Bye Bye Commissario! Per la nomina del “micro funzionario” se la vede Grimaldi

0

Ida Trofa | Chiamateli scherzi del destino, chiamatela ironia di Vincenzo (Crozza) De Luca, fatto sta che a decidere il nome del “piccolo funzionario“ del terremoto di Ischia, sarà un ex del sisma di Ischia. A decidere chi dovrà essere messo a capo del nostro terremoto sarà l’architetto Giuseppe Grimaldi. Il primo accorso al nostro capezzale, il 24 agosto 2017, tre giorni dopo la tragedia su indicazione e dictat dello sceriffo De Luca. Grimaldi, è stato nominato, quale membro esperto nella commissione che indicherà il nome del capo staff che dovrà curerà la pianificazione di Ischia e la sua ricostruzione.
Vittima del tritacarne elettorale che decise a tavolino di uccidere il topo politico e, di farlo, affondando la nave dell’emergenza con tutti i passeggeri (Sic!) torna sotto una nuova veste e sarà ancora l’ago della bilancia.
Due pesi e una sola misura per definire quello che sarà sostanzialmente un nuovo apparato, fatto di incarichi ed incarichini che gravitano intorno agli interessi di Palazzo Santa Lucia. Un organismo sul quale si peserà il nostro imminente futuro.

Due decreti, un solo uomo
Silurato politicamente nel nefasto gioco politico tra Pd, Cinquestelle e Lega, proprio il già commissario per l’Emergenza Sisma 2017, è ritornato sulle sponde del fiume attraverso un altro delicatissimo ruolo. Quando si dice sedetevi comodamente sulle rive del fiume ed aspettate.
Primo o poi si vedrà passare il cadavere del proprio nemico.Speriamo solo che non sia il nostro cadavere a passare, il cadavere dei terremotati! Ma bando ai proverbi cinesi e andiamo al sodo.
Ci sono voluti ben due decreti presidenziali per nominare la commissione e soprattutto indicare la carica giusta dell’Architetto Grimaldi. A testimonianza che c’è una chiara volontà politica oltre le competenze ed il peso specifico. La commissione si è già insediata a metà giugno per proseguire i lavori in queste battute finali di un caldo ed insolito inizio estate. Di qui alla nomina del piccolo Capo staff che governerà la ipotetica ricostruzione di Ischia, il passo è breve.L’ennesimo parcheggio istituzionale, il focolaio di nomine e incarichi facili prodromici al voto d’autunno è servito. Il rezzo che pagheranno i cittadini terremotati dopo i tentativi locali, falliti, di estromettere gli inquilini di Palazzo Santa Lucia . Tutto arriva al culmine di un anno, l’ennesimo, perso in sterili nomine commissariali ed inutili normine sismiche. Per Grimaldi, questa nuova veste, esclude già a priori una investitura nel governo della pianificazione regionale e dunque della presunta ricostruzione.

La nomina
Con decreto presidenziale numero 66, rettificato dal decreto 69, per l’opportuna nomina di Giuseppe Grimaldi, il governatore Vincenzo De Luca, il 22 maggio 2020 in relazione all’ “Interpello per il conferimento di incarico di responsabile dello Staff“ è stata nomina l’apposita Commissione preposta all’espletamento delle attività di valutazione delle istanze pervenute. La cernita fra 8 dirigenti regionali e non in lizza per l’ambita poltrona. Le istanze sono pervenute tutte entro le ore 13,00 del 6 marzo 2020. L’incarico afferisce l’individuazione del soggetto, in gergo passacarte, che si occupi dei “Programmi integrati di valorizzazione – Piani di ricostruzione” presso la D.G. Governo del Territorio“ è stata o deciso già.

La commissione
Con nota del Presidente della Giunta regionale della Campania, successivamente integrata con nota del Vice Capo di Gabinetto è stata costituita la Commissione preposta all’espletamento delle attività di valutazione delle istanze pervenute in relazione all’avviso di interpello per il conferimento dell’incarico dirigenziale di responsabile dello Staff 50.09.94. “Programmi integrati di valorizzazione-Piani di ricostruzione” presso la D.G. Governo del Territorio;
Ed è stato deciso di nominare i seguenti Commissari in possesso di comprovata esperienza e professionalità: Avv. Giuseppe Testa – Avvocato Capo Ufficio Speciale Avvocatura regionale; Dott. Italo Giulivo – Direttore Generale per la Protezione Civile e i LL.PP.; Arch. Giuseppe Grimaldi –Direttore generale Acamir. L’Avv. Maria Filomena Luongo, Funzionario dell’Avvocatura regionale, assume le funzioni di segretaria. La suddetta Commissione, a completamento delle attività, rimette le risultanze alla Giunta regionale per le determinazioni di competenza.Cosi ha stabilito lo sceriffo Vincenzo De Luca che, sostanzialmente, si prende la sua piccola rivincita sul caso Ischia e di fatto mette le mani sulla sua ricostruzione post sisma. Il sistema si è inceppato. E’ chiaro ormai da tempo che il Terremoto di Ischia è solo il centro di un pericoloso gioco politico, fatto di ruoli e di poltrone. La Regione deve ritornare al centro, rivuole gli uffici della panificazione che le erano stati sottratti ed il Commissario per la Ricostruzione, cosi come concepito, con le sue ordinanze, i suoi mille decreti non trova più ragione d’essere. Allora Bye Bye commissario, il “micro funzionario“ regionale è pronto per la nomina. Il Cratere più piccolo d’Italia si appresta a scrivere l’ultima pagina della sua inconsueta, anomala storia dei terremoti italiani.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui