Sport

Virtus Libera, il sogno C2 è diventato realtà!

Il grande sogno è diventato realtà. La Virtus Libera Forio, al primo anno in un campionato Figc, conquista subito la promozione in C2, al termine di una annata entusiasmante e trionfale. Il tanto atteso verdetto è giunto poco dopo le 16.30 di un sabato caldo ed a tratti interminabile. A ripercorrere adesso quei momenti, sembra quasi che l’attesa di un quarto d’ora, con la dolce sofferenza che ne deriva, rende tutto più bello. Ma andiamo con ordine: La squadra di Gino Monaco batte con merito, giocando una delle migliori partite della stagione, la pur forte Sammaritana. Ma potrebbe non bastare: per avere la certezza matematica della promozione è necessario che il Procida non vinca in casa del Città di Palma. Al triplice fischio del direttore di gara, inizia il giro di telefonate: dal Palacasale a Palma Campania, filo diretto con le emozioni. In terraferma la partita è iniziata con circa 15 minuti di ritardo. C’ è da aspettare, ma il cuore vola velocissimo, ogni minuto sembra durare un’eternità.

Al triplice fischio di Forio, il Procida, prima sotto, conduce per 6 a 5. Qualcuno inizia a temere la grande beffa, ma invece, poco dopo, il Città di Palma ribalta ancora il risultato e vince 10 a 7. E’ il momento della gioia, dei sorrisi e delle lacrime: la Virtus Libera ci è riuscita, subito, al primo anno, a centrare la promozione in C2. E’ la vittoria della società, organizzata ed attenta ad ogni dettaglio; di mister Monaco e dello staff tecnico, bravi a fronteggiare avversari temibili ed a donare equilibrio ed identità ad un gruppo già ottimo, dei calciatori, validi e sempre pronti a mettere il cuore in campo, dei tifosi, che anche sabato, hanno svolto un ruolo importantissimo e che ci hanno emozionato e supportato per tutto l’anno. E’ anche grazie a loro che è stata scritta una splendida pagina dello sport foriano, per la felicità del Presidentissimo Vito Castagliuolo, che ieri, nel vedere la sua creatura volare in C2, era davvero radioso: i tanti sacrifici compiuti dal 1975, anno di fondazione della Virtus Libera Forio, ad oggi sono stati ripagati dal pomeriggio di sabato, un pomeriggio che entra di diritto nei nostri ricordi più cari.

FORMAZIONI. Mister Monaco si affida inizialmente a Beneduce, Morgera, Di Scala e Grimaldi, con Castaldi tra i pali; dall’altra parte Sansone sceglie Somma Catello tra i pali, Longobardi, Fabbrini, Ingenito, Somma Stefano in avanti.

LA PARTITA. All’ingresso in campo dei giocatori, il Palacasale offre un colpo d’occhio impressionante: oltre 200 persone colorano la struttura con i palloncini bianco e verdi. I bianco verdi non sbagliano approccio alla gara e dimostrano di essere attenti, concentrati e, soprattutto, di volere a tutti i costi la preziosa vittoria. Dal fischio di inizio in avanti, mai si ha la sensazione che la Libera possa farsi sfuggire la partita contro la pur brava Sammaritana: capitan Coppa e compagni si impongono, gestiscono bene qualche momento di difficoltà, e colpiscono con i tempi ed i modi giusti. Ce ne vogliono 5 di minuti agli isolani per sbloccare la gara con una azione da manuale: Beneduce duetta con Lorenzo Fanta Morgera e scarica in rete con violenza. Il pari degli ospiti è, però, quasi immediato: all’8’ Fabbrini si avventa sulla ribattuta di Castaldi, bravo a respingere un tiro della Sammaritana, e ribadisce in rete. Si torna in parità.

La Libera non si abbatte affatto dopo aver incassato il gol e più volte sfiora la rete del 2 a 1. Le occasioni più ghiotte capitano al capitano Enzo Coppa che, dopo una bella azione corale, calcia a botta sicura e viene fermato solo da un grande intervento di Somma, oppure a Paky Grimaldi, anche lui fermato dal numero uno di Sansone. L’equilibrio nel risultato dura fino al 23’ quando Costantino Beneduce mette di nuovo la firma sul match: stavolta il numero otto bianco verde batte Somma con un bel calcio di punizione e fa esplodere la gioia del Palacasale, anche sabato pieno in ogni ordine di posto. Al riposo si va con la Libera in vantaggio per 2 a 1. Nella ripresa la Libera avrebbe subito l’occasione per triplicare: la Sammaritana non è impeccabile in fase di disimpegno, Morgera si ritrova la palla sui piedi a due passi dalla porta, ma il palo gli nega la grande gioia. Lo stesso giocatore foriano si rifà poco dopo, con gli interessi. Morgera sigla un gol “Fanta” rientrando dalla destra ed indirizzando un bolide all’incrocio dei pali. Marco Castaldi, nell’altra area, non fa passare nulla e risponde presente a due tentativi di marca ospite.

La Libera non è ancora sazia e cala il poker con il capitano Coppa, che, riceve direttamente da Castaldi, protegge la palla con il corpo e, nonostante sia in posizione defilata, non lascia scampo a Somma. Sul 4 a 1, la partita è virtualmente chiusa e gli spettatori iniziano a chiedersi cosa stia accadendo tra Città di Palma e Procida. Prima del gong, però, la Libera mette a segno anche la quinta rete con Lorenzo Morgera, pronto alla deviazione sottomisura. Il bravo Izzo di Torre Annunziata, esauriti i tre di recupero, fischia la fine della partita. Ancora, però, non si può esultare: tutto dipende da quanto accade a Palma Campania. Arriva notizia che il Procida che conduce per 6 a 5, dopo essere stato sotto di due gol. I giocatori, la società ed il pubblico aspettano impazienti novità, con un pizzico di tensione. Occorre ben un quarto d’ora prima che l’entusiasmo bianco verde possa scatenarsi: il direttore “Pepito” Caruso, nei panni di un impeccabile speaker, annuncia la vittoria del Città di Palma e di conseguenza la matematica promozione della Virtus Libera. Capitan Coppa e compagni escono dagli spogliatoi tenendosi per mano, uno alla volta, ed esibendo una maglietta con un messaggio chiarissimo: “ECCoCi, eravamo solo Di passaggio”. L’abbraccio con la tifoseria, sempre presente e calorosa, è la prima tappa obbligata dei ragazzi, che, poi, lanciano al cielo, in segno di ovazione, il mister Gino Monaco. E’ il momento degli abbracci, degli occhi lucidi e di emozioni che porteremo per sempre nel cuore. Sui festeggiamenti e sulle dichiarazioni dei protagonisti ci torneremo nei prossimi giorni

VIRTUS LIBERA FORIO 5

SAMMARITANA 2

VIRTUS LIBERA FORIO: Savio, Morgera 2, Mainolfi, Coppa 1, Boccanfuso, Di Scala, Grimaldi, Beneduce 2, Calise, Rossi, Caruso, Castaldi. All. Monaco

SAMMARITANA: Somma C., Longobardi, Malafronte 13 1, Ingenito A., Serrapica, Somma S., Fabbrini 1, Elefante, D’Aniello, Confezione. All. Sansone

Arbitro: Sig. Izzo di Torre Annunziata.

Note: Spettatori oltre 250. Recuperi: 1’ e 3’. Ammoniti: Mainolfi, Somma S.,

 

 

 

 

Add Comment

Click here to post a comment