domenica, Giugno 20, 2021

Basket. Il Forio si gioca tutto in gara-2

In primo piano

Sarà importante “fare risultato”, come nel calcio: lo abbiamo scritto ieri. E così è stato. Il regolamento dei play-off di C Gold consente il pareggio e ieri al “Di Concilio” di Agropoli, al termine della semifinale-1, cilentani e biancorossi hanno “impattato”. Partita molto intensa, sentita ed equilibrata dall’inizio alla fine, sospesa nel terzo quarto per un infortunio all’arbitro Procida, poi ripresosi. Forio ha chiuso avanti il primo e il terzo quarto. La squadra di Iovino anche in questa occasione ha giocato a corrente alternata: troppi gli alti e bassi per piazzare un divario consistente e gestirlo. Punteggio basso, benché il primo quarto facesse pensare il contrario. Ad un certo punto, per limitare al massimo i cilentani, Iovino ha schierato i suoi a zona con discreti risultati. Vignali preziosissimo nel momento clou della gara, Markovic è venuto fuori alla distanza (26 punti), peccato per qualche forzatura di Rupil e Callara nei momenti favorevoli che avrebbero potuto “ammazzare” Agropoli in vista di gara-2 che si giocherà mercoledì, speriamo a Forio. Nota dolente, un infortunio muscolare per Di Napoli.

LA PARTITA – I primi due punti sono di Lepre da sotto. L’avvio è scoppiettante, con il Forio che sembra assai concentrato. Rupil si esalta con una bellissima tripla, bene Vignali con un gancio uno contro uno contro Di Mauro (2-5). Azione Rupil-Markovic che dall’angolo non sbaglia (+5 Forio). Markovic vince un duello da sotto con un semi-gancio, rispondendo a Borrelli. Pekic trova la tripla e siamo 7-9. Orsini palleggia e tira in sicurezza: 7-11. Il play si ripete poco dopo trovando uno spazio da sotto (7-13). Spettacolare finta e penetrazione di Callara e Forio sul +8 (7-15). Coach Lepre chiama il time-out. Si riparte ma i biancorossi concedono due rimbalzi offensivi ai cilentani, sbagliando in attacco. Da una transizione nasce una “bomba” in solitudine di Rupil ed è 9-18. Tarolis-Markovic è la sfida sotto le plance che si ripropone dopo la gara della fase a orologio, con il primo che segna quattro punti riducendo le distanze (13-18). Vignali recupera palloni e prende rimbalzi, ma è Di Napoli a sbloccare l’impasse: 16-21 e il primo quarto si conclude con Forio sul +5. Il secondo inizia con una tripla di Di Mauro sulla sirena dei 24’’. Replica Di Napoli da due e siamo 19-23. Orsini da sotto porta Forio a +6 ma poi sbaglia da principiante, commettendo fallo su Di Maio mentre lo stesso piazza la tripla. Agropoli aumenta la pressione e mette tutto in parità nel giro di 1’ (25-25 a -5’31’’). Brutto errore da sotto di Guzzon che poi commette due falli in pochi istanti: però Borrelli dalla lunetta fa 0/2. Si sbaglia da una parte e dall’altra (Markovic insiste troppo nel pitturato), Cinalli al terzo tentativo dall’arco porta Agropoli al primo vantaggio (28-26). Altro errore in difesa dei biancorossi e cilentani sul +3. Il lungo serbo si fa perdonare, infilando la tripla del 30-30 a -2’55’’. Orsini pesca il pivot foriano che non si fa pregare (31-32). Orsini va a corrente alternata: fallo (il terzo) su Pekic che piazza una “bomba” micidiale, allungando sul +5 per i cilentani. Forio non è sereno, Markovic commette due infrazioni di passi in meno di un minuto. Fallo su Capezza che fa 0/2 ma Markovic prende il rimbalzo e manda le squadre al riposo lungo sul 37-34.

Terzo quarto con Markovic a segno da posizione laterale. Pekic viene lasciato solo e arriva la sua prima tripla (40-36). Lepre e ancora Pekic sono veloci di piede, si girano e tirano: le soluzioni dalla distanza esaltano Agropoli che allunga sul +10 (46-36). Forio troppo permissivo in difesa, in attacco si ripresentano le soluzioni estemporanee che fanno arrabbiare coach Iovino. Vignali mette fine al black-out. Agropoli si illude: Markovic, controllato in maniera asfissiante, si stacca dal perimetro e dall’arco dà sfoggio della sua abilità: nel giro di 30’’ riporta Forio a -2 (46-44 a -4’50’’). Farese piazza una tripla dopo un infortunio di Di Napoli che avverte una fitta alla coscia su tentativo di sottomano. Per il Pietratorcia piove sul bagnato. Rientra Orsini sul 49-45 (-3’18’’), Iovino passa alla difesa a zona. Vignali fa 2/2 e Forio si riporta due sotto. Gioco fermo per…crampi all’arbitro Procida. Il cronometro segna -2’40’’. Dopo venti minuti di sospensione, si può riprendere. Alla ripresa, ancora percentuali basse ai tiri liberi del Forio (Orsini 1/2). Vani i tentativi da tre di Callara, Orsini e Di Mauro a stretto giro. Callara sugli scudi nell’ultimo minuto: fa 2/2 dalla lunetta, piazzando il sorpasso (49-50 a -58’’), poi penetra implacabilmente per il 49-52 con cui si chiude il parziale.

Forio riparte ancora a zona. Guzzon con una tripla mette Forio sul +6. Da un contropiede di Orsini nasce un’azione confusa sotto il canestro ma Rupil c’è e risponde a Lepre (51-57). Quest’ultimo va a segno e subisce fallo e cilentani sempre attaccati (-4). Dal Maso fa 0/2, bella combinazione cilentana e Borrelli dai 6.75 non sbaglia. Forio attacca con eccessiva precipitazione e Iovino chiama time-out quando mancano 5’28’’. Markovic fa fallo su Tarolis: 2/2 e Agropoli davanti (58-57). I bianchi di casa difendono forte, i biancorossi sembrano accusare la fatica. Pekic al termine di una buona rotazione mette una tripla fortunosa: 61-57 (-3’18’’). Guzzon subisce fallo e mette i personali: Forio a -2. Fallo di Callara su Pekic che li piazza entrambi: 63-59. Vignali con un gancio riporta sotto i biancorossi ma un ingenuo Rupil tocca il braccio di Pekic mentre sta tirando dai 6.75: 2/3 e  65-61 a -2’35’’. Ancora un bel tiro di Vignali (-2). Markovic costringe il suo omologo Tarolis al quinto fallo: Lubo fa 2/2 e siamo 65-65 a -1’50’’. Pekic dalla lunetta mette due tiri e Agropoli sul +2. La tripla di Rupil è corta, l’argentino poi recupera palla a va in lunetta a -44’’: dentro solo il primo. Markovic viene “toccato” al momento del tiro, proteste cilentane. Lubo fa 1/2 e la gara finire 67-67. Si riparte mercoledì. Speriamo dal “bollente” (in tutti i sensi) PalaCasale di Forio.

N.B. AGROPOLI        67
FORIO BASKET        67
(16-21, 37-34; 49-52)

N.B. AGROPOLI: Norci, Farese 3, Pekic 22, Lepre 7, Tarolis 11, Borrelli 8, D’Angelo, Botti, Cordici, Di Mauro 11, Cinalli 5, Salerno. Coach Lepre.

PIETRATORCIA FORIO BASKET: Callara 4, Dal Maso, Guzzon 5, Capezza, Markovic 26, Orsini 9, Vignali 13, Rupil 4, Di Napoli 6; n.e. Nicolella, Cirillo, Iacono. Coach Iovino.

ARBITRI: Leggiero di San Tammaro (CE) e Procida di San Cipriano Picentino (SA).

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

DESIDERIO MUSTAKI’. Francesco Mattera: «Mi corteggiano come se fossi una diciottenne, ma non ho ancora deciso con chi schierarmi»

La campagna elettorale di Serrara Fontana. Il popolare tifoso della Ferrari contesto dal gruppo di Rosario Caruso e dal quello di Cesare Mattera
- Advertisement -