venerdì, Giugno 18, 2021

Assalto al CISI, atto secondo. Imboscata per il Commissario?

In primo piano

Gaetano Di Meglio | Mentre Ciro Frallicciardi festeggia per la promozione tanto attesa all’EVI e il suo salto (triplo o quadruplo, non ci ricordiamo più di quanti livelli sia progredito) gli porta un po’ di euro in più in tasca (e siamo felici e soddisfatti quando abbassa la testa quando ci incontra per strada), la gestione dell’EVI e del CISI sembra non cambiare. Resta tutto uguale. O meglio, fermo. Tranne che per le progressioni verticali dei dipendenti che, proprio come il consigliere comunale di Casamicciola, ma dopo anni di lavoro e sacrificio, si sono visti riconoscere diritti e obiettivi conquistati con sudore e professionalità senza politica. E già, perché la politica tra il CISI e l’EVI è brava solo a promuovere i consiglieri comunali o le fidanzate storiche, o ad assumere figli e parenti di altri politici. Per le cose serie, invece, si trovano mille intoppi e mille freni.

Ce ne sono due in particolare, la “revoca liquidazione” e “il nolo del traghetto” che davvero non si riesce a concretizzare. Ma andiamo per gradi.
Delle motivazioni con cui il PM ha chiesto l’archiviazione della querela nei miei confronti sporta da Ghirelli ve ne riporto solo una piccola porzione e la riporto a favore del commissario del comune di Serrara Fontana, la dottoressa D’Angeli, affinché si possa fare un’idea, almeno, complessiva.
Secondo il PM, infatti, la gestione dell’EVI e del CISI sono “non perfette”. Due paroline che integrate nel contesto, ovvero la richiesta di archiviazione di una querela, rendono bene il senso.

Il commissario D’Angeli ha convocato l’assemblea dei soci del CISI «presso la sede consiliare del Comune di Serrara Fontana in sessione ordinaria ed in seduta pubblica, per il giorno 11 giugno 2021 ore 12.00 in prima convocazione e per il giorno 14 giugno 2021 ore 12.00 in seconda convocazione» per l’approvazione di tre punti all’ordine del giorno: 1. Approvazione Bilancio di Previsione 2021 e pluriennale 2021 2023; 2. Approvazione Rendiconto del bilancio 2020; 3. Varie ed eventuali.
Nella convocazione, però, il commissario aggiunge una postilla molto interessante: «Si fa inoltre presente alle SS. LL. che è stato richiesto dal Commissario liquidatore allo scrivente di inserire all’ODG anche i seguenti punti: Atto di indirizzo revoca liquidazione ad avvenuto superamento crisi finanziaria per emergenza COVID; Noleggio nave per trasporto RSU in terraferma: prosecuzione o cessazione attività di gara per appalto servizio di cui alle delibere assembleari CISI n. 7 del 6.08.2020 e 3 del 8.03.2021; Modifica Statuto CISI prosecuzione o cessazione attività di studio di cui alla delibera assembleare CISI n. 4 del 8.03.2021.»

Ops, ma qualcuno voleva fare un’imboscata al Commissario e far passare tre argomenti molto discussi e che non piacciono a tutti i soci senza concordare una linea con i proprietari del CISI? E’ una furbata contro i sindaci (l’ennesima, diremmo) o un tentativo di mettere all’ordine del giorno degli argomenti che interessano in particolar modo allo stesso Ghirelli?
Forse è bene suggerire al commissario che con la revoca della liquidazione sia il CISI sia l’EVI si troveranno nella condizione di dover nominare un direttore generale e nell’atto che abbiamo disinnescato con la campagna di stampa che ci è costata la querela di Ghirelli, era proprio Ghirelli ad essere nominato in questa posizione.

Abbiamo attraversato un terremoto e una pandemia e su questa decisione i sindaci si rimpallano la palla da una parte all’altra del campo dopo aver nominato il prof. Parrella per confutare le tesi di Ghirelli.
Ma un dirigente esperto di pubblica amministrazione queste cose le comprende da lontano, tanto che nella convocazione diretta ai sindaci, è proprio il Commissario D’Angeli a chiarire: «Trattandosi di atti di straordinaria amministrazione, e vista la delibera dell’assemblea dei soci n. 5 dell’08.03.2011 con la quale si rinviava la decisione in ordine al punto concernente la revoca dello stato di liquidazione del Consorzio, si chiede alle SS LL. di far pervenire allo scrivente Vs determinazioni in merito alla integrazione dell’OdG della prossima Assemblea con i punti ulteriori di cui sopra. In attesa, resta confermata la Convocazione per i punti dal n. 1 al n. 3. Gli atti sono a disposizione presso la sede del CISI».

In conclusione, mi piace sottolineare un altro piccolo dettaglio. Ghirelli chiede al Commissario di inserire all’ordine del giorno anche i punti relativi al nolo del traghetto per i rifiuti e quello relativo al cambio dello Statuto.
E’ bene ricordare al Commissario che per il primo, ovvero il nolo del traghetto, è già tutto deciso. Ivo Iacono ha predisposto tutti gli atti ma tra CISI ed EVI non si trova un RUP per poter rendere operativo il bando. Forse, e sottolineiamo forse, qualche sindaco che preferisce essere schiacciato da Marrazzo non vuole che il bando diventi realtà.
Il terzo punto richiesto, caro Commissario, è un punto inserito per contrastare quello relativo alla revoca della liquidazione. Una specie di “tot” sfumature di CISI-EVI tra sindaci. Nel frattempo la convocazione è limitata ai punti del bilancio. Per conoscere l’esito dell’imboscata al Commissario dobbiamo attendere…

Nel frattempo, è bastato attendere una notte e sugli albi pretori è arrivato una nuova convocazione. Non proprio nuova, ma una errata corrige.
Leggiamola: «Si rappresenta alle SS.LL che l’Assemblea dei Soci già convocata con. prot. CISI n 119 del 04.06.2021, resta confermata ma si terrà alle ore 10.30 (anziché alle 12.00) del giorno 11.06 2021 presso la sede Consiliare del Comune di Ischia (anziché presso la sede consiliare del Comune di Serrara Fontana) in prima convocazione, ed in seconda convocazione si terrà alle ore 10.30 (anziché alle 12.00) del giorno 14.06.2021 presso la sede consiliare del Comune di Ischia (anziché presso la sede consiliare del Comune di Serrara Fontana)».

Qualcuno potrebbe liquidare questa nuova nota come un semplice cambio di ora e luogo. Però, pensandoci, il commissario D’Angeli ha dovuto sentire almeno il sindaco di Ischia per avere la sua approvazione alla modifica. Possibile che non ci sia uno straccio di informazione circa l’aggiornamento dell’ordine del giorno richiesto da Ghirelli? Imboscata sventata? Possibile, possibile….

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Traffico estivo, senso unico in via Tommaso Cigliano

Nuovo provvedimento di disciplina del traffico da parte del comandante della Polizia Municipale di Forio, stavolta per le aree...
- Advertisement -