fbpx

Barano, mutuo di 109mila euro per la demolizione in via Piano

Must Read

Anche il Comune di Barano deve fare i conti con l’incubo RE.S.A. Ed è “costretto” ad assumere una sostanziosa anticipazione sul fondo demolizioni con la Cassa Depositi e Prestiti. Il tutto come al solito su sollecitazione dell’Ufficio Demolizioni della procura della Repubblica, che ha ripetutamente sollecitato l’Ente a contrarre il mutuo, dovendo procedere all’esecuzione.

Il manufatto da demolire è ubicato alla via Piano e la sentenza irrevocabile di condanna nei confronti di Gennaro Di Scala risale al lontano 2000. Ovvero a ventuno anni fa… La solita perizia redatta dal ctu ha calcolato le spese occorrenti in ben 109.128,56 euro, compreso ovviamente il compenso per il consulente.

E così il Comune, a fronte delle ripetute sollecitazioni della Procura ad attivare il finanziamento, non ha potuto più attendere ed ha proceduto di conseguenza. Nella delibera di Giunta si specifica ad ogni modo che «l’Ente, nel procedere all’accensione dei finanziamenti presso C.D.P. per provvedere alle demolizioni, sta seguendo l’ordine cronologico delle RE.S.A.».

Fatta questa precisazione, è stato deliberato di procedere all’assunzione dell’anticipazione, nominando tutti gli altri passaggi successivi al responsabile del V Settore Edilizia Privata e Lavori Pubblici.

Quasi 110mila euro che il Comune dovrà poi restituire e il cui recupero dal destinatario della demolizione, come è ben noto, risulterà assai difficile. Un’ennesima mazzata che peserà in futuro sulle finanze dell’Ente e di conseguenza dei contribuenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Tragedia. Uomo colto da malore, muore sulla strada di casa

Venerdì di dolore e di sgomento. La quiete della comunità isolana e della comunità di Casamicciola Terme, sono state...