giovedì, Marzo 4, 2021

A Patrick Zaki la cittadinanza onoraria del Comune di Procida

Su proposta della consigliera Matilde Carabellese: “Ci confermiamo comunità accogliente e solidale”

In primo piano

Giosi Ferrandino: “Ischia non perdere l’occasione Recovery”

https://youtu.be/hXXKLSQURO8 Gaetano Di Meglio | Con l'eurodeputato PD, Giosi Ferrandino, una riflessione sul governo Draghi, le possibilità del Recovery Fund...

Reazione Caruso, asfaltato De Siano: “Vuol fare i paragoni sugli incassi del porto? Cosa ha fatto per Serrara Fontana da Senatore?”

L''interrogazione di De Siano contro Del Deo ha una reazione. Immediata, dura, precisa. E arriva dal sindaco di Serrara...

De Siano vs Del Deo, missile parlamentare. Il senatore interroga Lamorgese sugli scandali foriani

Il senatore interroga Lamorgese sugli scandali foriani ...il Ministro in indirizzo non ritenga necessario esercitare il compito di vigilanza, assumendo iniziative per verificare la reale situazione del Comune di Forio e delle altre amministrazioni comunali, al fine di accertare eventuali responsabilità...

Il Comune di Procida ha deciso di concedere la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki, lo studente egiziano dell’Università di Bologna, arrestato il 7 febbraio 2020 al Cairo e tuttora in carcere. La proposta, avanzata in consiglio comunale da Matilde Carabellese, consigliera alle politiche di integrazione, è stata votata favorevolmente all’unanimità. “Procida si conferma una comunità accogliente e solidale – sottolinea Carabellese – con l’auspicio che la nostra iniziativa simbolica, già adottata da altri 34 comuni italiani, possa sensibilizzare le istituzioni nazionali e internazionali a una rapida soluzione di una vicenda incresciosa”.
L’iniziativa del Comune di Procida raccoglie la campagna di “advocacy” di GoFair, un’organizzazione composta da giovani studenti e lavoratori del no-profit che si occupa di promuovere analisi, campagne e progetti di contrasto alle diseguaglianze, cooperazione allo sviluppo e tutela dei diritti umani.
A tenere accesi i riflettori sulla storia di Patrick Zaki è anche l’associazione d’idee “Procida Coraggiosa”, che conta circa cinquanta ragazzi isolani iscritti e che ha condiviso nei giorni scorsi una illustrazione con cui Martina Lubrano Lavadera partecipa al contest internazionale “Free Patrick Zaki – Prisoner of Conscience”: i capelli e i baffi dello studente sono disegnati con le parole arabe “libertà” e “diritti”, grazie alla traduzione di una socia di “Procida Coraggiosa”, Mara Sanseverino, laureata in arabo.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Elezioni, Serrara Fontana vota ad ottobre?

A Serrara Fontana sarà un'altra estate firmata Rosario Caruso. Secondo il corriere.it sono state rinviate a ottobre le amministrative che...
- Advertisement -