mercoledì, Maggio 12, 2021

Al “Divina” è già futuro, il menù in diretta in una App interattiva

Martedì 8 “CucinArt” propone Lino Scarallo e una novità hi-tech davanti agli occhi di De Laurentiis

In primo piano

c.s. | Menù e curiosità in un’esperienza interattiva parallela alla cena d’autore. Con un tuffo nel futuro, comodamente seduti nella suggestiva baia del Corallo Nero, a Sant’Angelo d’Ischia. Qui, torna il cibo a regola d’arte di “CucinArt”, la rassegna enogastronomica del Divina, che martedì 8 settembre proporrà il menù studiato da Lino Scarallo, lo chef stellato di Palazzo Petrucci, a Napoli.

E lo fa con una novità assoluta dal gusto hi-tech: perché grazie ad una iniziativa targata “IschiaGo” e con il nuovo sistema iBeacon, chi approccerà alla creazioni di Scarallo potrà farlo consultando live, attraverso il proprio smartphone, videoclip, immagini e testi scaricabili in presa diretta.
Un’esperienza in grado, dunque, di toccare i cinque sensi dei fruitori, alimentando saperi e sapori in una commistione unica ed irripetibile, resa possibile da un’App per Apple e Android, IschiaGo, scaricabile gratuitamente, sulla quale sarà veicolato il flusso di informazioni collegate alla cena d’autore.
Aumentando la consapevolezza della qualità, dell’origine e della modalità di preparazione delle pietanze: sapere ciò che si mangia diventa, così, qualcosa di piacevolmente tecnologico, in un esperimento che, certo, anticipa scenari futuri o futuribili.
«Siamo certi che il pubblico saprà apprezzare questa novità assoluta, – spiega il patron di “Divina”, Giuseppe Iacono, non nuovo a gustose novità – pur consapevoli che sarà soprattutto la realtà dei sapori di CucinArt a stimolare la nostra clientela. La tecnologia – continua – può e deve essere un supporto efficace nella nostra quotidianità: abbiamo così pensato, con l’aiuto di IschiaGo, di servircene per fornire un servizio in più a chi sceglie di vivere una serata speciale».
Con un’ulteriore garanzia, rappresentata naturalmente dal pedigree del protagonista, Lino Scarallo, una stella Michelin: associa il suo nome al ristorante di qualità sorto nelle ex stalle di Palazzo Petrucci, nel cuore di Napoli. Napoletano doc, dopo l’esperienza ad Avellino, rientrato a Napoli ha ritrovato la passione per la cucina di mare esaltando con le sue manipolazioni e trasformazioni i sapori senza stravolgerli mai.
Lino rivisita la cucina tipica della cultura partenopea dando vita a piatti spettacolari, dal suo “pacchero al ragù” alla “pastiera stratificata”, passando dal pescato alla freschezza stagionale dei prodotti campani , garantisce sempre un esperienza culinaria indimenticabile. Un consiglio:affidatevi allo Chef che propone spesso anche piatti fuori carta “ Lino fai tu”.
Nella serata del Divina ha optato per un menù ricco di suggestioni, con il quale si apre – di fatto – il cartellone settembrino del locale più cool dell’isola.
Come antipasto, Scarallo proporrà seppia scottata con crumblè di alghe cuore di bue di Sorrento e limone candito. Intenso e delicato il primo: linguine con patate arrostite, cozze, lime e lacrima di mozzarella affumicata. Quindi, spazio al pescato al profumo di brace, salsa di rafano e prezzemolo, cavolo rosso in agrodolce. Chiusura con un dolce che è tutto un programma: cannolo di basilico ripieno di mousse alla camomilla, clementine candite e namelaka al basilico e limone.
Ed è atteso a Sant’Angelo anche Aurelio De Laurentiis: il patron del Napoli e produttore cinematografico, amico dell’isola d’Ischia, ha particolarmente apprezzato l’atmosfera di “Divina” e conosce a menadito il talento di Scarallo, che lo accompagnerà nella sua avventura imprenditoriale enogastronomica: Aurelio ha infatti rilevato di recente Palazzo Petrucci.
Quanto all’esperimento di “IschiaGo”, sarà riproposto martedì 15 settembre all’Indaco, il ristorante gourmet del Regina Isabella, nella serata “Ischia Food & Wine Safari”, che proporrà un viaggio alla scoperta dei sapori e della tradizione culinaria partenopea rivisitata in chiave moderna. A rapire i sensi, in particolare, saranno le proposte di Nino di Costanzo, due Stelle Michelin, Pasquale Palamaro, Salvatore Bianco, Paolo Barrale, Enzo e Cristiano Piccirillo (Miglior Street Food d’Italia), Enzo Coccia, Ivano Veccia, Antonio Maresca  e Alfonso Pepe.  In degustazione e in abbinamento ai piatti dei grandi chef stellati e alle golosità degli artigiani del gusto, saranno presenti i migliori vini dell’isola di Ischia insieme alle prestigiose selezioni enologiche di Ferrari, Feudi di San Gregorio e di Cantine Astroni.
Quanto al “Divina”, l’estate non finisce certo qui: sabato 19 settembre, CucinArt propone il gradito ritorno dell’ischitano Pasquale Palamaro del Ristorante Indaco; quindi, martedì 29 Settembre, sbarcherà lo chef Keisuke Aramaki del Romeo Sushi Bar & Restaurant: nei suoi piatti tutti i profumi e le consistenze della cucina del Sol Levante, sapori decisi ma sempre equilibrati, si fondono con i sapori e le tecniche apprese in Italia.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Sfiducia per Caruso, inizia il count down! Serrara Fontana verso il commissario prefettizio

Saranno giorni caldi quelli che ci separano dal prossimo consiglio comunale di Serrara Fontana. Un consiglio comunale delicato sia...
- Advertisement -