11 punti per lacco Ameno, la lettera aperta di Nicola De Siano

0

Lettera aperta alla Futura Amministrazione Comunale di Lacco Ameno:
1) restituire con immediatezza l’edificio scolastico “Principe di Piemonte” ai suoi alunni. E’ inaccettabile non dare priorità alla formazione dei cittadini e della classe dirigente del domani;
2) una località a vocazione Turistica deve avere una spiaggia libera, ancor meglio se prospiciente il Corso Rizzoli. Non solo è giuridicamente impossibile eliminare la frazione libera del lido, ma non è nemmeno etico costringere le fasce più deboli a pagare un balzello per godere di un bagno di mare oppure costringerli ad inquinare l’ambiente dovendo usare la macchina per recarsi in un altro Comune dell’Isola. Infine, non è nemmeno un bel biglietto da visita che offriamo ai nostri clienti;
3) è necessario creare – sempre sul Corso A. Rizzoli – una discesa a mare per disabili: non importa quanti diversamente abili annoveri oggi la popolazione di Lacco Ameno! Anche un solo disabile ha diritto a non essere escluso dal godimento dei beni comuni. Sono certo che i futuri amministratori cittadini sapranno intercettare un finanziamento europeo avente tale finalità;

4) allo stesso modo, anche i marciapiedi devono essere percorribili dai disabili in modo agevole;
5) Il Nostro amato Comune ha da diversi anni un porto turistico, nonché un antico molo: pertanto a mio modesto avviso, il Comune deve dotarsi di bagni pubblici per far in modo che la meta turistica sia non solo bella, ma anche funzionale;
6) lungo il Corso Rizzoli oppure nelle immediate vicinanze, occorre creare un piccolo parco giochi per bambini. Ormai esiste in tutti i comuni dell’Isola e anche i bambini di Lacco Ameno hanno diritto ad avere il loro; anche i turisti apprezzeranno. Non è giusto che gli abitanti del Comune debbano spostarsi in altro Comune oppure in una zona disagiata del Comune. I bambini felici di oggi accoglieranno i turisti di domani;
7) deve essere effettuata la pulizia e la manutenzione mensile delle grate di raccolta delle acque piovane, così ad evitare lo straripamento della fognatura alla prima pioggia estiva;
8)deve essere redatto ed approvato un piano di evacuazione relativo ai rischi di terremoto, eruzione o maremoto;

9) devono essere installati specchi parabolici in tutte le strade del Comune in cui ve ne sia bisogno ( a titolo esemplificativo, ma non esaustivo, in Via Campo angolo strada Provinciale) – onde prevenire incidenti stradali ed infortuni;
10) occorre aprire una ludoteca/ biblioteca per bambini e per i giovani: oggi a Lacco Ameno non esiste neanche una sala giochi ed anche per questo gli abitanti sono costretti a spostarsi in altro comune;
11) restituire l’antica fontana del Capitello alla Sua naturale ubicazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui