Ancora buoni e cattivi | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 26 settembre 2020

0

E’ deprimente quanto il quadro sociale che ci circonda sia totalmente appiattito su posizioni e valutazioni mainstream e spesso sinistrorse, laddove gli stereotipi riescono a sopire qualsiasi forma di autonomia di pensiero e di spirito critico, talvolta anche nel caso di persone dotate di indiscutibile cultura ed intelligenza.

Qualsiasi dichiarazione del Presidente americano Donald Trump viene immediatamente bollata quale frutto della mente di un pazzo squilibrato nonché ricco viziato, trovatosi per circostanze meramente fortunose alla guida della più grande democrazia mondiale. Stranamente, la stessa sorte non viene poi dedicata, giusto per fare un esempio, a personaggi come il premier britannico Boris Johnson, che pur avendo messo alla berlina la “serietà” di italiani e tedeschi che, a differenza degli inglesi, avrebbero rinunciato passivamente alla propria libertà per limitare i contagi da Covid_19, non ha riscosso particolare biasimo se non da un elegante reprimenda del nostro Presidente della Repubblica.

Così come va ricordato che ieri abbiamo registrato un nuovo attacco terroristico all’arma bianca contro quattro malcapitati a Parigi nei pressi della redazione del periodico Charlie Hebdo. Va ricordato ai più smemorati (e io lo scrissi già il 4 settembre scorso) che tutto questo accade appena una ventina di giorni dopo la ripubblicazione sullo stesso rotocalco delle vignette satiriche su Maometto, quelle che costarono il noto attentato da dodici vite e, soprattutto, dopo che nella stessa giornata il Presidente francese Macron aveva avallato, con sue dichiarazioni oltremodo inopportune, la scelta sfrontata di quella testata. Anche oggi, ovviamente, nessuno si permette di disturbare il conducente. E questo a me proprio non va giù!

Sarà sempre troppo tardi allorquando cervello, senso civico e orgoglio patrio cominceranno a funzionare a corrente continua e non alternata dall’egoismo di pensare esclusivamente ai fattacci nostri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui