fbpx

Basket – Serie B | Dante Castaldi ha abbracciato la causa biancorossa: «Forio basket, che bel gruppo!»

Must Read

Dante Castaldi, trentasettenne albergatore foriano, dopo tre anni trascorsi nella dirigenza del Real Forio, da questa stagione è un nuovo dirigente del Forio Basket. Ha detto basta con il calcio all’inizio del campionato per abbracciare la causa biancorossa. Dante, noto nel mondo delle bocce per i suoi trascorsi come atleta a livello regionale e nazionale (successivamente come arbitro), ha scoperto un ambiente molto bello. E’ a stretto contatto con la squadra visto che diversi giocatori alloggiano presso la sua struttura.

Quello tra Dante e la palla a spicchi è stato amore a prima vista. Per la gioia del presidente Vito Iacono che ha rischiato di partire in questa nuova quanto affascinante esperienza in Serie B con pochi collaboratori. «Il motivo per il quale ho lasciato il Real Forio è molto semplice – attacca Castaldi –. Ci sono state incomprensioni con alcuni componenti della dirigenza. Ci tengo a sottolineare che resto un tifoso biancoverde. Ho acquistato l’abbonamento e la mia presenza sugli spalti del “Calise” non è in discussione».

Dante da ragazzino ha militato nel settore minibasket a Panza, diretto dal mitico Cesare Covino. Allora è proprio vero quello che recita la nota canzone, che certi amori fanno un giro lungo e poi ritornano… «Ho trovato un ottimo gruppo, un ambiente sano dove si fa Sport con la esse maiuscola. Il Forio Basket, da matricola, sta andando oltre le più rosee aspettative. Un girone difficile, con grosse città e roster importanti – ricorda Castaldi – ma nonostante i recenti problemi che hanno condizionato la squadra nelle due gare interne consecutive (di cui una persa), il bilancio dopo sette partite è sicuramente positivo. La società per un eccesso di zelo, per una maggiore sicurezza del gruppo, contro Taranto ha rinunciato a malincuore al capitano Caceres che poi è risultato negativo al molecolare effettuato lunedì. Questo testimonia qual è il livello di serietà del Forio Basket».

Dove può arrivare questa squadra, che domenica sarà di scena a Bisceglie contro la imbattuta capolista? «L’obiettivo primario è la salvezza, conquistare quanto prima i punti necessari. Essendo un girone tosto, in tutte le partite ci dovrà essere massima concentrazione. Tuttavia non mi meraviglierei se alla fine arrivasse un piazzamento in zona play-off, riservato alle prime otto».

Il neo dirigente biancorosso in conclusione rivolge un sincero complimento all’assistente coach Titto Carone che, in assenza di coach Marinelli, «ha gestito e sta gestendo la situazione nel migliore dei modi, dimostrando grande attaccamento al Forio Basket».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Proroga dell’allerta meteo: tutte le scuole dell’isola chiuse

In seguito alla proroga dell'Allerta meteo arancione, i sindaci dell'isola hanno disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine...