sabato, Maggio 15, 2021

Botte da orbi sul bus, in due finiscono all’ospedale

In primo piano



Il conducente dell’autobus EAV n 1, in servizio nel pomeriggio di oggi lungo la S.S.270, si è trovato costretto a fermare la marcia e chiamare il 112 quando tra due uomini è scoppiata una lite furibonda che ha seminato il panico a bordo. I carabinieri delle  diverse pattuglie  intervenute hanno provveduto a riportare la calma ed a soccorrere i due che ha riportato entrambi ecchimosi e ferite varie per cui si è reso necessario il ricorso alle cure mediche dei sanitari del Rizzoli. Una prognosi di pochi giorni che comunque non minimizza la gravità dei fatti.

Sul caso è stato aperto un fascicolo. Indagano i carabinieri della stazione dei Carabinieri di Ischia al comando del Capitano Angelo Pio Mitrione e sul posto coordinati dal Luogotenente Sergio De Luca. Non è escluso che entrambe i protagonisti in negativo di questa vicenda siano denunziati all’Autorità Giudiziaria per rissa aggravata e lesioni. Futili ed inconsistenti le ragioni a monte della lite.


Pomeriggio da incubo sulla SS 270. Galeotta la rissa all’interno di un bus di linea EAV n1 

Ma veniamo ai fatti che hanno turbato questo già difficile sabato 1° maggio . Da quanto appreso sembra che i due ragazzi, almeno uno  di origini extra comunitarie, siano venuti alle mani per questioni pretestuose. L’alterco trasformatosi in una contesa in piena regola si è consumato sul bus di linea EAV numero 1 che percorre la tratta Ischia – Sant Angelo.

Ci sarebbe stato prima un violento alterco e qualche provocazione a bordo del mezzo pubblico, passando, poi, da lì a poco, dalle parole ai fatti. Sono volati spintoni, pugni e calci. Il tutto davanti agli occhi increduli di decine di passeggeri e dell’autista, che, vista la circostanza, ha giustamente fermato il mezzo in via Baldassarre Costa all’altezza della curva di Sant Alessandro per allertare i Carabinieri. Il tutto si è consumato solo pochi minuti dopo la partenza dal Piazzale Trieste. Mentre si attendeva l’arrivo delle forze dell’ordine i due contendenti se le davano di santa ragione. Alcuni automobilisti, davanti alla violenza dei fatti e alla folla radunatasi, hanno pensato di intervenire fermandosi accanto al bus e cercando di calmare i litiganti. Mai scelta fu peggiore. La zuffa si è alimentata e il parapiglia è cresciuto sino all’inverosimile.

Difficile descrivere a parole il caos e i contorni grotteschi della vicenda. Fortunatamente, di li a poco, giungevano i militari dell’Arma che, non senza difficoltà, riuscivano a riportare la giusta tranquillità sulla pubblica via, riaprendo al traffico la strada e disperdendo folla e curiosi nel frattempo accalcatisi in barba alle misure anticovid.

Un vero e proprio pomeriggio da incubo sulla SS 270, apertosi a bordo del pullman e finito tra i marciapiedi e la via principale dell’isola d’Ischia .Oltre ai militari, però, la colluttazione scoppiata tra due ha reso necessario anche l’intervento di un’unità medica proveniente dal 118 e poi di una ulteriore ambulanza.

Sembra infatti che due  avventati abbiano riportato conseguenze tali da necessitare di cure mediche e dell’aiuto del pronto soccorso. Non sono comunque in pericolo di vita. Mentre restano da chiarire le cause e la dinamica dei fatti. Questioni  sulle quali saranno le autorità ad esprimersi. 

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Traffico. Da sabato al via le ZTL a Lacco Ameno

Il Comando di Polizia Municipale informa che da sabato 15 maggio p.v. conl’adozione dell’Ordinanza n° 5/2021 sarà riattivato il...
- Advertisement -