Al Rizzoli figli e figliastri, ma questa è l’ASL!

0

Invece di essere coerenti con la buone pratiche, quelli di D’Amore ad Ischia sono coerenti con le cattive pratiche. Non parliamo di Carraturo e dei furbetti del cartellino o di Ciro Di Gennaro che arriva quasi alle mani con i colleghi, questa è la volta della figuraccia rimediata da qualche padre e qualche madre raccomandata.

Il racconto, che non ha bisogno di altro, è di “mamma” Rosanna Castaldi che lo ha affidato al suo profilo FAcebbol e che, conoscendo la normalità, condividiamo al 100%

«CHE SCHIFO! Io ed altre degenti sole da 4 giorni ad affrontare il cesareo senza il supporto di nessun parente così come previsto da regolamento. Oggi un papà, grazie all’autorizzazione di qualche “ESSERE DAI SUPER POTERI” è riuscito non solo ad entrare e consolare la moglie durante tutto il travaglio, ma si è goduto indisturbato, la nascita del proprio figlio fino alla sala operatoria, e i nostri poveri mariti da 4 giorni stanno come “gli stronzi” a casa ad aspettare che torniamo! Non ci sta niente da fare esistono “figli e figliastri” spero tanto che questa cosa non passi inosservata!!!»

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui