Antonio Monti: “Lacco Ameno tra mala politica e di bassi interessi personali”

0
antonio monti

Antonio Monti* | Caro Direttore, leggo gli articoli che arrivano da Lacco Ameno e mi sembra di vivere un incubo. Non commento la vicenda che vede protagonista il fratello dell’assessore Calise, ma vorrei condividere il mio pensiero su quanto sta accadendo intorno alle pratiche edilizie alla ricostruzione e al terremoto di Lacco Ameno. Mi sembra sia frutto della mala politica e di bassi interessi personali.

Ormai il municipio di Lacco Ameno è diventato una bottega dove regna la disorganizzazione per favorire solo pochi soggetti organici al sistema. Un sistema marcio. Per questo motivo serve una operazione verità. Serve fermare la deriva in cui è stato piombato il paese che ha bisogno di essere governato, sopratutto nelle tante emergenze che vive con serietà e competenza.

La parabola triste di Lacco Ameno dimostra che non si può governare sulle bugie e la propaganda, ancor di più quando ci si affida a chi non hanno idee e valori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui