primopiano

Sisma, ecco la “nuova” Via Spezieria

Pronta la riapertura di via Spezieria. La SACO ha quasi ultimato il lavori al tunnel di lamiere e tubolari e mancano, così, poche ore e la viabilità in quel tratto di strada sarà riaperta dando respiro a quanti, per motivi di lavoro, dalle zone verdi del paese non saranno più costretti a fare ampi giri da Lacco Ameno. Ed anche le arterie lacchesi potranno tirare un respiro di sollievo. Non è il massimo in termini di sicurezza ed estetica, ma si tratta pur sempre di un opera collaudata e voluta, con dubbia somma urgenza, dagli amministratori locali, prevista nel piano dei primi interventi urgenti volti al ripristino proprio della viabilità.
Si avvia verso il collaudo parziale anche la Via Epomeo che, oltre a condurre dal Majo alla casa del consigliere di maggioranza Angela Di Iorio, porta alla zona verde di Via Arenale attualmente asservita attraverso un fondo privato. Qui saranno realizzate palificate di contenimento alla strada che sovrasta le proprietà Di Iorio ed anche un tratto fognario del quale la zona era fin’ora sprovvista. Il primo tratto è concluso ora si sta operando per il cerchiaggio del noto Hotel Magnolia che domina detta via. Sono in atto, almeno sulla carta, le attività operative straordinarie sull’intero territorio comunale per garantire il ritorno alle normali condizioni di vita. Già il 29 agosto 2017 è stato accertato, tra l’altro, che Via Epomeo versa in condizioni di non sicurezza per la pubblica e privata incolumità con grave pericolo di crollo. In tal senso sono stati disposti, i lavori di somma urgenza per il pronto intervento relativi all’emergenza riscontrata presso le strade di Via Epomeo, Via Gran Sentinella e Via Iasolino tutte con un unico disposto. Alla Via Epomeo le proprietà che afferiscono proprio l’Hotel Magnolia necessitano di specifici interventi tesi alla salvaguardia. Opere provvisionali di messa in sicurezza per la pubblica e privata incolumità anche ai fini della riapertura della viabilità di Via Epomeo ravvista l’evenienza di crollo degli edifici o di parte di essi sulla strada sottostante, su altri edifici confinanti. Evenienze che comporterebbero un ulteriore aggravamento della situazione viaria dell’intera zona “Via Epomeo – Via Arenale” ed in ogni caso al fine di ripristinare in prospettiva la circolazione sulla strada interessata che, come sopra riferito, costituisce a fini strategici una delle vie di accesso alla suddetta Zona. Alla Cianciarelli dell’UTC, nella qualità di Responsabile dell’Area Tecnica, ai fini del ripristino della circolazione stradale nella zona interessata, il compito della messa in sicurezza degli edifici o porzione di essi, se non già effettuata. alla Via Epomeo nn. 17, 27, 29, 31, 47,49, 51, 53 e 55.

Tags

Add Comment

Click here to post a comment