sabato, Maggio 15, 2021

Bilancio, consiglio acceso per Forio. Davide Castagliuolo vede tutto “oro”

Discussi tutti i punti all’ordine del giorno, tra cui anche l’Istituzionalizzazione della Festa Patronale di San Vito Martire. Davide Castagliuolo: “Sul fronte degli investimenti, sono programmati circa 35.000.000 di euro nei prossimi 3 anni, di cui oltre venti milioni, più della metà, già nel 2021”

In primo piano

Ugo De Rosa | Ieri mattina, presso la sala conferenza “Lucia Capuano” ha avuto luogo il “solito” consiglio comunale di Forio. Approvati tutti i punti all’ordine del giorno, per la ragione dei numeri, c’è poco da portare in evidenza. Così, mentre a lato abbiamo raccolto la dichiarazione di Stani Verde per l’opposizione, per la maggioranza diamo spazio alla nota dell’intervento di Davide Castagliuolo che ha illustrato il bilancio.
Ma prima dell’intervento di Castagliuolo è necessario evidenziare sia l’attivismo di Jessica Lavista e di Dino D’Abundo che vi raccontiamo nell’edizione di domani, sia le dimissioni da vice presidente di Ignazio Di Lustro. Una scelta politica senza nessun senso.

Il civico consesso ha approvato il regolamento per la disciplina del Canone di Concessione per l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile, destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate e il regolamento per l’istituzione e la disciplina del Canone Unico Patrimoniale il DUP 2021 e il Bilancio di previsione 2021 e pluriennale 2021/2023.
Oltre ai debiti fuori bilancio e il punto sul regolamento per la formazione e gestione dell’albo fornitori telematico per l’affidamento di contratti pubblici sotto soglia o mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara, è stato anche approvato l’atto di indirizzo per la l’istituzionalizzazione della Festa Patronale di San vito Martire.

L’INTERVENTO DEL CONSIGLIERE DAVIDE CASTAGLIUOLO

“La manovra di bilancio di previsione del 2021 – ha dichiarato Davide Castagliuolo – non può non tener conto di quanto successo nel 2020. Abbiamo affrontato una pandemia che si protrae tuttora e che non accenna a dare concreti segnali di rallentamento. L’Amministrazione Comunale, nel corso del 2020, con l’intento di aiutare imprese, lavoratori e famiglie, ha messo a disposizione risorse proprie per oltre 2.000.000 di euro più 400.000 come fondi Regionali per buoni spesa.
Ed è partendo da queste considerazioni che si è improntata la manovra di bilancio di previsione 2021 all’insegna della continuità: per interventi e servizi saranno erogate le stesse risorse della previsione di bilancio 2020, senza agire, in alcun modo, sulla pressione tributaria a carico di famiglie e imprese.”

LA NOTA

“Il presente lavoro è stato sviluppato con la collaborazione del Sindaco, degli Assessori, dei Consiglieri, del Segretario Comunale e del Responsabile del servizio finanziario. Attraverso l’analisi puntuale di ogni settore, abbiamo sviluppato gli interventi, i progetti e le iniziative, oltre a elementi concreti finalizzati a dare attuazione a quelle che sono le progettualità generali contenute nelle linee programmatiche.
Il Bilancio di previsione è l’espressione e la sintesi contabile della programmazione dell’Ente, il cui scopo è di perseguire gli obiettivi del programma elettorale, oltre che a rispondere alle necessità della collettività.

E’, nel suo insieme, uno strumento tecnico che esprime, con chiarezza e precisione, il fabbisogno finanziario e la sua sostenibilità, assolvendo, al tempo stesso, alle funzioni di indirizzo politico-amministrativo.
La manovra di bilancio di previsione del 2021 non può non tener conto di quanto successo nel 2020.
Abbiamo affrontato una pandemia che si protrae tuttora e che non accenna a dare concreti segnali di rallentamento.
L’Amministrazione Comunale, nel corso del 2020, con l’intento di aiutare imprese, lavoratori e famiglie, ha messo a disposizione risorse proprie per oltre 2.000.000 di euro più 400.000 come fondi Regionali per buoni spesa.
Ed è partendo da queste considerazioni che si è improntata la manovra di bilancio di previsione 2021 all’insegna della continuità: per interventi e servizi saranno erogate le stesse risorse della previsione di bilancio 2020, senza agire, in alcun modo, sulla pressione tributaria a carico di famiglie e imprese.

Per l’anno in corso la Giunta ha deciso di non aumentare le aliquote dell’IMU e delle addizionali comunali TARI, TOSAP,TASSA SOGGIORNO etc…
Inoltre saranno destinate risorse ce possano garantire una rete di protezione per le categorie più deboli, per un importo di euro 300.000.
A livello di spesa corrente, l’obiettivo è stato quello di confermare le risorse per servizi e progettualità previsti in sede di approvazione del bilancio 2020, anche ricorrendo ad una quota dei circa 3.300.000 euro di fondi COVID 19, assegnati lo scorso anno e destinati a finanziare le minori entrate a causa della pandemia (circa 5.000.000 di euro).
Sul fronte degli investimenti, sono programmati circa 35.000.000 di euro nei prossimi 3 anni, di cui oltre venti milioni, più della metà, già nel 2021.
Questo ambizioso piano di investimenti in opere pubbliche, è funzionale alle entrate programmate, costituite, in larga parte, in finanziamenti di ENTI TERZI e, per circa 3.500.000 da risorse proprie o da mutui.
Mi piace ricordare anche che il prossimo consuntivo 2020, già approvato dalla nostra Giunta, avra’ un avanzo di amministrazione di Euro 9.027.000 ed un disavanzo tecnico di 4.788.000.
Il bilancio 2021 è già stato approvato dalla Giunta Municipale il 02/02/2021, ha acquisito il parere favorevole dei revisori dei conti, della terza commissione consiliare .L’ufficio controllo della Corte dei Conti Campania ha altresì approvato tutti i bilanci precedenti, compreso il preventivo 2020.

Prima di esaminare i singoli capitoli, devo informare il Consiglio Comunale, che per l’anno 2020, lo Stato ha trasferito al Comune di Forio, quale ristoro per le mancate entrate, 3.020.000 euro. In particolare euro 1.271.000 per fondo generico; euro 1.075.000 rimborso tassa di soggiorno; euro 400.000 rimborso IMU ed euro 50.000 rimborso TOSAP. Siamo in attesa di ulteriori accrediti relativi al 2020 e 2021.
Situazione debitoria: numero 24 mutui in essere dal 1996 per un importo di EURO 6.100.000 con rimborso annuale di quota capitale ed interessi di EURO 485.000.
Chiusura cassa al 31/12/2020: Attivo EURO 4.937.000
Anticipazione di cassa al 31/12/2020: mai utilizzata saldo 0,00

E’ stato confermato, altresì, il contributo alla Protezione Civile per fronteggiare le emergenze e, per l’importanza della tradizione religiosa, è stato confermato il contributo per l’ACTUS TRAGICUS e per la FESTA DI SAN VITO. Sono stati previsti anche fondi per la sanità che potrebbero essere utilizzati per eventuali emergenze. Per concludere, mi auguro un confronto, non un giudizio, un diverso punto di vista, non una presa di posizione a priori, magari una alternativa non una critica fine a se stessa. Ringrazio i Revisori dei Conti e il nostro Ufficio finanziario per la preziosa collaborazione nella stesura di questo documento contabile.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Traffico. Da sabato al via le ZTL a Lacco Ameno

Il Comando di Polizia Municipale informa che da sabato 15 maggio p.v. conl’adozione dell’Ordinanza n° 5/2021 sarà riattivato il...
- Advertisement -