Caruso dà il via libera alla nuova gara N.U. di Serrara Fontana

La Giunta modifica alcune scelte precedenti. L’affidamento dovrà avere durata di almeno quattro anni. Separati i servizi di igiene urbana e cimiteriali da quello di manutenzione del verde pubblico: i rispettivi budget annuali calcolati rispettivamente in 850.000 e 60.000 euro. Personale e costi ridotti nel periodo autunno-inverno

0

Ugo De Rosa | L’Amministrazione comunale di Serrara Fontana si accinge a varare la gara per l’affidamento per un periodo di almeno quattro anni dei servizi di igiene urbana, cimiteriali e manutenzione del verde pubblico. Rivedendo in parte le precedenti decisioni, che erano indirizzate a una gara triennale. Fatto sta che da diverso tempo, a conclusione del contratto sottoscritto con la “Super Eco” dopo la cosiddetta gara ponte, la ditta di Cassino continua a gestire in proroga i servizi, anche a causa dell’impasse legata all’emergenza Covid-19. L’ultima proroga risale infatti allo scorso 1 giugno. Ma il nuovo Codice dei contratti non consente proroghe illimitate.

In effetti già lo scorso anno si era iniziato ad avviare lo studio per la nuova gara. Il tutto in attesa che entri in funzione l’ATO, che esautorerà i singoli Comuni dall’affidamento. Ma intanto, visti i tempi lunghi, è necessario che il Comune bandisca la gara, fermo restando che l’affidamento si concluderà automaticamente una volta subentrato l’ATO.
Prima di riavviare le procedure con la ripresa delle attività, c’è stato anche un chiarimento tra gli amministratori e il responsabile della Polizia Locale, per meglio delineare la tipologia dei servizi. E dunque, alla luce della relazione del comandante Gallo, adesso la Giunta ha modificato e integrato quanto già approvato lo scorso anno, fornendo i giusti indirizzi al responsabile del servizio.

La gara ad evidenza pubblica con procedura aperta dovrà essere esperita con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa per quanto concerne il servizio di igiene urbana e con il criterio del minor prezzo per quanto attiene al servizio di manutenzione del verde pubblico.
Su proposta del sindaco Caruso sono state approvate anche ulteriori modifiche. In particolare, «alla luce della particolare attenzione dedicata al decoro ed alla pulizia del territorio da parte della attuale Amministrazione Comunale appare opportuno procedere ad una modulazione della gara che prevede la separazione dei due servizi (servizi cimiteriali e di igiene urbana e servizio di manutenzione del verde pubblico) in modo da garantire una maggiore trasparenza nella formulazione delle offerte».

Differenziati dunque anche i budget assegnati: 850.000 euro annui Iva compresa per i servizi di igiene urbana e cimiteriali (alla luce dei riscontri sulla Tari) e 60.000 annui per la manutenzione del verde pubblico (sulla scorta delle precedenti spese).
Ma ci sono anche ulteriori novità di cui tenere conto, ovvero «l’entrata a regime della nuova piattaforma ecologica sita in Serrara Fontana in località Pantano (Via Calimera)». Ed infine una differenziazione con riduzione del personale e dei costi del servizio N.U. e diserbo nel periodo autunnale ed invernale, in particolare nei mesi di novembre, dicembre, gennaio e febbraio, quando non si registrano flussi turistici.

All’impresa aggiudicataria verranno concessi in comodato oneroso il parco automezzi in possesso del Comune ed il locale destinato a spogliatoio, docce e servizi igienici ubicato al piano terra della sede municipale.
L’obiettivo è evitare ulteriori proroghe, ma nel caso le procedure di gara non dovessero concludersi entro la scadenza dell’ultima, il comandante Gallo potrà procedere a prorogare ancora il servizio alla “Super Eco” per il periodo strettamente necessario. Non essendo possibile per motivi igienico-sanitari l’interruzione in particolare del servizio di igiene urbana, come di quelli cimiteriali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui