto con lo spazio che gli darà sempre informazioni precise e puntuali sul bel tempo”.
Complimenti Gabriele!

IL NANO SATELLITE
Il nanosatellite OSM-1 CICERO di Orbital Solution, il primo satellite realizzato nel Principato di Monaco (e registrato come tale presso UNOOSA) è stato lanciato con successo da Kourou dal razzo Vega VV16 il 2 settembre 2020 e ora sta girando intorno alla terra su un’orbita polare a 530 km di altitudine, in una missione di radio occultazione per raccogliere preziosi dati atmosferici.

CHI E’ GABRIELE
Gabriele mescola la passione per l’esplorazione e la scoperta dello spazio con una vasta, pratica e multidisciplinare esperienza nel settore dell’ingegneria aerospaziale. Durante i suoi quasi 20 anni di carriera nel settore aerospaziale, come ingegnere meccanico e termico, Gabriele ha sviluppato e costruito macchine e sistemi di grande precisione e complessità. La maggior parte della sua carriera nel settore aerospaziale è stata dedicata al lavoro di ingegneria meccanica e termica, nonché alle attività AIT (assemblaggio, integrazione e collaudo). Gabriele ha lavorato a una serie di progetti di aziende come Thalés Alenia, Airbus, nonché a progetti come il satellite “Euclid” dell’ESA. Ha conseguito una laurea in Ingegneria Aerospaziale presso il Politecnico di Torino ed è autore di diversi articoli di ingegneria aerospaziale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui