Società

Sabato 13 maggio, il primo mercato Ischia Chilometro Zero

 

Si svolgerà sabato 13 maggio, dalle 9.00 alle 13.00, il primo mercato chilometro zero dell’isola d’Ischia. Il progetto nato dal comune di Serrara Fontana ha, finalmente, ufficializzato la prima data. Un’occasione importante per iniziare a puntare sul nostro miglior elemento, dopo le terme: la terra e i suoi prodotti.

Questa mattina, presso la sala del consiglio comunale di Serrara Fontana, con il sindaco Rosario Caruso e una folta delegazione dei tecnici di Coldiretti e della Fondazione Campagna Amica si è svolto l’open day dove è stata ufficializzata la data e dove sono stati svelati i primi dettagli dell’iniziativa che è destinata a crescere e ad allargarsi.

Le azienda agricole che manifesteranno la loro adesione (già in diverse lo hanno fatto durante i lavori) potranno partecipare con i loro prodotti al primo evento, sperimentale, in maniera gratuita e libera (ischiakmzero@gmail.com è la mail per registrare la partecipazione delle aziende).

L’evento sperimentale seguirà in pieno il brand “Campagna Amica” che, con il tipico giallo Coldiretti, colorerà la Piazza di Succhivo in un sabato mattina di festa, di confronto e di racconto del territorio.

I coltivatori diretti presso il municipio montano, dopo la presentazione del progetto di Coldiretti curato dal vice direttore di Coldiretti Campania, la dottoressa Marina Reale, il dottor Nicola De Ieso e la dottoressa Alessandra Nobilione di Campagna Amica, hanno preso parte ad un vivace confronto. Di pregio gli interventi dell’agronomo Franco Mattera e di Giovan Giuseppe Mazzella “Mizar”. Durante la mattinata, inoltre, la Cooperativa di Vignaioli dell’Isola d’Ischia (93 soci) ha portato la sua testimonianza di come si possa fare squadra e trovare la giusta sintesi per coniugare la passione per la terra con le incombenze legali.

«Sabato 13 maggio – ha detto il sindaco di Serrara Fontana – sarà la festa della terra di Ischia. Nel piazzale di Succhivo ospiteremo i coltivatori diretti della nostra isola e i loro prodotti pronti per essere venduti in maniera diretta, senza intermediari. Un cammino ancora lungo che, come amministrazione, abbiamo intrapreso da diversi mesi e che giunge al primo passo. Colgo l’occasione per ringraziare Coldiretti Campania e la Fondazione Campagna Amica che hanno voluto condividere con il nostro progetto nato con l’amico Gaetano, la loro esperienza, il loro marchio e, soprattutto, i loro sistemi di controlli”.

About the author

Redazione Web

Add Comment

Click here to post a comment