Aenaria, archeologia e narrazione con Arkeostoriæ

0

Nell’accogliente sala multimediale di Aenaria, nel cuore di Ischia Ponte, hanno avuto luogo una serie di incontri molto interessanti tra archeologia e narrazione, letteratura e storia. A due passi dai resti del porto sommerso di Aenaria, che continua a rivelare mirabilie accendendo i riflettori su una fase fin qui ignota del millenario passato dell’isola d’Ischia, tornano gli “Incontri Culturali della Baia di Cartaromana” con un sesto ciclo dal titolo evocativo, Arkeostoriæ: tre appuntamenti, dall’11 al 14 ottobre, che hanno posto l’archeologia al centro di tipologie narrative che integrano e ampliano oggetti di indagine, campi di interesse, processi di valorizzazione, applicazioni. La rassegna è curata dall’archeologa Alessandra Vuoso con la cooperativa Marina di Sant’Anna di Ischia e in collaborazione con l’associazione Archeologica: appuntamento presso il Centro culturale multimediale di via San Giovan Giuseppe a Ischia Ponte.

Una iniziativa molto interessante e dai grandi contenuti, promossa dal patron Giulio Lauro che, da sempre, si impegna in prima persona affinchè la Natura venga rispettata e la Storia custodita e valorizzata, proprio come avviene nello specchio acqueo di Cartaromana dove sono stati rinvenuti i resti dell’antica città di Aenaria.

Gli incontri sono stati caratterizzati da questi temi: il rapporto tra letteratura e archeologia è stato il tema dell’incontro di venerdì 11 ottobre (ore 18,00) con lo scrittore e archeologo Alessandro Luciano. Sabato 12 ottobre, prima alle 11,00 nell’Aula magna del Liceo di Ischia, insieme all’archeologa Alessandra Benini e ad Alessandro Luciano, quindi alle 18.00, al Centro culturale multimediale di Ischia Ponte, gli archeologi Tsao Cevoli e Lidia Vignola, esperti e studiosi di archeomafie, è stato affrontato l’importante tema dell’utilizzo dei reperti archeologici e delle opere d’arte da parte delle organizzazioni criminali. Infine lunedì 14 ottobre, alle 16,30 vi è stato l’incontro con Alessandra Benini e Michele Stefanile. Stefanile è autore del libro “Andare per le città sepolte” (Il Mulino editore), una guida alla scoperta di siti archeologici poco noti o recentemente individuati, com’è quello di Aenaria, la “città sommersa” nella Baia di Cartaromana a Ischia, indagata dall’archeologa subacquea Alessandra Benini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui