Buste cariche di cacca! L’abbandono vergognoso a Forio. Il regalo di una merda umana!

Gli escrementi per strada non possono essere ritirati dalla ditta dei rifiuti e restano a terra per giorni prima che l'autorità comunale chiami un autospurgo per raccoglierli.

6

Cacca per strada. Come accadeva nel medioevo e come ancora oggi avviene in alcune zone del globo lontane migliaia di chilometri dalla nostra terra. Avviene a Forio, precisamente nella frazione Panza dove per tutta l’estate qualcuno ha continuato, indisturbato, a seminare sacchi neri per i rifiuti contenenti escrementi umani.

L’ultimo episodio nella notte tra giovedì e venerdì. I sacchi, per l’ennesima volta, sono stati scaricati in più punti tra via Lungomare, via Campotese e via Belvedere e come sempre accade in questi casi, nessuno ha visto niente.

Inverosimile che nel 2019 e sull’isola d’Ischia qualcuno possa defecare direttamente nei sacchi della spazzatura. Più plausibile che qualcuno periodicamente svuoti il proprio pozzo nero ed anziché affidarsi alle ditte specializzate e pagare le dovute tariffe, pensi bene di lasciare tutto in mezzo alla strada e scaricare il problema sulla collettività. Un tentativo di risparmiare qualche soldo pericolosissimo: gli escrementi per strada non possono essere ritirati dalla ditta dei rifiuti e restano a terra per giorni prima che l’autorità comunale chiami un autospurgo per raccoglierli.

Con il grave rischio di infezioni, di malattie e di epidemie per la popolazione. Davvero è incredibile quanto sta accadendo a Panza. Peccato non essere in un film americano, dove la polizia avrebbe svolto le analisi del DNA per risalire al deretano colpevole

6 Commenti

  1. Ottima opportunita di arrivare al colera, solo questo manca ancora ad Ischia, poi per il resto si puo chiudere il libro.
    Tanto pure che di ratti per cospargere il virus c’e non ne mancano in giro.
    Mamma mia che ignorantita! E questo ancora nel 2019.
    Scusate, ma gia i nostri antenati in certe situazioni osavano dire “ma che modi di ca… re’ questo? “

  2. Quando è troppo è troppo. Ma che schifo. Oramai non ci si meraviglia più di niente. Beh, cosa dire, quasi quasi lo ringraziamo sto bastardo che almeno la sua MERDA non l’ha lasciata per strada ma inserita in un sacchetto. Peccato che prima di chiudere il sacchetto non ti sei messo pure tu.

  3. Basta indagare chi e’ in possesso di un cesso non collegato alla rete fognaria e non ha terra a sua disposizione. Tanto difficile da capire?

  4. Possibile che non si riesca a risalire all’identità di questo morto di fame?
    E in ogni caso, possibile che il sindaco ci metta dei giorni per togliere quella merda dalla strada??

  5. ma la pro loco panza e polito che fanno
    sarebbe il caso di insegnare un pò di civilta a questi panzesi trogloditi

  6. Ma invece di spendere soldi a destra e sinistra sparando fuochi d”artificicio per onorare i santi a cui penso non gliene freghi nulla di tutto questo non si installano delle telecamere per smascherare queste merde di persone e metterle alla gogna pubblica? Ah,non si può perché c”è la privacy. Tanti Auguri allora

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui