domenica, Giugno 20, 2021

Casamicciola, è corsa contro il tempo per approvare il rendiconto di gestione

In primo piano

Ida Trofa | Casamicciola in attesa di approvare il rendiconto. La diffida Prefettizia ad ottemperare pende come una spada di Damocle. Il documento contabile, stando alla norma, dovrebbe essere deliberato entro il 30 aprile dell’anno successivo dall’organo consiliare, tenuto motivatamente conto della relazione dell’organo di revisione.

La cittadina termale risulta fuori termine e costretta all’ennesima rincorsa. E per chi cita la proroga al 30 maggio, ricordiamo che ci troviamo al 6 giugno. Intanto, proprio in queste ore, l’esecutivo ha approvato i cosiddetti “residui attivi e passivi” e lo stesso schema del rendiconto di gestione.
Quest’ultimo approvato con delibera di Giunta Comunale numero 44 e relativo all’esercizio finanziario 2020 del Comune di Casamicciola Terme.
Una maratona per rispettare almeno i termini della proroga prefettizia riconosciuta in diffida. Il bilancio si chiude con un disavanzo di amministrazione di euro 6.288.319,36 con un totale di riscossioni pari a 20.781.49 4,52 euro pagamenti pari a 17.519.491,91. Per un saldo totale di cassa al 31 dicembre 2020 pari a 7.928. 278,83 euro. Il risultato di amministrazione al 31 dicembre 2020 è pari a 17.365.393,98 euro. Il conto economico si chiude con un risultato di esercizio pari ad euro 1.884.935,18. Il patrimonio netto presenta una consistenza di euro 14.963. 972,16. Il documento votato dalla Giunta Castagna e sottoscritto dal responsabile dell’area II, dottoressa Anna Li Pizzi che dovrà trasmetterlo al consiglio comunale, una volta acquisito il parere dell’organo di revisore, corredato di tutti i documenti previsti dalla normativa, ai fini della sua approvazione.

Il riaccertamento ordinario dei residui attivi e passivi è stato approvato con delibera di giunta numero 39.
Atteso che i responsabili di Settore hanno proceduto con propria determinazione a effettuare la verifica ordinaria della consistenza e dell’esigibilità dei residui secondo i nuovi principi contabili applicati e hanno rilevato sia le voci da eliminare definitivamente in quanto non corrispondenti a obbligazioni giuridiche perfezionate, che le voci da eliminare e reimputare agli esercizi successivi al 31.12.2020 nelle quali l’esigibilità avrà scadenza.

Il riaccertamento ordinario dei residui attivi e passivi risulta agli atti come segue: totale di residui attivi reimputati di € 0,00 ; totale di residui passivi reimputati di € 260.192,77. Risulta un ammontare di residui attivi eliminati e definitivamente cancellati in quanto non correlati a obbligazioni giuridiche attive perfezionate di € 805.749,66 e residui passivi eliminati e definitivamente cancellati in quanto non correlati a obbligazioni giuridiche passive perfezionate per € 2.171.887,61;
Constatato che le eliminazioni per definitiva cancellazione dei residui attivi e passivi, nonché le eliminazioni per temporanea cancellazione e successiva reimputazione dei residui stessi all’esercizio 2021 del vigente bilancio di previsione comportano l’adozione di un provvedimento amministrativo tramite il quale si provvede alla variazione degli stanziamenti di bilancio di previsione stesso, con riferimento alle previsioni di Entrata e di Spesa.

Ora non resta che attendere la definizione degli ultimi passaggi burocratici ed infine la convocazione del civic consesso per comprendere gli orientamenti politici di chi andrà in sede ad assumersi l’onere di approvare i conti pubblici casamicciolesi. Un banco di prova importante.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

DESIDERIO MUSTAKI’. Francesco Mattera: «Mi corteggiano come se fossi una diciottenne, ma non ho ancora deciso con chi schierarmi»

La campagna elettorale di Serrara Fontana. Il popolare tifoso della Ferrari contesto dal gruppo di Rosario Caruso e dal quello di Cesare Mattera
- Advertisement -