Casamicciola, la paura fa 90, Puca scappa dell’UTC prima ancora di arrivare…

0

Ida Trofa | Approvati gli esiti della procedura di selezione dei due funzionari tecnici per l’Ufficio Tecnico di Casamicciola Terme. Con il sisma arrivano Domenico Puca, 44 enne ingegnere, nato a Napoli e Michele Maria Baldino esperto ingegnere, 61 enne nato a Nocera Inferiore. O almeno sarebbero dovuti arrivare. E’ stato proprio il sindaco Giovan Battista Castagna, lo scorso maggio, a chiedere di procedere all’assunzione di n. 2 figure professionali a tempo indeterminato sulla base di uno schema ufficiale di avviso selezione conferimento incarico Responsabile Area Tecnica Extra dotazione organica. Ovviamente alla ufficialità degli atti c’è l’ufficiosità delle assunzioni.
Rumors e indiscrezioni di palazzo danno gli incarichi extra dotazione organica molto vicini agli ambienti amministrativi propri della sponda Forza Italia con due autorevoli esponenti di spicco della giunta Castagna. Incarichi, per i quali, in ogni caso, non tutto sarebbe andato per il verso giusto.
Ieri, all’atto della stipula del contrati, i due tecnici, Baldino e Puca, per i quali è incerto il potere di firma, hanno palesato qualche reticenza ad accettare la nomina. Ma se Baldino, per il cui incarico l’ingegner Stani Senese ha tanto faticato politicamente, ha tentennato e infine accettato, il Puca ha rinunciato. Ufficialmente per motivi personali. Tra terremoto e polemiche, la paura, evidentemente fa novanta.
Erano state otto le istanze pervenute tra il 21 maggio ed il 1 giugno.
Tutti i richiedenti erano risultati essere in possesso dei requisiti per l’ammissione al colloquio tenutosi il 2 luglio 2018 al termine del quale sono risultati idonei: Baldino Michele Maria; Pirulli Maurizio; Caruso Francesca; Puca Domenico; Pacariello Orazio; Paparatti Stefania; Castagna Mariacaterina. Non idoneo, invece, solo D’Orazio Pietro.
Coem detto, sono stati poi proprio Puca e Baldino a ottenere con ulteriore formale atto del sindaco l’incarico legato alle questioni e agli affari sismici. Tecnici sempre amici del potere e filo casta, dimostratisi ampiamente fedeli alla linea azzurra, soprattutto quella dell’amato senatore Lacchese, ora capace di carpire la benedizione Castagna. La sorella di Baldino, infatti, aveva dato il suo versamento di voti durante l’ultima elezione ischitana proprio nella lista di Forza Italia, candidandosi, insieme alla signora Silvitelli, l’attuale vicesindaco. L’impegno di spesa verrà contestualmente con l’adozione del provvedimento di nomina dei tecnici che il governo Castagna ha ora investito ufficialmente per le attività connesse a fronteggiare emergenza e procedimenti collegati derivanti dai lavori pubblici inseriti nel piano di interventi approvato dal Commissario delegato all’emergenza sisma. L’incarico fino al 31 dicembre 2018. Per i momento si parla di un solo tecnico Baldino e non è detto che Puca sia sostituito da altro nome tra quelli risultati idonei.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui