Emozioni ed applausi per lo spettacolo “Mille note, cento volti… I Re di Napoli” di Gaetano Maschio

0

Musica e sentimento, o meglio, sentimenti in musica. Lo spettacolo che ha impreziosito questa edizione dei festeggiamenti in onore di San Francesco a Forio è stato questo e molto di più. Gaetano Maschio e Filomena Piro con la partecipazione di Elisabetta Maschio attraverso la sperimentata formula del “Mille note, cento volti…”, con la quale hanno ottenuto grandi successi in Italia ed all’ Estero, hanno dedicato il loro spettacolo canoro – teatrale a sette grandi personaggi del panorama artistico napoletano Caruso,  Eduardo, Toto’,  Nino Taranto, Mario Merola, Sergio Bruni, Carosone.

Sì, sette nomi altisonanti, sette nomi che rievocano emozioni, sentimenti (appunto) e grandi o piccole gioie. Sette volti che si legano in modo imprescindibile a ricordi propri di ognuno. Chi non ha mai canticchiato una canzone napoletana dell’epoca, chi non ha visto almeno un film che avesse una loro canzone come colonna sonora… chi non ha mai canticchiato in coro ad un concerto in piazza i ritornelli e le strofe più belle… Proprio come è avvenuto in Piazza Municipio ieri sera, ai piedi della chiesa dedicata a San Francesco e a due passi dal mare di Forio.

Una serata bellissima e indimenticabile, con le esibizioni di alcune delle eccellenze della musica isolana (e non solo, ricordiamo le tournée in giro per l’Europa e per il mondo che hanno visto Gaetano Maschio e Filomena Piro protagonisti,ndr) in cui il tempo è volato sulle note dei “mostri sacri” della tradizione napoletana che hanno dato il “la” all’affiatata coppia di artisti ischitani per l’omaggio in musica.

Grazie alle tecniche moderne Gaetano Maschio e Filomena Piro, accompagnati al piano dal M° Silvano Trani, hanno cantato alcuni dei famosi classici napoletani partendo dagli spunti che “i re di Napoli” hanno dato con la loro viva voce e con le immagini che hanno dominato, a tratti, la scena.

Fin dalla lettura e presentazione dei personaggi che avrebbe rivestito il ruolo di protagonista, è stato facile, per i tantissimi presenti, rendersi conto della particolarità della scaletta. Con maestria e trasporto, si è passati dalla Napoli lirica di Caruso, alla Napoli classica di Eduardo, dalla Napoli romantica di Sergio Bruni alla Napoli della macchietta di Taranto e della sceneggiata di Merola, senza tralasciare la musicalità della Napoli di Carosone e la vena melodica del Principe Totò.

“La simbiosi tra i “Re di Napoli”, gli artisti in palcoscenico ed il pubblico presente in piazza diventerà unica ed originale. ” – così come sottolineato da chi ha avuto modo di assistere allo spettacolo – “Alla fine, immersi nel repertorio “dei sette”, interpretato da Gaetano Maschio e Filomena Piro, si ha veramente la sensazione di essere stati con loro, di averli rivisti in vita per una sera”.

Un momento molto particolare, poi, è stato rappresentato dalla presenza sul palco del Prof. Luca di Giovanni, autore del bozzetto artistico della barca allegorica della Festa a mare agli scogli di Sant’Anna, vincitrice dell’edizione di questo anno della omonima Festa, e vincitore,a sua volta, del Premio V. Funiciello, riservato al miglior bozzetto artistico. A consegnare il Premio all’artista che ha realizzato il bozzetto di presentazione dell’ idea progettuale di Gaetano Maschio “L’ Arca dei ricordi”, barca realizzata dall’Associazione Fantasynapoli e dal Comune di Forio, altresì vincitrice, come ricorderemo,anche del premio gradimento del pubblico alla Festa di S. Anna 2019, la famiglia Funiciello.

Ha dichiarato Gaetano Maschio: “Sono veramente commosso. Esprimo i sensi della mia gratitudine verso i Concittadini ed i Turisti, che hanno gremito Piazza Municipio a Forio regalandoci fragorossissimi applausi in un’osmosi di sentimenti da conservare a lungo nel cuore. Sono felicissimo che il nostro “Mille note…i Re di Napoli ” sia stato accolto con tanto coinvolgente entusiasmo. Vi voglio bene. Grazie a tutti, con un particolare e grato pensiero ai miei compagni di viaggio Filomena Piro, Silvano Trani ed Elisabetta Maschio ed a Fernando Amalfitano, per il prezioso aiuto. Alla Comunità Francescana di Forio con il neo Rettore Padre Gaetano Franzese e con le Signore Luisa Schiano e Restituta Schiano i sensi della nostra deferenza per l’accoglienza e soprattutto per il lavoro svolto ad onore e gloria del Serafico Padre S. Francesco.”

Una bellissima serata in cui non sono manate le emozioni, suggellata da un trionfo di applausi per una esibizione davvero da ricordare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui