Armando Scibilia a Leyton Orient il reality con Simona Ventura

    Il 21enne ischitano nello talent show inglese che parla di calcio su Agon Channel

    4

    imageSimona Ventura conduce a sorpresa Leyton Orient, il talent sul calcio di Agon Channel. Tra i concorrenti del promettente show il 21enne ischitano Armando Scibilia, originario di Casamicciola, calciatore dal talento nascosto ai comuni circuiti pallonari nostrani.Becchetti, imprenditore romano che ha fatto i soldi con la gestione dei rifiuti, dal 1 Dicembre va in onda sul canale 33 del digitale e fa ricorso a un modello semplice e efficace: basso costo d’investimento e volti di richiamo.
    Il proprietario del canale italiano d’Albania è anche presidente della seconda squadra più antica di Londra. Che sarà il protagonista assoluto del nuovo programma in cui giovani talenti di casa nostra si sfideranno per far parte della rosa allenata dall’ex Inter Milanese.
    Gli O’s squadra dell’est londinese al momento languono in terza serie, ma hanno dalla loro la gloria: il secondo club più antico della capitale inglese è stato fondato nel 1881 e può vantare tra i suoi tifosi vip re Edoardo VIII, riconoscente verso il tributo di sangue dei giocatori biancorossi nella Prima guerra mondiale.

    Da ieri lo spogliatoio del club è diventato così il set di uno dei programmi di punta di Agon Channel a cui da il nome e conta la presenza dall’ex direttore di Tuttosport Giancarlo Padovan con le opinioni di Nicola Berti, Fabio Galante e Fulvio Collovati. Oggi in tv poche cose funzionano come i talent e Becchetti intende esplorare le potenzialità del format fino alle estreme conseguenze. “I nostri autori sono alla continua ricerca di giovani promesse. Leyton Orient proporrà “le avventure di un gruppo di giovani talenti italiani che tenteranno di entrare nella rosa ufficiale della prima squadra. Le passioni, le ansie, i segreti, i trionfi e le sconfitte dei nostri aspiranti calciatori, tutto senza censure”.

    Le selezioni sono partite negli scorsi mesi con l’imperativo scenico di infoltire la colonia tricolore di Brisbane Road. Il capo allenatore del Leyton Orient è Mauro Milanese, ex difensore di Inter e Perugia, in campo scendono Gianvito Plasmati da Matera e l’ex nazionale azzurro Andrea Dossena. Obiettivo, prima ancora che la promozione in Championship fallita lo scorso anno, dare vita a un “docu-talent che dribbla qualunque paragone”.

    SuperSimo alla fine firma anche il famoso talent sul calcio tanto atteso voluto dal canale albanese. Leyton Orient il talent in cui Andrea ha già mostrato di voler essere protagonista sin dalla prima puntata di ieri quando ha rubato la scena ad una seducente Ventura meno urlata, molto Ilaria D’Amico Style.

    La prima ora del programma è trascorso a suon di slogan:

    “Benvenuti a Leyton Orient, il primo grande talent sul calcio targato Agon Channel che lancia i campioni del futuro”.

    Poi l’intervista in studio all’editore Francesco Becchetti per il taglio del nastro:

    “Mi piaceva l’idea di dare un’altra opportunità ai giovani nel campionato più bello del mondo. Se a questo uniamo una televisione che nasce con presupposti importanti e affidiamo questo progetto a chi meglio di tutti può portarlo a un grande successo come te. Con i tuoi grandi ospiti.Bisogna continuare a sognare e regalare sogni ad altri”.

    La Ventura si è sciolta dinanzi a tanti complimenti e ha ricambiato”:

    “Il fatto di trovare dei nuovi talenti e dare un sogno a delle persone che una squadra professionistica la vedevano come un miraggio, è una cosa lodevole”.

    A farle da spalle il comico Andrea Perroni e la modella Ana Moya, mentre a integrare il cast di opinionisti fissi Padoan, Berti, Galante e Collovati. In collegamento da Londra Marcello Piazzano, che ha introdotto al centrocampo l’allenatore Mauro Milanese e i giocatori rilanciati dalla squadra inglese, presentati a gruppi di 4-4-3 con loro Armando Scibilia, giovane, intraprendente, carismatico che non mancheremo di vedere all’opera nei prossimi giorni.

    Dunque una vetrina d’eccezione per uno dei grandi talenti nascosti della nostra isola e allora in bocca al lupo Armando… Scartali tutti.

    Ecco i concorrenti
    Giuseppe Rotundo, 27 anni da Catanzaro
    Luca Girardi, 21 anni Venezia
    Enrico Percopo, Crotone
    Antonino Cambria, classe ’87
    Simone Morrone, Roma Ostia
    Andrea Peloni, provincia di Roma
    Roberto Poerio, 21 anni, piccolo paesino della Calabria
    Gaetano Mastroieni, Messina, 26 anni
    Cesare Vernazza, 21 anni, Carrara
    Francesco Ioppoli, 20 anni, paesino vicino Crotone
    Armando Scibilia, Ischia, 21 anni

    4 Commenti

    1. Ma come scrivete mannagg a capa vost: “Becchetti, imprenditore romano che ha fatto i soldi con la gestione dei rifiuti”. Ma vi rendete conto o no? “Ha fatto i soldi”? Arrivati a questo punto potevate scrivere pure “ha fatt e sord”. Senza nulla togliere al napoletano, ma l’italiano è diverso.
      Ah e magari firmatelo l’articolo così al posto di usare un generico plurale posso insultare direttamente l’autore. Ciao.
      (e non mi dite che ha fatto i soldi si può dire pure in italiano perchè sarebbe ridicolo, sarà pur vero, ma non si scrive così su una testata che vuole spacciarsi per seria).

      • Godere
        Vocabolario TRECCANI
        v. intr. e tr. [lat. gaudēre] (io gòdo, ecc.; fut. godrò, meno com. goderò, ecc.; condiz. godrèi, meno com. goderèi, ecc.). –

        a. Gustare la dolcezza di un bene di cui si è partecipi, sia in senso spirituale: g. la beatitudine celeste, il paradiso, la visione beatifica di Dio, l’eterno riposo; g. un po’ di pace, di tranquillità; sia in senso più materiale: stare a g. il sole, il fresco, la brezza marina. Frequente l’uso con la particella pron. in funzione intensiva, godersi qualche cosa, trarne piacere: godersi la campagna, godersi lo spettacolo; mi sono goduto una splendida vacanza; e poscia cel goderemo [il porco rubato a Calandrino] qui insieme col domine (Boccaccio); o impiegare utilmente e con proprio diletto: voglio godermi in pace le mie vacanze; desidero godermeli, questi pochi anni di vita; ha fatto i soldi e ora se li gode (o al contr., è pieno di soldi, ma non sa goderseli); godersi la vita (o, con il pron. la indeterminato, godersela), far vita allegra, darsi buon tempo: beato lui, che può godersela dalla mattina alla sera.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui