Antimo Puca: “Per risolvere un problema bisogna scavarlo alla radice”

0

Antimo Puca | Per risolvere un problema bisogna scavarlo alla radice. Ed il problema che stiamo vivendo negli ultimi 30 anni è di una politica miope e mediocre, volta al proprio interesse ed al proprio personale tornaconto.

Sono 30 anni e più che coloro che si occupano e si pre/occupano sono assunti presso il Comune non per merito, non grazie ad un concorso pubblico a vinca il migliore,ma si è assunti solo se porti un numero di voti. E così succedono guai. Più spesso, catastrofi irreparabili. L’acqua alta è la punta di un iceberg fuoriuscito da un discorso turistico che non è stato lungimirante ma piuttosto accomodante nei confronti dei ristoratori per ottenerne voti futuri.Urge una politica colta, lungimirante,che abbia occhio lungo. Bisogna dire basta agli accomodamenti zonali e fare intervenire tecnici preparati e sapienti volti alla risoluzione non solo del singolo problema ma dei tanti disagi pubblici che ormai sono pane quotidiano. Urge un rinnovamento della giunta Comunale e della classe dirigenziale ischitana. Coloro che lavorano presso il Comune attingendo dai soldi pubblici devono essere qualificati attraverso un concorso pubblico a vinca il migliore,perché Ischia merita il meglio e non persone laureate che pur di lavorare dopo la laurea se ne vanno in giro accattonando voti pur di essere assunti presso il Comune. È ora di dire basta a questi mezzucci provinciali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui