primopiano

Terremoto, i promossi e i bocciati del piano degli interventi

I dettagli del piano da 25.576.958,50 € che dà priorità agli sfollati con il pagamento dei CAS e degli hotel che li ospitano

Ida Trofa | Il Commissario delegato predispone il piano degli interventi urgenti, nel limite delle risorse finanziarie entro 30 giorni, poi prorogati a 60 giorni dalla pubblicazione dell’ordinanza del Capo della Protezione Civile Angelo Borrelli per la dichiarazione dello stato di emergenza. Un Piano, da sottoporre all’approvazione del Capo del Dipartimento della protezione civile, con l’indicazione degli interventi necessari nella fase di prima emergenza volti a rimuovere le situazioni di rischio, ad assicurare l’indispensabile attività di soccorso, assistenza e ricovero delle popolazioni colpite, nonché le attività necessarie inerenti al messa in sicurezza delle aree interessate dall’evento sismico e gli interventi urgenti volti ad evitare situazioni di pericolo o maggiori danni a persone o a beni nel limite massimo di Euro 7.000.000,00.
Effettuata l’attività ricognitiva sul territorio, sono stati richiesti dati e segnalazione ai Comuni interessati nonché, da tutti gli altri Enti, Soggetti e Amministrazioni coinvolte nell’ambito della dichiarata emergenza e sono stati acquisiti ulteriori elementi conoscitivi. A ciò predisponendo una proposta di piano di interventi urgenti di complessivi Euro 38.103.362,08. Fabbisogno notevolmente superiore allo stanziamento.
La proposta di piano trasmessa al Capo del Dipartimento della protezione civile con nota prot. n. 261 del 26.10.2017 e’ stata vidimata e corretta il 31 ottobre.
Il Capo Dipartimento Borrelli, nota prot. n. PPC/POST 67978 del 31 ottobre 2017, acquisita agli atti della Struttura Commissariale al prot. n. 283 del 02.11.2017 ha comunicato l’approvazione del piano con specifico riferimento alla definizione degli ordini di priorità individuati, stralciando alcuni interventi. Ovvero quelli ai codici 01/U/10, 01/U/11, 01/U/12, 01/U/13 e 05/U/11 con rimodulazione della cifra complessiva e formulando prescrizioni su una serie di ulteriori interventi individuati ai codici 10/AS/01, 10/AS/02, 16/AS/01, 01/SU/08, 01/SU/10 e 03/SU/05.
Ovvero da Grimaldi sono state date delle priorità. Quelle priorità si chiamano cittadini. Stralciate e spesso non approvate le cifre richieste dai comuni per acquisti dubbi ed interventi non provati.

Piano da 25.576.958,50€ approvato: Priorità alla gente
In considerazione di quanto approvato dal Capo Dipartimento, il complessivo importo del Piano di Euro 25.576.958,50 risulta come di seguito riportato, per aggregati di spesa e per singoli oneri:
a. Aggregati di spesa:
• Assistenza e soccorso alla popolazione con interventi necessari realizzati dagli Enti nella fase di prima emergenza volti a rimuovere le situazioni di rischio, ad assicurare l’indispensabile attività di soccorso, assistenza e ricovero della popolazione colpita dall’evento calamitoso; strutture alberghiere ed assimilabili (fino a al 25.02.2018); Contributo Autonoma Sistemazione (fino a al 25.02.2018); Spese funerarie; Benefici normativi articoli 9 e 10 DPR n. 194/2001; Rimborso spese verifiche agibilità: articolo 9 OCDPC 476/2017; Presidio zone rosse; Disposizioni finalizzate a garantire la piena operatività del servizio nazionale di protezione civile, per complessivi Euro 15.111.773,88;
• Interventi in somma urgenza ed attività poste in essere dai soggetti pubblici competenti, anche in termini di somma urgenza, inerenti la messa in sicurezza delle aree interessate dall’evento sismico; Disposizioni in materia di Beni culturali; Misure di carattere non strutturale finalizzate alla riduzione del rischio residuo; Disposizioni in materia di raccolta e trasporto del materiale derivante dai crolli degli edifici, per complessivi Euro 4.618.470,52;
• Interventi urgenti, realizzati o da realizzare, volti ad evitare situazioni di pericolo o danni a persone o a cose, per complessivi Euro 5.846.714,10;
• interventi necessari realizzati dagli Enti nella fase di prima emergenza volti a rimuovere le situazioni di rischio, ad assicurare l’indispensabile attività di soccorso, assistenza e ricovero della popolazione colpita dall’evento calamitoso in relazione alle strutture alberghiere ed assimilabili), per complessivi Euro 8.593.845,55;
• attività poste in essere dai soggetti pubblici competenti, anche in termini di somma urgenza inerenti la messa in sicurezza delle aree interessate dall’evento sismico per complessivi Euro 3.287.912,44;
• interventi urgenti da realizzare, volti ad evitare situazioni di pericolo o danni a persone o a cose, per complessivi Euro 5.846.714,10;
• contributo autonoma sistemazione, per complessivi Euro 3.329 .000,00;
• spese funerarie, delle due uniche vittime Marilena Romanini e Lina Balestrieri, per complessivi Euro 11.000,00;
• interventi di messa in sicurezza dei beni culturali mobili ed immobili danneggiati dall’evento sismico per complessivi Euro 1.000.000,00 per gli interventi effettuati dalle organizzazioni di volontariato di protezione civile impiegate in occasione dell’emergenza, per complessivi Euro 40.000,00;
• misure di carattere non strutturale finalizzate alla riduzione del rischio residuo, per complessivi Euro 150.000,00;
• rimborso delle spese sostenute per le attività di verifiche di agibilità, per complessivi Euro 200.000,00;
• disposizioni per assicurare il presidio del territorio colpito, , per complessivi Euro 964.020,00;
• disposizioni finalizzate a garantire la piena operatività del servizio nazionale di protezione civileper complessivi Euro 1.973.908,33;
• disposizioni in materia di raccolta e trasporto del materiale derivante dai crolli degli edifici per complessivi Euro 180.558,08;
Attesa la copertura economica del piano limitata ad euro 7.000.000,00 è stato previsto di procedere secondo l’approvato ordine di priorità, individuato tenendo conto delle preminenti esigenze di assistenza e ricovero alla popolazione, degli importi a destinazione vincolata stabiliti pagando prima:
1. Contributo Autonoma Sistemazione e strutture alberghiere ed assimilabili, per complessivi Euro 3.909.628,40;
2. Somme a destinazione vincolata: Disposizioni in materia di Beni culturali (elenco interventi D), Misure di carattere non strutturale finalizzate alla riduzione del rischio residuo e Presidio zone rosse, per complessivi Euro 2.114.020,00;
3. Interventi necessari realizzati dagli Enti nella fase di prima emergenza volti a rimuovere le situazioni di rischio, ad assicurare l’indispensabile attività di soccorso, assistenza e ricovero della popolazione colpita dall’evento calamitoso nonché attività poste in essere dai soggetti pubblici competenti, anche in termini di somma urgenza (circa il 20% degli importi complessivi riportati agli elenchi degli interventi A, Be E), per complessivi Euro 976.351,60;
A confermarne la statuizione la nota prot. n.287 del 02.11.2017, trasmessa al Capo Dipartimento della Protezione Civile con la quale il Commissario Delegato ha recepito le prescrizioni formulate al parere reso sul piano procedendo alla relativa approvazione .
Importo complessivo di Euro 25.576.958,50 e “Piano“ immediatamente esecutivo limitatamente alle risorse finanziarie stanziate per complessivi Euro 7.000.000,00, da utilizzarsi secondo l’ordine di priorità sopra riportato
Con successivi atti saranno avviate le singole procedure di rendicontazione delle somme ristorabili;
L’inserimento degli interventi nei richiamati elenchi non costituisce automatico riconoscimento della spesa che verrà erogata all’esito dei controlli e della rendicontazione nei termini delle citate ordinanze e di quant’altro stabilito con le procedure da attivarsi.
Il piano approvato potrà essere rimodulato all’esito delle verifiche oggetto di prescrizioni del Dipartimento, soggetto a revisioni ed integrazioni in relazione ad ulteriori risorse finanziarie resesi disponibili, a specifici dettagli e/o a maggiori approfondimenti che si rendessero necessari durante la fase attuativa, anche in ragione delle eventuali economie che potrebbero, comunque, definirsi sia per le attività di assistenza e soccorso alla popolazione, sia a consuntivo degli interventi di somma urgenza, sia durante la realizzazione degli interventi urgenti che dalla rendicontazione effettiva delle spese sostenute dagli Enti/Amministrazioni e dagli altri Soggetti pubblici interessati.
Spulciando gli elenchi, in basso, conoscere chi e come e, soprattutto, quali luoghi sono stati inseriti dai vari soggetti. Ad esempio il MIBACT, fa comprendere chi realmente tiene sotto controllo i suoi territori cercando di mettere a frutto i fondi disponibili e chi cerca, invece, di fare la cresta. Simbolici gli 80mila euro richiesti per il sito di Punta Chiarito agli antipodi dall’epicentro del sisma, ma valorizzati dai suoi effetti.

I QUATTRO ELENCHI DEL PIANO

Elenco A – interventi per assistenza e soccorso alla popolazione posti in essere dalle amministrazioni interessate TOTALE 1.593.845,55
Comune di Casamicciola Terme
Plessi scolastici inagibili – supporto alle attività didattiche compromesse a seguito dell’interdizione dei plessi scolastici esistenti sul territorio (Servizio di trasporto scolastico fino a tutto Il 20.12.2017) – euro 130.983,04
Acquisto e montaggio dei mezzi hardware necessari al funzionamento della sede provvisoria operativa comunale attrezzata per garantire Il supporto alla popolazione colpita dal sisma. – euro 15.228,80
Acquisizione beni, servizi, mezzi, ferramenta, materiali edili, ecc. per transennamento finalizzati alle prime messa in sicurezza indispensabile per ridurre il pericolo per la privata e pubblica incolumità – euro 55.554,12
Utilizzo dell’elisuperficie per atterraggi urgenti – euro 16.470,00
Plessi scolastici inagibili – supporto alle attività didattiche compromesse a seguito dell’interdizione dei plessi scolastici esistenti sul territorio (Servizio di trasporto scolastico dal 20.12.2017 fino a fine anno scolastico) – euro302.374,56
Servizio di supporto alle attività amministrative, finanziarie e legali e di prestazioni anche comunicative connessi all’evento sismico – euro 50.752,00
Comune Lacco Ameno
Sistemazione struttura per sfollati area sottostante Piazza Fango come da richiesta del corpo nazionale dei vigili del fuoco dei 05.09.2017 – euro 26.718,00
Acquisto materiale informatico per allestimento CDC Lacco Ameno – euro 8.052,00
Noleggio veicoli Protezione Civile – euro 1.485
Materiale per transennamento, cartellonistica ed antinfortunistica – euro 11.863,15
Pulizia sgombero e trasloco locali sede comunale – euro 1.342,00
Servizio di trasporto scolastico (scuolabus, polizza assicurativa, intervento di riparazione) dal 06/10/2017 al 31/01/2018 – euro 52.862,88
Comuni di Casamicciola Terme, Forio e Lacco Ameno
Mezzi protezione civile per assistenza e soccorso alla popolazione – euro 3.000,00
Intervento nella prima fase di emergenziale volto ad assicurare il soccorso, assistenza e ricovero della popolazione colpita (Trasporto persone e mezzi, sistemazione logistica, manutenzione automezzi, carburante, missione e fitto) Periodo 21/08/2017 – 15/09/2017 – euro 375.000,00 (da sottoporre a ulteriori approfondimenti e verifiche istruttorie)
Intervento nella prima fase di emergenziale volto ad assicurare il soccorso, assistenza e ricovero della popolazione colpita (Trasporto persone e mezzi, sistemazione logistica, manutenzione automezzi, carburante, missione e fitto) Periodo 16/09/2017 – 30/11/2017 – euro 413.00,00 (da sottoporre a ulteriori approfondimenti e verifiche istruttorie)
Intervento nella prima fase di emergenziale volto ad assicurare il soccorso, assistenza e ricovero della popolazione colpita. Impiego di due elicotteri CH 47 per trasferimento personale e materiali dei VVF da Grosseto ad Ischia – euro 128.450,00 (da sottoporre a ulteriori approfondimenti e verifiche istruttorie)
Intervento per la messa in sicurezza e riduzione rischio aree interessate (Demolizione e trasporto/rimozione macerie e Nucleo comando e controllo) – euro 27.710,00

Elenco interventi B – interventi di somma urgenza posti in essere dalle Amministrazioni interessate TOTALE 3.287.912,44
Comune di Casamicciola Terme
Lavori di somma urgenza riscontrata presso la Via Spezeria – euro 196.720,00
Lavori di somma urgenza riscontrata presso la Via Montecito – euro 196.720,00
Lavori di somma urgenza riscontrata presso La Piazza Maio – euro 196.720,00
Lavori di somma urgenza per ripristino funzionalità locali CAPRICHO da destinare a sede provvisoria Comunale, CDC, Dip. Prot. Civile – euro 38.500,00
Lavori di somma urgenza per l‘emergenza riscontrata presso l’edificio sito in viale Paradisiello n° 6 – euro 41.800,00
Lavori di somma urgenza riscontrata presso l’edificio scolastico sito in corso L. Manzi denominato “De Gasperi” – euro 211.720,00 (da sottoporre a ulteriori approfondimenti e verifiche istruttorie)
Lavori di somma urgenza riscontrata presso il Pio Monte della Misericordia e del Plesso Manzoni – euro 77.000,00
Lavori di somma urgenza per interventi di ripristino e messa in sicurezza degli immobili siti in via Principessa Margherita utilizzati quale sede comunale e museo – euro 380.752,00 (da sottoporre a ulteriori approfondimenti e verifiche istruttorie)
Lavori di somma urgenza per interventi di ripristino e messa in sicurezza di via De Rivaz volto al transito veicolare e pedonale in sicurezza – euro 118.780,64
Lavori di somma urgenza per interventi di ripristino e messa in sicurezza dell‘immobile sito alla Piazza delle Scuole utilizzato dal Comando vigili del Comune di Casamicciola Terme e di via Castanito e di via Piccola Sentinella – euro 476.784,00 (da sottoporre a ulteriori approfondimenti e verifiche istruttorie)
Lavori di somma urgenza per interventi di ripristino e messa in sicurezza di via Epomeo, Via Gran Sentinella e Iasolino volto alla riapertura dei tratti viari interessati per consentire l’accesso ai nuclei abitati – euro 488.040,00
Comune di Forio
Messa in sicurezza tratto viario Via Cava Scialicco – euro 48.343,00
Consolidamento e puntellatura sala polifunzionale della scuola “D’Abundo” – euro 10.592,53
Comune di Lacco Ameno
Nolo mezzi per ripulitura spazi ed aree pubbliche, fognature e ripristino immobili privati – euro 238.784,95
Messa in sicurezza impianti di pubblica illuminazione – euro 12.785,60
Altri interventi (regimazione alveo, messa sicurezza sede stradale) – euro 18.239,00
Materiale per il puntellamento e la messa in sicurezza del tratto viario – euro 244.000,00
Ripristino condizioni di sicurezza plessi scolastici – euro 171.230,72 (da sottoporre a ulteriori approfondimenti e verifiche istruttorie)
Giunta Regionale della Campania
Lavori di manutenzione straordinaria tratti di torrenti nel Comune di Casamicciola – euro 35.000,00
Casamicciola Terme, Forio e Lacco Ameno
Strade Provinciali – Parzializzazione sede viaria per consentire il transito veicolare e pedonale attraverso delimitazioni con barriere leggere e pesanti – euro 85.400,00

Elenco C – interventi urgenti proposti dagli Enti e/o amministrazioni interessate TOTALE 5.846.714,10
Comune di Casamicciola Terme
Rimozione maceria alla Via Serrato e lavori di messa in sicurezza alla via D’Aloisio – euro 891.966,40
Puntellamento fabbricato prospiciente Via Santa Barbara di proprietà Di Massa Miragliuolo – euro 38.725,06
Messa in sicurezza del tratto di strada di Via Roma che affaccia su Via De Rivaz mediante consolidamento del muro di contenimento – euro 164.670,00
Demolizione fabbricato posto tra c.so Garibaldi e via Ombrasco per possibile crollo su strada – euro 73.564,00
Messa in sicurezza del tratto di strada Via Vicinale Monte Tabor mediante consolidamento del muro di contenimento – 150.948,00
Consolidamento strada via Cognole, mediante palificata, a protezione abitazioni – euro 198.977,00
Consolidamento terrapieno su cui insiste edifica scolastico Manzoni anche a protezione abitazioni sottostanti – euro 247.006,00
Messa in sicurezza Cava Pozzillo a protezione abitazioni – euro 94.376,91
Opere di completamento edificio scolastico sito in corso L. Manzi denominato “De Gasperi” – euro 309.356,73
Comune di Forio
Manutenzione straordinaria presso la palestra della scuola media D’Abundo – euro 107.600,00
Comune di Lacco Ameno
Messa in sicurezza arterie stradali. Ricostruzione muri di contenimento e di delimitazione strade comunali – euro 1.390.000,00
Proposti dalla Città Metropolitana
Comune Lacco Ameno
Sisma 21/08/2017 – SP431 Borbonica Rifacimento muro sostegno parzialmente ruotato – euro 270.000,00
Comune di Casamicciola Terme
SP505 Casamicciola contrada Celario ricostruzione parapetti murari e adeguamento nei confronti delle azioni sismiche – euro 165.800,00
SP431 Borbonica in Casamicciola ricostruzione parapetti murari e adeguamento nei confronti delle azioni sismiche – euro 278.000,00
SP431 Borbonica rifacimento muro di sostegno crollato – euro 89.444,00
Comune di Casamicciola Terme e Lacco Ameno
ex_55270 (isola Verde) Messa in sicurezza opere di contenimento – euro 481.000,00
Comune di Lacco Ameno
SP149 Rosario Fango messa in sicurezza muro di sotto scarpa lesionato – euro 165.800,00
SP431 Borbonica in Lacco Ameno ricostruzione parapetti murari e adeguamento nei confronti delle azioni sismiche – euro 85.400,00
Comune di Casamicciola Terme
SPSOG Casamicciola – Piazza Bagni messa in sicurezza scarpata – euro 227.080,00
Comune di Forio
SP431 Borbonica in Forio ricostruzione parapetti murari e adeguamento nei confronti delle azioni sismiche – euro 278.000,00
Comune di Casamicciola Terme
Sisma 21108/2017 – SP431 Borbonica messa in sicurezza parapetto murario e opere di contenimento – euro 139.000,00

Elenco D – interventi di messa in sicurezza dei beni culturali mobili ed immobili proposti dal MIBACT – TOTALE 1.000.000,00
Comune di Casamicciola Terme
Chiesa di Santa Maria del Buon consiglio – Messa in sicurezza – rete di protezione sotto cassettonato parte absidale, cerchiatura/tiranti vela campanaria, transennamenti – euro 50.000, 00 agibile con provvedimenti
Chiesa Santa Maria della Pietà – Messa in sicurezza – cerchiatura/tiranti vela campanaria, rete protettiva navata, transennamenti – euro70.000,00 agibile con provvedimenti
Chiesa di San Pasquale Baylon – Cerchiatura/tiranti vela campanaria, rifacimento partine e copertura smonto vano scala, transennamenti – euro 75.000,00 agibile con provvedimenti
Chiesa Sant’Antonio di Padova – Messa in sicurezza – cerchiatura/tiranti vela campanaria – euro 25.000,00 agibile
Basilica Santa Maria Maddalena – Messa in sicurezza localizzati, puntellamenti, messa in sicurezza beni storico-artistici – euro 260.000,00 inagibile
Chiesa dell’Immacolata – Messa in sicurezza localizzati, spostamento opere d’arte – euro 100.000,00 inagibile
Comune di Forio
Chiesa di Santa Lucia – Messa in sicurezza – cerchiatura/tiranti vela campanaria – euro 30.000,00 agibile
Complesso Santa Maria di Loreto – Messa in sicurezza localizzati, messa in sicurezza beni storico-artistici – euro 130.000,00 agibile con provvedimenti
Chiesa Parrocchiale di San Sebastiano – Messa in sicurezza localizzati – euro 25.000,00 agibile con provvedimenti
Chiesa di San Michele Arcangelo della del Purgatorio – Messa in sicurezza localizzati – euro 80.000,00 inagibile
Area Archeologica di Punta Chiarito – Messa in sicurezza con opere di ingegneria naturalistica – euro 80.000,00 inagibile
Chiesa San Domenico – Puntellatura vano ingresso e finestra sovrastante – euro 15.000,00 agibile con provvedimenti
Comune Lacco Ameno
Chiesa della SS. Annunziata – Messa in sicurezza localizzati – euro 40.000,00 agibile con provvedimenti
Comune di Casamicciola Terme, Forio e Lacco Ameno
Messa in sicurezza dei beni storico-artistici – euro 11.000,00
Rilievo danni copertura assicurativa – euro 1.000,00
Lavoro straordinario – euro 3.000,00
Rilievo danni rimborso missioni – euro 5.000,00

Elenco interventi E – interventi di raccolta e trasporto del materiale derivante dai crolli degli edifici, proposti dagli Enti e/o Amministrazioni interessate TOTALE 180.558,08
Comune di Casamicciola Terme
Via Casamennella – rimozione macerie per ripristino viabilità – euro 99.064,00
Comune di Forio
Via Cava Scialicco – interventi di rimozione macerie – euro 21.494,08
Comune di Lacco Ameno
Via Mezzavia via Pannella – pulizia area di proprietà comunale – euro 60.000,00

 

Tags

1 Comment

Click here to post a comment