lunedì, Aprile 12, 2021

Appartamenti in fitto a Ischia inesistenti: denunciati due truffatori

In primo piano

Sono state denunciate per truffa, a seguito di una brillante operazione di indagine e controllo, S.G. E P.I. residenti a Qualiano.
I due sono stati individuati dagli uomini della Polizia di Stato di Ischia coordinati dal dott. Mannelli, grazie ad una intensa attività di indagine combinata.
Vittime della truffa I.I.A. Residente a Benevento e C.A. Residente a Napoli
Nel dettaglio la truffa consisteva nell’aver pubblicizzato un appartamento in fitto sul portale Subito.it ad Ischia nei pressi della Spiaggia dei Pescatori ed uno in via Enea, di aver intascato l’anticipo e di essere spariti.
Il 10 agosto 2015 la signora I.I.A. Aveva denunciato che, dopo aver trovato un annuncio sul sito internet “Subito.it” relativo ad un appartamento in fitto nel comune di Ischia nei pressi della ‘Spiaggia dei Pescatori’ per la cifra di euro 850,00 (ottocentocinquanta) settimanali, contattava telefonicamente l’inserzionista il quale, assieme alla moglie, stabiliva la somma di euro 800,00 (ottocento) per il fitto relativo al periodo dal 9 al 17 agosto con versamento di acconto di euro 280,00 (duecentottanta) su c/c bancario Bancoposta. Dopo l’invio della caparra S.G. Si è reso immediatamente irreperibile.
C.A., invece, ha denuncito il 16 agosto 2015 che anch’ella, attirata nel mese di luglio da un annuncio sul sito internet “Subito.it” relativo ad un appartamento in fitto nel comune di Ischia in via Enea per la cifra di euro 750,00 (settecentocinquanta) settimanali, contattava telefonicamente l’inserzionista. Con quest’ultimo, che dichiarava di chiamarsi “Antonio”, per il fitto relativo al periodo dal 9 al 23 agosto stabiliva di versare una acconto di euro 300,00 (trecento) con bonifico su c/c bancario Bancoposta. Dopo il versamento anche questo inserzionista si è reso irreperibile.
Sono scattate subito le indagini che hanno portato alla scoperta che i due incriminati non erano affatto nuovi a questo modus operandi.
La comunicazione degli esiti delle indagini è stata comunicata al commissariato di Afragola cui è stato chiesto di proceder con l’identificazione dei due redigendo verbale di elezione di domicilio e garanzie.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Serrara Fontana, impazza il “cane sciolto”. L’excusatio non petita accusatio manifesta di Daniele Trofa

Gaetano Di Meglio | Lo scontro politico a Serrara Fontana inizia a prendere forma. Dopo le accuse, le repliche...
- Advertisement -