primopiano

Una bella storia al di là di ogni pregiudizio

Quella che vi riportiamo è una bella storia che va al di là delle facili etichettature e dei pregiudizi spiccioli.

A riportarla è Cesare Di Scala.

“Stavo entrando, nella controra, nel supermarket di via Delle Terme quando sullo spiazzo prospiciente l’ingresso noto due extracomunitari, per la precisione due dominicani, che trafelati e vocianti trafugavano alcuni cartoni che ordinatamente erano stati posati dai commessi dell’attività.
Non era un bel vedere: quel maneggio e quegli atteggiamenti sopra le righe tipici di quelle comunità.
Stonavano con la quiete che a quell’ora si registrava in zona.
Entro perplesso, ma allontano dalla mia mente ogni tentazione di pensiero intollerante: non è giusto fare tutt’erba un fascio, sono solo due esagitati tra tanti composti ed educati.
Il tempo di fare qualche compera ed esco avviandomi per tornare al bar.
Poche pedalate, ero in bici, e noto di nuovo i due soggetti di prima.
D’acchito non capivo cosa facessero, perché erano così intenti ad usare quei cartoni, prelevati poc’anzi, presso un’inferriata che delimitava un muretto.
Ho impiegato qualche minuto per realizzare che erano impegnati a costruire una rudimentale tettoia per proteggere dal sole, che a quell’ora era cocente, un uomo, isolano, che si era addormentato probabilmente ubriaco su un muretto.
Nell’indifferenza generale, compresa la mia, avevano dato un riparo ad una persona in difficoltà.
Lo so, non sono tempi adatti, questi, per raccontare simili storie.
Ma neanche potevo tenerla per me.”

Tags

7 Comments

Click here to post a comment

  • È una persona che conosco e che saluto.Una persona benvoluta da tutti, nonostante il suo vizio. Una persona alla quale, mi vergogno a dire, non avrei mai pensato di costruire una tettoietta per ripararlo da colpi di sole in un pomeriggio di tarda estate.
    Forse i domenicani in questione hanno un’altra sensibilità, forse perchè provengono da un paese più povero, sensibilità che noi abbiamo perso. In ogni caso farò attenzione alla persona in foto in futuro.

  • Ma oltre ad elogiare i dominicani, lo vogliamo dire o no che i servizi sociali fanno schifo?
    Dove stanno gli assistenti sociali? Il centro di salute mentale che fa, dorme?

    • Caro Sig. Sergio lei parla degli assistenti sociali,si crede di stare in Germania ? In Italia, nella controra si riposa, soprattutto nelle nostre zone.

    • Questa è una questione più complessa. In certi casi i servizi sociali possono poco o nulla.
      Però questa storia ci fa capire che, pensando ai grandi gesti , abbiamo perso di vista quelli piccoli, come fare un po’ di ombra. Gesti piccoli ma che possono salvare la vita.

  • Ma chi è, Leo? Purtroppo se lo si vuole aiutare con qualche euro, lui subito se lo spende di birra… Comunque noi siamo diventati troppo benestanti e strafottenti verso chiunque e ci siamo dimenticati l’umanità. Chi nasce povero, come i nostri nonni, ha un’altra sensibilità.

  • Un grazie a chi ci ha saputo dare un insegnamento oltre ogni considerazione di intolleranze

    • Un grazie a chi ci ha saputo dare un insegnamento oltre ogni considerazione di intolleranze