Bus troppo pieni, studentessa cade dal bus e si ferisce

1

“Siamo sicuri – scrive il papà di questa ragazza – che quando i nostri bambini vanno a scuola possiamo stare tranquilli… e no! Mia figlia esce da scuola prende l’autobus che come al solito è pieno all’inverosimile. Arrivata alla fermata del Camping (Ischia, Via Michele Mazzella, ndr) si aprono le porte e viene catapultata fuori. Mi chiamano per dirmi che mia figlia è a terra sanguinante… potete immaginare il colpo. Corri alla fermata e con l’autombulanza in ospedale e fortunatamente niente di grave. Purtroppo i bus sono così tutti i giorni strapieni mal funzionanti e chi più ne ha più ne metta. Bisogna fare qualcosa”

Sono queste le parole di un grido di allarme che si affiancano a tante altre. Quelle dei nostri turisti che ci scrivono, ci telefonano, ci inviano gli audio e lo scrivono anche su TripAdvisor! Purtroppo, però, l’isola non reagisce a questa emergenza trasporti. Sembra non interessare a nessun sindaco, nessuna associazione, nessun politico.

Cosa dobbiamo aspettare prima di fare qualcosa per evitare tutto questo scandalo!

1 commento

  1. Ragazzi, famiglie,cittadini organizziamo una grande manifestazione di protesta civile come si fece per l’ospedale Rizzoli.
    È ora di dire basta ai dusservizi EAV!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui