Caos al porto di Casamicciola: 5 persone bloccano il traghetto Caremar “Driade”

2

Ancora caos, polemiche e ressa sugli scali isolani. Polemiche e tensioni al Porto di Casamicciola Terme per un mancato imbarco. Un gruppo di 5 persone ha bloccato la partenza del traghetto Carrmar, il Driade, delle 17.30.

Si tratta di alcuni viaggiatori muniti di titolo di viaggio a cui non è stato, però, consentito l’imbarco per motivi di stazza e superamento dei limiti di posto. I viaggiatori con l’auto erano in possesso del biglietto eppure, per loro, non c’era posto sulla nave, così gli addetti alle banchine hanno dovuto, per forza di cose, negare l’accesso ed impedire la partenza.

Difronte al “no“ della compagnia, uno dei viaggiatori bloccati ha deciso di impedire la partenza, montando sul portellone della nave. Sul posto sono giunte le autorità e forze dell’ordine.

La prima ipotesi del blocco. Il viaggiatore, un turista di rientro da una breve pausa ad Ischia, è salito comunque a bordo rifiutandosi di scendere, mentre la vettura è stata sbarcata, in attesa di poter liberare la nave, dissuadendo dai suoi propositi l’uomo e consentire, così, la partenza.

Molti passeggeri già imbarcati a bordo della nave dissentono e protestano per i disagi patiti. Al termine di una lunga discussione, l’uomo ha lasciato il portellone consentendo la partenza quando erano le ore 18.15 con oltre mezz’ora di ritardo.

Un’ immagine e sopratutto un servizio non certo consoni ad una località con velleità di sviluppo turistico. Carabinieri e Capitaneria di Porto chiamate a tutelare l’ordine pubblico e ad assistere l’utenza lasciata sul molo senza poter partire alla volta della terra ferma. Intuibili i disagi ed il malessere. 

2 Commenti

  1. massima solidarietà ai tanti turisti che scelgono la nostra isola come meta per le loro vacanze, trovando caos, sporcizia e disservizi a non finire

  2. Immagino che al povero disgraziato di turno sara stato chiesto lo “sgobbo” per la prenotazione? Se fosse vero allora ci dovrebbe stare una piccolo legge che dovrebbe punire la societa di navigazione con un rimborso 50 volte il costo della prenotazione. Altrimenti che caso di prenotazione e’?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui