10Bet è il nuovo betting partner della Juventus

0

Il divieto di promuovere aziende di betting in Italia, ha duramente colpito il calcio italiano, che nell’ambito delle scommesse, trovava un valido supporto dal punto di vista delle sponsorizzazioni. La misura adottata dal “Decreto Dignità”, ha riguardato nello specifico, solo la promozione del gioco d’azzardo all’interno del territorio italiano e non all’estero. A seguito di questo provvedimento

la prima squadra a trovare un escamotage è stata la Juventus che ha concluso un importante accordo con il bookmaker online maltese 10Bet, per una strategia destinata a svilupparsi fuori dall’Italia e che conferma l’attenzione sempre più crescente della squadra di Ronaldo per una dimensione globale del proprio brand. La società di betting con sede a Malta, grazie a questa partnership offrirà a milioni di fan del club in tutto il mondo esperienze di gioco divertenti e coinvolgenti, legate al mondo delle scommesse. 10Bet nei prossimi anni promette che svilupperà contenuti promozionali e attività di marketing per i tifosi bianconeri, tra cui creazioni esclusive e gadget omaggio. Il bookmaker maltese non è presente in Italia, mentre è operativo a Malta, in Svezia, Irlanda e Gran Bretagna.

Una risposta dalle altre squadre di Serie A

Questa strada è percorsa da molti club di primo piano in Europa, come il Manchester City, il Real Madrid e il Paris Saint-Germain e per l’Italia rappresenta una novità. La Juventus però non è la sola squadra ad aver imboccato questo percorso, infatti nella corsa alle sponsorizzazioni per superare i divieti del Decreto Dignità e soprattutto per rimediare ai mancati introiti derivanti dal betting in Italia, anche la Roma e il Bologna hanno siglato partnership con società di scommesse all’estero. La Roma dopo la separazione forzata con Betway, dove ha perso ben 4,5 milioni annui fino al 2021, dopo un’attenta selezione ha siglato un accordo con Awcbet.com, sempre in territorio asiatico, non rendendo noti i dettagli. Il Bologna invece ha portato a casa un contratto con Jbo per una collaborazione stagionale di 500 mila euro, sempre limitata all’Asia.

Lo spettacolo nel calcio fa acquisire nuovi investimenti pubblicitari

L’accordo della Vecchia Signora nell’ambito della Serie A aveva già dei trascorsi, infatti, la Lega è sponsorizzata dalla società di scommesse russa 1XBet. Questa partnership tra l’azienda nominata “International Presenting Partner” e la nostra prima categoria ha validità solo all’estero e nello specifico per l’Europa, l’Africa, il Medio Oriente, il Nord Africa e le due Americhe. I loghi del bookmaker compaiono al di fuori dei confini italiani in tutte le gare di Serie A trasmesse in streaming e anche durante la presentazione delle partite. Si spera che l’interesse suscitato dal nostro calcio dall’inizio di stagione in termini di gol e di spettacolo, continui a richiamare sempre maggiori risorse economiche in termini di investimenti pubblicitari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui