Camicia di lino e bermuda, l’outfit summer 2020 anche nelle occasioni eleganti

0

Qual è l’outfit che fa subito estate? Di sicuro una classica camicia di lino, il cult da abbinare ad un paio di pantaloni corti.
I bermuda sono un capo discusso: nel passato erano associati ad un abbigliamento poco consono e in alcune chiese, ancor oggi, non si può entrare in bermuda o in shorts. Si tratta di un concept superato nell’ambito del fashion, in cui i pantaloncini corti sono un modo per affrontare il caldo d’estate e mantenere un look composto e mai fuori luogo.
I bermuda prendono il nome dalle celebri isole, in cui entrano ufficialmente nel guardaroba maschile, assieme alla camicia di lino e alla giacca.
In principio, furono sdoganati dalle forze armate British che li utilizzavano per combattere le temperature torride dei luoghi esotici in cui erano in missione.

Protagonisti indiscussi delle ultime passerelle

I bermuda hanno trovato il loro passaporto ufficiale per l’abbigliamento fashion, basta scorrere le ultime sfilate di moda 2020 per rendersene conto.
Il capo top per eccellenza che si sposa bene con un paio di pantaloni corti è la polo, meglio se colorata e vivace: per un look più elegante si può indossare una camicia di lino a maniche lunghe, da arrotolare quando fa troppo caldo. L’abbinamento con la giacca, invece, è per chi osa ed è azzardato: ovviamente, è necessario giocare con le lunghezze e i volumi, scegliendo un modello di giacca corto e sfiancato, aperto e più scanzonato.
L’abbinamento estivo per antonomasia è quello con bermuda e camicia: su Camicissima.it è possibile trovare una gamma assortite di camicie di varie tipologie e con colletti alla coreana, Club e botton down, i più consigliati per un look informale.

Quali bermuda scegliere per essere perfetti

Nella moda e nel bon ton sono fondamentali le misure: le gambe dei bermuda maschili devono arrivare al massimo ad un centimetro e mezzo dal ginocchio.
Possono essere aderenti o dal fit regular più comodo.
I modelli troppo attillati e più corti che arrivano alla coscia e quelli lunghi ad effetto Capri non sono adatti ad un abbigliamento casual chic e sofisticato, ma sono da evitare accuratamente.
È necessario prestare attenzione alla larghezza, meglio optare per un fit regolare e non troppo slim che andrebbe a strizzare la gamba; sono sconsigliati anche i modelli troppo larghi che generano un effetto squilibrato e sproporzionato sulla silhouette.
Per quanto riguarda la palette cromata, quando si gioca la carta dei bermuda in un’occasione formale è consigliata la tinta unita, possibilmente neutra, come nei toni del beige, del crema, del kaki e della carta zucchero. Le stampe floreali o hawaiane, invece, sono più adeguate ad un ouftif sportivo e scanzonato.
Ovviamente, nel gioco fab della moda è concesso osare, ma il galateo del bon ton prevede di non esagerare nelle fantasie e non oltrepassare certi toni sobri e misurati.

La camicia perfetta per un bermuda

La camicia bianca di lino è il top, sia a manica corta che a mezza manica, o lunga arrotolata. Belli i modelli con colletto alla coreana e botton down, più casual chic e disimpegnati: il collo Club, con vele stondate e arrotondate, è l’ideale con bermuda e giacca corta ad effetto British Dandy.
Camicissima è il brand che propone un vasto assortimento di camicie di ogni sorta, disponibili in tinta unita o in decorazioni trendy, sempre misurate e contenute, per un look impeccabile.
Le camicie con collo all’italiana e punte triangolari, invece, non stanno bene con i bermuda.

Quale scarpa scegliere con paio di bermuda?

Ora che il look è pronto per l’estate, bisogna scegliere la calzatura giusta, tra cui modelli flat e aperti come un mocassino o una belgian shoe.
Cambiando la tipologia di scarpa si ottengono registri differenti: con una sneaker si avrà un look più sportivo e casual, l’ideale per il tempo libero e per un aperitivo.
Invece, con una Derby o una “pantofolina” a mocassino si ottiene un mood dandy e bohèmien, sicuramente molto ricercato.
Camicia in lino e bermuda fanno subito estate, in barca a vela come all’aperitivo, in spiaggia o perché no, nelle città.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui